biscotti alla robiola ripieni di fichi e datteri

by Elena Levati

Mi si potrà obiettare che questa ricetta, visti gli ingredienti, sia poco estiva, mi si potrà dire che fa troppo caldo per accendere il forno e che quindi (come spesso accade) canto fuori dal coro.

E’ sicuramente tutto vero: questi biscotti non hanno trucchetti nascosti per evitare la calura da forno e non posso mentire sul fatto che siano preparati con ingredienti più autunnali come fichi secchi, datteri e mandorle.

Ma per me la loro anima è estiva. Ogni volta che arriva l’estate e che si avvicina il giorno della partenza verso la mia adorata isola a forma di farfalla, il mio pensiero vola direttamente ai Cuddureddi Ficu, i biscotti siciliani ai fichi che ho per la prima volta conosciuto e assaggiato proprio a Favignana e che, per me, sono e saranno sempre legati a tantissimi ricordi di estati felici, di giri in bicicletta fino al tramonto, di passeggiate in cui si sono prese decisioni importanti per la mia famiglia e in cui ho sognato di una principessa di nome Ludovica che viveva nel castello sulla montagna…

Quei biscotti sono per me simbolo dell’estate che avanza e del blu cristallino che i miei occhi a breve ammireranno.

In questi giorni il desiderio di quel mare sta bussando forte alla mia porta e allora, visto che alla partenza manca ancora un bel po’, mi sono risposta andando dritta in cucina ad aprire il pacchetto di fichi secchi.

Dalla mia ricetta dei cuddureddi, hanno così preso forma questi BISCOTTI RIPIENI non solo DI FICHI e MANDORLE, ma anche di DATTERI.

Qualche cucchiaio di confettura di fichi e di latte di mandorle ha ammorbidito il tutto, donando la giusta consistenza perfetta per essere spalmata tra due rettangoli di finta PASTA FROLLA ALLA ROBIOLA. Dopo aver provato la frolla alla ricotta e aver sperimentato l’uso dello stracchino nei muffin al cioccolato, mi rimaneva solo da tentare con la robiola.

…E per me il test è stato superato! 😉

PS: Comunque, per farmi volere ancora un po’ di bene da voi e farmi perdonare questo mio remare contro corrente, Giurin Giuretta che la prossima ricetta sarà non solo senza forno ma anche super fresca!

BISCOTTI ALLA ROBIOLA RIPIENI DI FICHI E DATTERI

Deliziosi biscottini da caffè preparati con una frolla leggera alla robiola e ripieni di fichi, datteri e mandorle.
Preparazione 30 min
Cottura 25 min
Portata biscotti
Cucina Italiana
Porzioni 20 biscotti

Ingredienti
  

Per la pasta frolla alla robiola:

  • 200 gr farina 00
  • 2 tuorli di uova medie
  • 70 gr zucchero di canna
  • 100 gr robiola di capra per me Spega,
  • 1 cucchiaio liquore all'amaretto
  • 1 pizzico di lievito.

Per il ripieno:

  • 100 gr fichi secchi
  • 100 gr datteri denocciolati
  • 100 gr mandorle pelate
  • 2 cucchiai (70 gr) confettura di fichi (per me Fiordifrutta Fichi Rigoni di Asiago),
  • 1 scorza di limone grattugiata
  • 10 gr liquore all'amaretto
  • 10 cucchiai (80 gr) di latte di mandorle

Istruzioni
 

  • Mettete la robiola in una ciotola insieme al liquore e mescolate con una frusta.
  • Versate la farina sulla spianatoia e fate un buco al centro. Aggiungete il lievito, la robiola, lo zucchero e i tuorli e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  • Avvolgetelo in un foglio di carta forno e tenete da parte.
  • Preparate il ripieno tritando insieme tutti gli ingredienti.
  • Accendete il forno a 180°C.
  • Dividete la pasta in due parti uguali e stendetela sottile in due rettangoli sul tavolo infarinato.
  • Spalmate uno dei due rettangoli con il ripieno lasciando un piccolo bordo tutto intorno.
  • Coprite con il secondo rettangolo e premete i bordi per sigillare.
  • Con un coltello da cucina pesante, con la lama inumidita, ritagliate la pasta in 4 strisce uguali.
  • Ritagliate poi ogni striscia in 5 parti uguali in modo da ottenere 20 biscotti.
  • Mettete i biscotti su una leccarda rivestita di carta forno e fate cuocere in forno già caldo per 20-25 minuti.
Keyword datteri, fichi secchi, robiola, pasta frolla alla robiola,
FIGS AND DATES STUFFED GOAT ROBIOLA CHEESE COOKIES

Level: easy Time: 30 mins. + 25 mins baking Serves: 20 cookies

Ingredients:

  • For the goat robiola cheese shortcrust pastry: 200 g 00 flour, 2 medium egg yolks, 70 g brown sugar, 100 g goat robiola cheese (for me Spega), 1 pinch of baking powder, 1 tbs Amaretto liqueur.
  • For the filling: 100 g dried figs, 100 g pitted dates, 100 g peeled almonds, 2 tablespoons – 70 g – fig jam (for me Fiordifrutta Rigoni di Asiago), 1 lemon grated rind, 10 g Amaretto liqueur, 10 tablespoons – 80 g – almond milk.

Method:

  1. Put robiola cheese in a bowl, add liqueur and stir with a hand whisk.
  2. Pour the flour on the pastry board, add baking powder and make a big hole in the center. Add robiola cheese, sugar and the egg yolks: knead all together until you get a homogeneous dough.
  3. Wrap in plastic.
  4. Prepare the filling chopping together all the ingredients.
  5. Preheat the oven to 180°C.
  6. Divide the dough in 2 equal parts and roll out them in 2 thin rectangles on floured pastry board.
  7. Spread one of the two rectangles with the filling, leaving a small border all around.
  8. Cover with the second rectangle and close pressing the edges.
  9. Using a heavy kitchen knife, cut the dough into 4 equal strips. Cut each strip into 5 equal parts in order to get 20 cookies.
  10. Put the cookies on a baking tray lined with baking paper and bake for 20-25 minutes.

Ti potrebbero piacere anche

31 comments

Giovanna 22 Giugno 2017 - 08:07

Adoro la frutta secca abbinata ai formaggi cremosi e questi biscotti sono un tripudio di bontà! Un abbraccio

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:29

ciao!!! che bello vederti qui! so che sono nelle tue corde, mi ricordo bene le nostre assonanze culinarie! 😉 grazie giovanna, un bacione!

Reply
Piccolalayla - Profumo di Sicilia 22 Giugno 2017 - 08:51

Se il mio fidanzato vedesse questa ricetta potrebbe essere la fine … contiene alcuni dei suoi ingredienti preferiti che io invece non mangio…. comq l’aspetto è invitantissimo e sicuramente anche il profumo! A presto LA

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:28

come di dice: per amore questo e altro!
😀 grazie carissima, sei sempre gentilissima!

Reply
silvia 22 Giugno 2017 - 09:08

Oh quando parli di essere fuori dal coro io alzo la mano! lo sono sempre! perciò non bado molto al fatto che possa sembrare autunnale la ricetta, la trovo deliziosa! Mi piace questo esperimento con l’utilizzo della robiola al posto del burro, e che dire del ripieno? Solo perchè ho deciso di mettermi un po’ a dieta altrimenti avrei assaggiato subito! Poi parli di Favignana, non ci sono mai stata, ma l’ho vista con gli occhi di alcune di voi e ho sognato così tanto fino ad innamorarmi, spero di poterci andare un giorno!! un abbraccio

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:27

se andrai un giorno a favignana sono sicura che ti rimarrà impressa nella mente e nel cuore per sempre! la tua anima dolce e delicata saprebbe apprezzare fino in fondo la meravilgia che quell’isola ha in sè, saprestri vedere dove gli altri non vedono e sentire dove gli altri non sentono. sapresti sentire il suono del silenzio e te ne innamoreresti.
e chissà mai che ci incontreremo proprio lì nonostante abitiamo nella stessa provincia! 🙂

Reply
zia consu 22 Giugno 2017 - 09:14

Per me accendere il forno non è problema nemmeno a Ferragosto 😛 quindi non mi scandalizzo di questa ricetta che racchiude tutti i profumi di quella meravigliosa isola! Grazie x questa ricetta, la finta pasta frolla alla robiola la proverò sicuramente!!!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:24

lo so che non mi deludi mai tu! e infatti!!! 😀

Reply
zia consu 30 Luglio 2017 - 16:53

https://ibiscottidellazia.blogspot.it/2017/07/ravioli-dolci-di-frolla-alla-robiola.html come promesso ecco la mia versione 🙂 questa frolla è strepitosa, complimenti Ele e felice domenica <3

Reply
Elena Levati 31 Luglio 2017 - 22:58

tesoro grazie mille! sono felicissima che ti sia piaciuta e che tu l’abbia sperimentata! la tua versione ovviamente mi ispira moltissimo e presto la riproporrò! grazie davvero per la fiducia! sono onorata!bacioni

Reply
Mila 22 Giugno 2017 - 10:08

E visto che a te portano alla mente tanti bei ricordi hai fatto benissimo a condividerli con noi!!!!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:24

<3 grazie!!!

Reply
Fabio 22 Giugno 2017 - 11:49

Un’esplosione di sapori di posti caldi. Devono essere favolosi!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:23

grazie mille Fabio!

Reply
saltandoinpadella 22 Giugno 2017 - 14:59

Con questo caldo il forno proprio no, ma si sa mai, magari tra qualche giorno le temperature caleranno e allora si ritorna alla normalità. Se ci pensi, tutti i paesi mediterranei, quindi dove il clima è molto caldo tipo Grecia, Marocco, usano in abbondanza ingredienti che noi attribuiamo più all’inverno come miele, datteri, mandorle, pistacchi, fichi. Ho sperimentato il formaggio nei dolci in molti modi, pure i formaggini dei bimbi nelle torte soffici, ma la frolla alla robiola ancora mi manca.

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:23

è vero, giustissima osservazione!
provala, io ho tentato per necessità: non avevo burro, non avevo ricotta e allora mi sono detta “provo con la robiola!” e sono rimasta piacevolmente sorpresa!
vengo a rinfrescarmi un po’ da te dai!;-)

Reply
Milena 22 Giugno 2017 - 17:58

Eheheh…per un buon dolce il forno lo accnedo altro chè! E questi biscotti lo sono di sicuro. E ti assicuro che anche per me fichi e mandorle fa taaanto estate. Che bontà! Un abbraccio Elena a tutti e una carezza dolce sul faccino bello della principessa.

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:21

ti ringrazio milena! e la carezza vado a dargliela subito visto che si è appena svegliata, sperando il tuo tatto la faccia riaddormentare <3

Reply
ipasticciditerry 22 Giugno 2017 - 18:00

Ci credi se ti dico che giusto un ora fa ho sfornato anche io dei biscotti che ho farcito con confettura e crema di nocciole? Quindi con me non c’è problema, il forno lo accendo lo stesso, anche con trenta gradi! Buonissimi e golosi i tuoi biscotti. Io sono tornata da due giorni da questa bellissima isola, che è la Sicilia e ti dico che mi mancava già, appena salita sull’aereo. L’unica gioia che mi sosteneva era rivedere la mia bella famiglia, ometti in testa. Vedessi anche Gabriele, in così pochi giorni, come è cambiato! Crescono troppo in fretta questi bimbi e non ci resta che goderceli più che possiamo. Un abbraccio grande a tutti voi ♥

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:20

eheheh lo so che in te trovo sempre una validissima alleata! anche per i tuoi lievitati naturali che chiamano a raccolta ogni settimana! 😉
so che rimane nel cuore, ti capisco benissimo! ma hai di che consolarti qui! bacini

Reply
Melania 22 Giugno 2017 - 19:38

E quindi quest’anno verrai di nuovo qui? Chissà che non riusciremo a vederci stavolta! Sarei dovuta andar anch’io in quella meravigliosa isola questa estate, ma troppi ostacoli mi hanno spinta solo a rimandare. Nel frattempo, la guarderò con i tuoi occhi, e so già che mi piacerà un sacco. Come i tuoi biscotti che adoro, sai? Mia mamma quando scendo me li fa trovare sempre…un abbraccio stellina!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:18

eh si, le radici del mio ale si sono trapiantate anche in me e non mi lasciano! adesso poi che ludovica sta volentieri sulla bicicletta insieme al suo papà, non vedo l’orda di portarla a scoprire i profumi e i colori dell’isola cullati dal venticello!
mi piacerebbe moltissimo conoscerti, lo sai, quindi se deciderai di fare un salto a Favignana ad agosto, fammelo sapere se ti fa piacere così un abbraccio dal vivo non me lo toglie nessuno! <3

Reply
speedy70 22 Giugno 2017 - 20:22

Ho giusto dei datteri da smaltire; ottimi questi biscotti golosi, grazie cara!!!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:15

allora sono la soluzione che fa per te!!! bacioni e grazie!

Reply
audrey 23 Giugno 2017 - 11:36

davvero particolari questi biscotti e poi le tue foto sono talmente belle da rende il tutto ancor più invitante 🙂
buona giornata a presto

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:15

sei un tesoro! grazie mille!

Reply
Silvia Brisi 23 Giugno 2017 - 21:03

Deliziosi!! E comunque Domenica scorsa ho sfornato una crostata, al buono non sappiamo resistere!! Ottimi questi biscotti, davvero speciali, come la terra che te li ha ispirati!!
Un bacio e buon we!!

Reply
Elena Levati 23 Giugno 2017 - 22:14

ehehe infatti! te lo dico adesso dopo aver sfornato una torta! sto sudando come non mai ma c’è un profumo!!! meno male che ci capiamo qui! 😀

Reply
paola 9 Luglio 2017 - 19:33

Sono interessanti,è vero fa caldo ma penso ne valga la pena,felice serata

Reply
Elena Levati 12 Luglio 2017 - 10:25

grazie Paola!! 🙂

Reply
plum cake al caramello 30 Novembre 2017 - 07:53

[…] del burro una robiola (che già era entrata nella mia cucina dolce nella pasta frolla usata per questi biscotti). Una crema alle nocciole completa e ammorbidisce la base che, in ultimo, trova tanti pezzettoni di […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: