gazpacho alle fragole

by Elena Levati

VAI SUBITO ALLA RICETTA / SKIP TO ENGLISH VERSION

Vi scrivo questa ricetta dall’Italia, dalla mia la mia minuscola, micro casina italiana.

Ancora una volta, nonostante tutto, si dimostra essere per me un luogo del cuore, un luogo in cui, entrando, respiri ricordi, respiri vita, respiri una storia che è iniziata ancora prima della sua costruzione, ormai 11 anni fa. Una storia di due mani che si sono strette in una sera d’estate, quando la pioggia cadeva copiosa dal cielo; una storia di due labbra che si sono avvicinate sotto quello stesso cielo che, poche ore più tardi, è tornato sereno illuminandosi con i fuochi d’artificio che ancora oggi sono convinta sia stato Cupido in persona a far scoppiare apposta per noi.

E mi viene da sorridere se penso che proprio da qui, oggi, vi scrivo questa ricetta che ha radici spagnole.

Da quando ci siamo trasferiti a Barcellona, di fatto, sono andata avanti a cucinare prevalentemente italiano: mi sono sicuramente adattata a ciò che là il mercato ti offre (che purtroppo, parlando di varietà, è decisamente inferiore rispetto all’Italia), ma con quegli ingredienti vi ho sempre proposto ricette nostrane.

Fatta eccezione per le empanadillas (che tuttavia avevo comunque italianizzato), questa di oggi è solo la seconda ricetta made in Spain che vi pubblico. Intendiamoci: non che io non abbia fatto la paella, ma la ricetta è già sul blog dal lontano 2013 e da allora l’ho mantenuta invariata, perciò…

Quindi oggi, Gazpacho!

Sì, mi direte voi, ma questo è alle fragole!

Certo! Non ho mai detto che non ci avrei messo del mio 😀 ho detto solo che le radici sono spagnole! 😉

Memore della delicata bontà del gazpacho all’anguria che vi avevo proposto la scorsa estate, ci ho messo poco a dirmi che avrei potuto provare a riproporlo con le fragole. Perchè no?

Vi assicuro che il mix fragole e pomodori è davvero vincente! Se non lo avete mai provato vi consiglio di rimediare quanto prima già che le fragole sono di stagione e se ne trovano di buonissime e succose!

La ricetta di base del gazpacho andaluso prevede come ingredienti pomodori, peperoni, cetriolo, aglio, cipolla, pane vecchio di un giorno, olio, aceto, sale e pepe.

Nel gazpacho alle fragole io ho deciso di mantenere pomodori, cipolla, pane, olio, aceto, sale e pepe.

Ho sostituito i peperoni con le fragole e, come per il gazpacho di anguria, ho preferito non usare l’aglio e il cetriolo.

Mentre l’aglio ho dovuto per forza ometterlo per ragioni personali di digestione avversa, il cetriolo l’ho omesso per ragionidi gusto. Non amandolo particolarmente ho pensato avrei potuto sostituirlo con il sedano: personalmente lo rifarei mille volte 🙂 Trovo infatti che, con le fragole, il gusto delicato ma allo stesso tempo deciso del sedano giochi un ruolo centrale. Ovviamente voi potete decidere di rimanere più fedeli alla tradizione: in questo caso, per le dosi indicate, aggiungete 1/2 spicchio di aglio e sostituite il sedano con 1/4 di cetriolo (scegliete sempe quelli più piccoli e poco acquosi).

Come da regola andalusa, il gazpacho va gustato molto freddo (in Andalusia le temperature estive sono davvero elevate e il gazpacho serve a dare energia e freschezza). Inoltre potete decidere voi come gustarlo: qui l’ho visto servito in 3 versioni differenti come aperitivo, come zuppetta in coppette da antipasto o a mò di sorbetto a metà del pranzo.

Ovviamente il lato più italiano di me non ha mancato di farsi sentire e, infatti, ho deciso di accompagnare il gazpacho alle fragole con micro cubetti di primo sale di capra, proprio come avevo già sperimentato e approvato con il gazpacho di anguria.

Mi sembra di avervi detto tutto! Solo un’ultima cosa: è sufficientemente chiaro quanto sia delizioso? 😀

GAZPACHO ALLE FRAGOLE


Un antipasto/aperitivo freschissimo, facilissimo e velocissimo da preparare per sorprendere con semplicità il palato di tutta la famiglia! Bambini compresi!


Livello: facile Tempo: 20 min + 1 ora riposo Dosi: 2 persone

Ingredienti:

  • 150 gr fragole (al netto degli scarti) + 2 fragole intere per decorare,
  • 150 gr pomodori (al netto dello scarto dei semi),
  • 1/2 cipolla bionda,
  • 40 gr sedano bianco,
  • 1 cucchiaino di aceto (io ho usato un aceto di lamponi che regala una nota di sapore davvero speciale, ma se non lo trovate potete usare l’aceto balsamico che con le fragole si sposa divinamente),
  • 50 gr primo sale (per me primo sale di capra Spega),
  • 30 gr mollica di pane vecchia di un giorno,
  • olio evo,
  • sale,
  • pepe.

Procedimento:

  1. Bagnate la mollica di pane con un pochino di acqua e tenetela da parte ad ammorbidire per un quarto d’ora.
  2. Lavate le fragole, tagliatele a metà e mettetele nel frullatore.
  3. Lavate i pomodori, togliete i semi e uniteli alle fragole (se volete potete eliminare anche la pelle).
  4. Aggiungete anche 30 gr di cipolla (circa metà).
  5. Aggiungete infine il sedano a pezzetti, una presa di sale, un cucchiaio di olio, l’aceto e abbondante pepe: frullate tutto molto bene.
  6. Aggiungete ora il pane strizzato e frullate ancora ottenendo una crema omogenea e liscia.
  7. Mettetela nel freezer per 15 minuti e poi tenetela in frigorifero per almeno 1 ora.
  8. Tagliate nel frattempo il primo sale a pezzettini molto piccoli, affettate sottile la cipolla rimasta e tagliate in quarti le due fragole intere che serviranno per la decorazione.
  9. Dividete il gazpacho in 2 coppette, completate ognuna con qualche fettina di cipolla, il primo sale, le fragole a spicchi, un goccio di olio e pepe macinato fresco.
  10. Servite molto freddo.

Note:

  • il Gazpacho va consumato in giornata;
  • se non avete come me problemi di digestione, aggiungete alla ricetta 1/2 spicchio di aglio;
  • se volete rimanere più fedeli alla tradizione e, se vi piace, potete sostituire il sedano con 1/4 di cetriolo (scegliete sempre quelli più piccoli e poco acquosi).

STRAWBERRIES GAZPACHO


Level: easy Time: 20 mins + 1 hour rest Serves: 2 pp


Ingredients:

  • 150 gr strawberries (net of waste) + 2 whole strawberries to decorate the dish,
  • 150 gr tomatoes (net of seed waste),
  • 1/2 blond onion,
  • 40 gr white celery,
  • 30 gr bread,
  • 1 tea spoon raspberry vinegar,
  • 50 gr primo sale cheese (for me goat primo sale cheese by Spega),
  • extra virgin olive oil,
  • salt,
  • pepper.

Method:

  1. Soak the bread in few water to soften,
  2. Wash the strawberries, cut them in half and place them in the blender.
  3. Wash the tomatoes, remove the seeds and add them to the strawberries.
  4. Add also 30 gr of onion.
  5. Finally add the celery into small pieces, a pinch of salt, a tablespoon of oil and plenty of pepper: blend all very well. 
  6. Add the squeezed bread and blend all again gettin a homogeneous cream.
  7. Put it in the freezer for 15 minutes and then keep it in the refrigerator for at least 1 hour.
  8. In the meantime cut the cheese into very small pieces, thinly slice the remaining onion and cut into quarters the 2 whole strawberries.
  9. Divide your strawberries gazpacho into 2 small cups, complete each one with some slices of onion, cheese, sliced strawberries, a drop of oil and freshly ground pepper.
  10. Serve very cold.

Note:

  • the Gazpacho should be consumed during the day; 
  • You can add 1/2  garlic clove if you like;
  • If you want to follow the traditional recipe, you can substitute celery with 1/4 cucumber (always choose the smaller ones).

-Post in collaborazione con Casa Radicci-

Ti potrebbero piacere anche

15 comments

Claudia 4 Maggio 2018 - 19:50

Oh mamma.. mi stuzzica non sai quanto questa ricettuzza! bacioni e buon w.e. :-*

Reply
Elena Levati 5 Maggio 2018 - 06:45

meno male!!! 😀 grazie anche a te cara

Reply
edvige 5 Maggio 2018 - 17:56

Molto accativante a me piaccioni i sapori ed accostamenti insolito. Convengo per il cetriolo e peperone che non digerisco, l’aglio mi piace proverò in alternativa con il sedano. Tutto da provare ciaooooo

Reply
zia Consu 6 Maggio 2018 - 19:44

Anche se ormai senti il calore di casa anche nel tuo nido a Barcellona, tornare dove è nato tutto e dove c’è il cuore della famiglia è sicuramente un’emozioni che non può essere sostituita con niente!
Intrigante il tuo gazpacho e ora che digerisco poco o niente, direi che è un’ottima soluzione come sostituto della cena ^_^
Un abbraccio e buona permanenza <3

Reply
Elena Levati 11 Maggio 2018 - 09:16

Allora provalo cara consu mia

Reply
tizi 9 Maggio 2018 - 18:22

bentornata cara! vedo che hai portato un po’ di spagna anche qua! questo gazpacho ha un colore bellissimo e con la dolcezza delle fragole deve essere davvero speciale 🙂
un abbraccio e complimenti per la tua instancabile creatività!

Reply
Elena Levati 11 Maggio 2018 - 09:15

Grazie mille carissima tizi ??

Reply
Fabio 10 Maggio 2018 - 13:55

ahah segno di un doppio legame che si è creato!
Bellissimo alle fragole.

Reply
Elena Levati 11 Maggio 2018 - 09:15

Grazie mille ?

Reply
saltandoinpadella 11 Maggio 2018 - 12:37

Si si è chiarissimo quanto sia buono. Mi hai fatto venire voglia di andare dal fruttivendolo a prendere le fragole, e anche il sedano che peraltro io amo molto 😉

Reply
Elena Levati 11 Maggio 2018 - 15:00

Potresti assecondare questa voglia allora ??

Reply
piccolaquaglia 29 Maggio 2019 - 22:59

Sono meravigliosi questi bicchierini di gazpacho! Riconfermo *-*

Reply
Elena Levati 30 Maggio 2019 - 01:21

e allora devi provarli per forza! 🙂

Reply
piccolaquaglia 31 Maggio 2019 - 17:27

E certo!!

Reply
Gazpacho gelato – Con Un Poco Di Zucchero 26 Marzo 2021 - 12:24

[…] per il gazpacho all’anguria e il gazpacho alle fragole, anche qui ho voluto ultimare (e anche italianizzare, suvvia) la ricetta con cubetti di formaggio: […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: