Pasqua spagnola: la Mona de Pascua (dolce tipico)

by Elena Levati
Pasqua spagnola

Se non siete mai stati in Spagna durante le vacanze pasquali vin consiglio di farci un pensierino, (ovviamente quando le condizioni limitative della pandemia saranno finalmente solo un ricordo) perchè la Pasqua spagnola, per le sue caratteristiche originali e talvolta bizzarre, vi rimarrà certamente impressa!

La Semana Santa è qui molto sentita e particolarmente pittoresca per noi italiani che siamo abituati a uova di Pasqua e colombe! Qui l’uovo di Pasqua come lo intendiamo noi, impacchettato, infiocchettato e con una sorpresa all’interno, non è contemplato (anche se ovviamente per ragioni di mercato ne troverete qualcuno nei supermercati) e, neanche a dirlo, la colomba non esiste!

La Pasqua spagnola, è tutta differente: è colorata, molto colorata, forse a volte fin troppo colorata, è anche un po’ pacchiana: è fatta di ovetti, piume colorate, pulcini e figure rappresentanti personaggi dei cartoons, dei fumetti, dei libri, dei film…

Pasqua spagnola

L’uovo di cioccolato c’è, ma è inteso come un’opera d’arte, la Mona de Pascua, appunto: intorno all’uovo o al posto di esso si costruiscono sculture di cioccolato rappresentati animali, case del bosco, castelli fiabeschi, carrozze delle principesse, unicorni, ecc: insomma voi pensate ad una cosa e vedrete che in una pasticceria o nell’altra la troverete sicuramente.

E in tutto questo la sorpresa non c’è: o meglio, c’è ma è messa accanto alla scultura se si tratta di una mona di cioccolato oppure sopra di essa se si tratta di una mona a torta. Queste due tipologie di mone pasquali sono quelle moderne e più gettonate oggi, ma un tempo (e secondo ciò che racconta la storia) la mona era un dolce a forma di corona che ospitava sulla superficie delle uova sode (fonte wikipedia).

Pasqua spagnola

La nostra Pasqua spagnola

Noi quest’anno avevamo deciso di comperare una mona de pascua, ma non c’era nessun personaggio che piacesse a Ludovica: no, lei non voleva Elsa o le altre principesse Disney, non voleva altre figure dei cartoons, no, lei voleva il muneco di Freddie Mercury!

Ecco… potrete immaginare che ovviamente in nessun posto abbiamo trovato una mona de Pascua che proponesse come regalo il personaggio di Freddie. Quindi?? Quindi abbiamo deciso di acquistare il nostro Freddie e preparaci la nostra Mona de Pascua in casa!

A noi non piacciono molto i dolci a base di pan di spagna farciti come vorrebbe la tradizione e quindi abbiamo scelto una base differente e, vi giuro, super buonissima: una torta alle nocciole e miele, senza lievito che, una volta cotta, sprigiona un profumo divino!

Sulla superficie abbiamo spalmato un generosissimo strato di crema al cioccolato e poi abbiamo decorato a nostro gusto rimanendo però fedeli alla tradizione delle mone: piume e ovetti!

Provate a dare sfogo alla vostra creatività costruendo la vostra Mona de Pascua per una Pasqua differente, per una Pasqua spagnola!

QUI potete vedere il REEL delle mie figlie intente a preparare la loro Mona de Pascua 😀

pasqua spagnola mona de pascua

MONA DE PASCUA: DOLCE TIPICO DELLA PASQUA SPAGNOLA

Un dolce tipico della Pasqua spagnola, in cui la nostra sorpresa dell’uovo è messa sopra ad una torta! La base è estremamente personalizzabile e noi abbiamo scelto una ricetta deliziosa: una torta alle nocciole e miele, senza lievito, impreziosita da una golosa crema al cioccolato fondente e decorata con tanti ovetti e… e la nostra sorpresa: l’adorato Freddie Mercury, idolo delle nostre bambine!
Preparazione 30 min
Cottura 30 min
Portata Dessert
Cucina spagnola
Porzioni 22 centimetri

Attrezzature

  • sbattitore elettrico
  • teglia da 22 cm

Ingredienti
  

Per la base:

  • 90 g burro
  • 40 g miele (per me Miel Bio di Fiori Rigoni di Asiago)
  • 3 uova grandi
  • 80 g zucchero semolato
  • vaniglia
  • 50 g farina
  • 50 g nocciole tostate finemente tritate

Per la crema al cioccolato fondente:

  • 60 ml panna fresca da cucina
  • 100 g cioccolato fondente
  • 1 cucchiaino colmo miele (per me Miel Bio di Fiori Rigoni di Asiago)

Per decorare:

  • ovetti al cioccolato misti a piacere.

Istruzioni
 

Preparate la base:

  • Fate fondere il burro insieme al miele e fatelo ritornare a temperatura ambiente.
  • Nel frattempo separate i tuorli dagli albumi: montate i primi insieme allo zucchero con le fruste elettriche per almeno 10 minuti affinché otterrete una crema chiara e spumosa. Aggiungete la vaniglia.
  • Con le fruste in movimento, a bassa velocità, aggiungete la farina e le nocciole e continuate a lavorare per 5 minuti. Unite ora il burro e terminate la lavorazione dell’impasto per altri 5 minuti.
  • Accendete il forno a 180 °C e mentre arriva in temperatura montate gli albumi a neve fermissima. Incorporateli molto delicatamente all’impasto con movimenti dal basso verso l’alto senza smontarli.
  • Imburrate e infarinate uno stampo da 20-22 cm e versateci l’impasto con delicatezza, livellandolo. Infornate per 30 minuti.
  • Sfornate e fate raffreddare completamente il dolce.

Preparate nel frattempo la crema al cioccolato:

  • Fate sciogliere il cioccolato sminuzzato insieme alla panna. Quando otterrete una crema omogenea spegnete il fuoco e aggiungete il miele.
  • Una volta fredda la base, decoratela in superficie con un abbondante e generoso strato di crema al cioccolato (ve ne rimarrà un po’: potete goderla a colazione sul pane o usarla per farcire una crostatina per esempio).

Decorate ora la vostra Mona de Pascua come più vi piace:

  • Noi abbiamo scelto di seguire la tradizione spagnola che impone piume, ovetti e una figura (personaggi di fumetti, film di animazione, film, libri, ecc..).

Note

  • Nella tradizione spagnola ci sono vari modi per preparare la base della mona che generalmente sono torte tipo pan di spagna farciti alle creme. Noi non amiamo però quel genere di dolci e quindi abbiamo studiato una ricetta che rispecchiasse i nostri gusti rimanendo però fedeli alla tradizione nella decorazione dove vale il detto: chi più ne ha più ne metta! 😀
  • La torta va tenuta in frigorifero per la presenza della crema a base di panna, ma va consumata a temperatura ambiente.
  • E’ un dolce senza lievito quindi la base riamane tendenzialmente bassa e deve essere prestata moltissima attenzione nel momento in cui si incorporano gli albumi all’impasto della torta.
  • Se utilizzate stampi più grandi le dosi vanno aumentate (di 1/3 per uno stampo da 24 cm).
Keyword mona de pascua, dolci spagnoli, pasqua in spagna, dolci tipici spagnoli, mona de pascua ricetta spagnola, cioccolato, nocciole, torta di nocciole, torta senza lievito

Questo articolo è disponibile anche in: Spagnolo

11 comments

Paola 2 Aprile 2021 - 08:35

Ma sai che ero convinta che la Mona de Pascua fosse un lievitato? Ricordo di averne letto la ricetta anni fa su un blog spagnolo. Adesso scopro, invece, che è riferito a tutta una composizione di torta, cioccolato e regalo 🙂 C’è sempre da imparare 🙂 La Pasqua in Spagna è uno dei miei pallini. Chissà che prima o poi, a pandemia finita (e speriamo presto), ci si riesca. Un abbraccio enorme, cara, e Buona Pasqua 🙂

Reply
Elena Levati 7 Aprile 2021 - 11:43

Si Paola hai ragione, è un lievitato a forma di ciambella con uova sode in superficie nella sua versione antica. La versione moderna però (e ora sono tutte così) vuole la mona a torta come un pan di spagna farcito e decorato e la mona di cioccolato come sculture. Però adesso che me lo dici forse è meglio specificarlo nel post: grazie! vado ad inserire una piccola nota! baci baci

Reply
milesweetdiary 7 Aprile 2021 - 17:42

È così divertente conoscere le tradizioni degli altri paesi. E quella spagnola x Pasqua direi in linea con il carattere esuberante degli spagnoli. E io trovo la vostra Mona De Pascua assolutamente bella, divertente e rock 😆😆 Yeah!

Reply
zia Consu 5 Aprile 2021 - 10:56

Sarei davvero curiosa di vedere la vivere la settimana di Pasqua in quel pittoresco carnevale che hai raccontato!
Bellissima la tua Mona e complimenti a Ludi per la scelta ^_^ adoro Freddie!
Buona Pasqua belle fanciulle!

Reply
Elena Levati 7 Aprile 2021 - 11:41

quando vuoi noi ti aspettiamo!!!! Baci baci

Reply
Elena Gnani 6 Aprile 2021 - 12:27

No vabbè ma io voglio quel bamboccino di Freddie 😍😍😍 sai che abbiamo gusto simili, anche io non sono tanto da torte sofficiose farcite con panna o cose simili, molto meglio questa base. Solo che a casa mia non amano il miele. quasi quasi ci metto lo sciroppo d’acero

Reply
Elena Levati 7 Aprile 2021 - 11:40

ecco potrebbe essere una buonissima idea! io invece per il miele vado matta, ma matta davvero! i miei coinquilini molto meno, ma se non usi un miele forte non si percepisce troppo e piace a tutti! un bacio grande!

Reply
CRISTINA 6 Aprile 2021 - 16:20

Paese che vai…usanza che trovi: anche in questo caso il detto ha la sua ragion d’essere. Bella come tradizione però: mi piace molto l’idea dei colori ovunque e dei personaggi . Forte la tua Ludovica con il suo Freddy ahahah. I riti della settimana santa invece un po’ di li conosco. Oltre che sentiti sono anche molto pittoreschi. Peccato che nel nord Italia non ci siano

Reply
Elena Levati 7 Aprile 2021 - 11:39

si è proprio vero! e’ un po’ pacchiano ma qui i colori vividi e vivaci sono mooolto usati! sì, la mia ludi è tutta speciale! 😀 un bacione

Reply
speedy70 8 Aprile 2021 - 09:14

Grazie, un dolce molto goloso che non conoscevo!!!

Reply
Ipasticciditerry 8 Aprile 2021 - 17:28

Il pupazzetto di Freddie ma che mito!!! Molto interessante questa usanza che non conoscevo per niente. Ognuno ha le due tradizione e mi sembra giusto. Grazie per averci reso partecipi e … evviva la vostra Mona de Pasqua con i etti e Freddie!!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: