confettura di fragole e rabarbaro

by Elena Levati

E’ passato esattamente 1 anno da quando, incantata dalla meraviglia della scoperta che la mia bambina mi stava regalando, in questo post scrivevo:

…ci sono tante cose che insieme a te voglio fare, tante cose che ti voglio far vedere, che ti voglio far conoscere.

Ci sono luoghi semplicissimi e bellissimi in cui desidero portarti e, fra questi, uno dei primi posti che mi piacerebbe diventasse a te familiare è l’orto del nonno: lì crescono, sotto cure amorevoli e lavoro attento, tanti buoni frutti, tanti cibi che poi ti proporremo di assaggiare e, ne sono certa, sarà tutto più bello se fin da subito imparerai e scoprirai da dove vengono, come crescono e come si raccolgono.

L’orto del nonno ora lo hai conosciuto, lo stai vedendo crescere e trasformarsi giorno dopo giorno, settimana dopo settimana proprio grazie a quelle cure amorevoli e a quel lavoro di cui ti parlavo.

E ora che ti ho vista lì realmente e non più solo immaginata, ora che ho visto i tuoi occhietti curiosi e il tuo musino impegnato a capire, mi accorgo che il desiderio di regalarti una piccola aiuola, come fece la tua bisnonna con me, quando ero bambina è vivo e forte.

Un anno fa, a questo proposito scrivevo:

Potremmo cominciare per esempio con delle piantine di fragole.. così poi metteremo nel cestino le tue insieme alle nostre e, insieme, le trasformeremo in una golosa, sana e buonissima confettura in cui, facendo finta di non vederti, ti lascerò affondare il ditino che poi finirà dritto in bocca.

E in effetti proprio dalle fragole siamo partiti: la prima fragolina dell’orto è stata per te e tu le hai reso onore chiedendone subito una seconda!

Ne hai avute più di due… e mentre tu ti sporcavi le manine e la bocca con il loro succo, noi ne facevamo confetture.

Adoro la confettura di fragole e dopo quella alla vaniglia, dopo la variante senza zucchero e la versione con il metodo ferber, quest’anno abbiamo deciso di utilizzare quel bellissimo rabarbaro che finalmente è cresciuto vigoroso nell’orto.

Ed ecco pronti per la dispensa i nostri vasetti di CONFETTURA DI FRAGOLE E RABARBARO. Anche questa volta abbiamo deciso di usare il METODO FERBER (di cui vi ho parlato più dettagliatamente qui) e come sempre preciso che la Ferber usa un rapporto 1:1 tra zucchero e frutta: io, da un lato seguendo le mie abitudini e tradizioni di famiglia in quanto a confetture e, dall’altro i miei gusti che mi tengono distante dalle confetture troppo dolci, ho più che dimezzato le dosi dello zucchero mantenendo invece inalterati i passaggi che questo metodo propone. Ne ho comunque ottenuto delle confetture deliziose, dal profumo intenso e ricco e dai colori brillanti e vivi!

CONFETTURA DI FRAGOLE E RABARBARO


Una confettura speciale e deliziosa, che non può mancare in dispensa: fragole e rabarbaro! Preparata con il metodo Ferber mantiene i colori brillanti e vivi e ha un profumo…..

Livello: facile Tempo: cottura Dosi: 2 vasetti grandi e 2 piccoli

Ingredienti:
    • 500 gr fragole mature
    • 500 gr coste di rabarbaro
    • 1 mela (io ho usato una renetta rossa)
    • 350 gr zucchero di canna
    • succo di 1 limone

Procedimento:

    1. Lavate delicatamente le fragole, pulitele e tagliatele a piccoli pezzettini. Fate lo stesso con il rabarbaro e versate tutto in una pentola larga.
    2. Pulite la mela, tritatela grossolanamente insieme al succo del limone e aggiungetela alle fragole e al rabarbaro.
    3. Unite anche lo zucchero, mescolate bene e fate riposare per 1 ora in frigorifero.
    4. Portate sul fuoco, fate raggiungere il bollore e spegnete subito la fiamma.
    5. Fate raffreddare completamente, coprite con il coperchio e mettete in frigorifero per una notte.
    6. La mattina seguente passate la frutta in uno scolapasta in modo da dividerla dal succo.
    7. Rimettete il succo nella pentola e portatelo a bollore. Abbassate la fiamma e fate cuocere solo il succo per 15 minuti.
    8. Aggiungete a questo punto la frutta tenuta da parte e fate cuocere altri 15 minuti.
    9. Spegnete e mettete subito la confettura calda nei vasetti precedentemente sterilizzati. Chiudete con le capsule, capovolgete i vasetti e fate raffreddare.
    10. (Per la sterilizzazione, io lavo i vasetti, li riempio per metà di acqua e li passo 5 minuti alla max potenza al microonde).

Ti potrebbero piacere anche

27 comments

Piccolalayla - Profumo di Sicilia 20 Maggio 2017 - 08:01

Mi sono commossa rivivendo la scena dalle tue parole 🙂 <3 che cosa meravigliosa! E la confettura di fragole fatta in casa? qualcosa che non ha parola per essere descritta! A presto LA

Reply
Elena Levati 22 Maggio 2017 - 12:12

sei un tesoro! grazie di cuore! davvero!

Reply
zia consu 21 Maggio 2017 - 09:03

Che bello scoprire il mondo insieme…questo è l’amore di cui si ha bisogno fin da piccoli 🙂
La tua confettura è un vero sogno e con i prodotti curati con amore è davvero speciale!
IL metodo Feber non l’ho mai sperimentato…è proprio giunto il momento di rimediare ^_^
Buona domenica principesse <3

Reply
Elena Levati 22 Maggio 2017 - 12:11

devi provarlo perchè nonostante io abbia più che dimezzato le dosi dello zucchero la confettura viene spettacolare!!! un bacio tesoro!

Reply
Cristina Dianin 21 Maggio 2017 - 09:43

Fortunata la tua piccola ad avere un orticello ! La confettura di fragole e rabarbaro è stata una felice scoperta al salone del gusto di slow food, felice perchè per me il rabarbaro era associato a quelle disgustose caramelle che andavano anni fa. Qui nemmeno lo vendono , nemmeno nei negozi più riforniti

Reply
Elena Levati 22 Maggio 2017 - 12:10

anche io faccio fatica a trovarlo e infatti ho dovuto convicere il nonno/papà a metterlo nell’orto! 🙂
un abbraccio cara Cristina!

Reply
edvige 21 Maggio 2017 - 14:45

Bello quello che racconti e buona questa confettura. Grazie per tutto e buona domenica.

Reply
Elena Levati 22 Maggio 2017 - 12:09

grazie di cuore Edvige cara!

Reply
Lisa 22 Maggio 2017 - 13:15

Quando prima o poi riuscirò a procacciarmi del rabarbaro la voglio provare! Mi pare golosissima!
Ciao! 🙂

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:38

Ci conto lisa!! Grazie e a presto

Reply
Serena 22 Maggio 2017 - 14:07

Il metodo Faber non l’ho mai sperimentato e tu mi hai fatto venire una voglia di farlo, il colore è fantastico e sono certa che il sapore non sia da meno fragole e rabarbaro è un gusto da provare. Ludovica è fortunata ad avere una mamma come te che la cresce in modo sano rispettando la natura e facendole apprezzare i suoi frutti. Bravissima Elena, un abbraccio grandissimo ad entrambe voi

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:37

Ti piacerebbe moltissimo e sapresti apprezzarlo al meglio tu!! Un abbraccio a te

Reply
Milena 22 Maggio 2017 - 14:56

Una tradizione di famiglia che si tramanda in un modo a te così caro. Emozione….

E una abbondante cucchiaiata di questa confettura me la porto via! 🙂

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:36

E io te la concedo con piacere ?

Reply
ipasticciditerry 22 Maggio 2017 - 15:38

Anche da nonna Terry le prime fragoline sul balcone sono state per Christian … che le cura e ogni volta che viene da me va a controllare se sono diventate rosse, come gli ha spiegato nonna. Noi non abbiamo un giardino ma solo un balcone ma se avessi avuto spazio a sufficienza sarebbe piaciuto anche a me darne un pezzetto a lui, per fare i suoi esperimenti. Questa confettura ha un colore brillante da paura! Bellissima e di sicuro molto buona. Bravissima il mio Zuccherino

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:35

Io per fortuna posso appoggiarmi al giardino di papà ed è davvero un lusso sia per noi che per lei che sta conoscendo e amando la natura piano piano ❤

Reply
Fabio 23 Maggio 2017 - 09:21

Vengono buonissime le confetture con quel metodo! Fragole e rabarbaro è assolutamente da provare.

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:34

Yessss ?

Reply
Mila 23 Maggio 2017 - 10:16

Riesci sempre a farmi stringere il cuore coi tuoi post!!!! Sei una gran mamma!!!

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:34

❤ mila ?

Reply
silvia 23 Maggio 2017 - 14:01

Queste sono le cose davvero belle! Far crescere la tua bimba facendole scoprire pian piano anche la natura e i doni che regala! Questa marmellata tra l’altro sarei proprio curiosa di assaggiarla, spesso ho visto l’abbinamento fragole e rabarbaro, ma purtroppo a me non capita mai di trovarlo! Dovrei cercare meglio!

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 16:27

Grazie per le tue belle parole Silvia! Cerca bene perché è davvero molto buona! Un abbraccio

Reply
Silvia Brisi 23 Maggio 2017 - 19:52

Piccola Ludovica, ce la vedo a mangiare le prime fragole, che meraviglia!! E questa confettura la adoro, fortunata ad avere il rabarbaro dell’orto!!
Un abbraccio!!

Reply
Elena Levati 23 Maggio 2017 - 21:51

grazie Silvia! 🙂 <3

Reply
Tatiana 24 Maggio 2017 - 17:20

Che colore spettacolare… lo sai che da me non trovo il rabarbaro manco a schiattare? Poi coni l Ferber vengono divinamente, anche se confesso di essere talmente incasinata da farle quasi sempre con il Bimby…
Un bacio!

Reply
Elena Levati 27 Maggio 2017 - 06:29

anche io facevo fatica quindi ho convinto il papi/nonno a piantarlo in girdino e dopo vari tentativi finalmente ci siamo riusciti! ma da te dovrebbe crescere bene invece! cerca meglio perchè non puoi perderla!!! un bacino

Reply
confettura di nespole alle fave tonka con metodo ferber 7 Giugno 2017 - 12:01

[…] più dettagliatamente qui), così come ho fatto in precedenza anche per la confettura di fragole, fragole e rabarbaro, nespole e ciliegie). Come sempre preciso che la Ferber usa un rapporto 1:1 tra zucchero e frutta: […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: