Coniglio al Vov

by Elena Levati

Circa un mesetto fa vi dicevo (qui) di quanto fosse bello, appagante e formativo il porsi in una condizione di sblocco dei freni che senza ragioni precise e fondate da anni avevamo imposto alla nostra mente e che ci facevano storcere il naso, a priori, di fronte a qualche ingrediente o a qualche piatto.

Vi dicevo di quanto invece il sapersi lasciare andare permetta di riscoprirsi capaci di apprezzare una ricchezza di sapori, di profumi e di accostamenti di gusto davvero eccezionale!

E tutto ciò ve lo dicevo in riferimento al Vov, che scoperto con estremo piacere e grande goduria, ho iniziato ad utilizzare in cucina come ingrediente speciale per alcune mie ricette.

Se, la prima volta, vi avevo proposto un dolce, peccaminoso e squisito, oggi vi presento invece un piatto salato, di carne, saporito e gustosissimo, delicato e estremamente profumato.

L’idea mi è venuta ripensando al Coniglio al Marsala e olive, un secondo di carne la cui ricetta mi è stata tramandata con minuziosità scrupolosa da mia mamma e che io ho sempre trovato delizioso.

Considerando il fatto che il nostro liquore all’uovo confortante è preparato proprio su una base di Marsala, ho pensato che fosse perfetto per dare un tocco di novità a questa ricetta “storica”, una nota di dolcezza e di estro che ha subito fatto breccia nel mio cuore!

Le olive taggiasche della ricetta originale, qui non compaiono per lasciare il giusto spazio al sapore avvolgente e unico del Vov che, unito ai fegatini e parte del fondo di cottura del coniglio, completa la pietanza, in un cremoso abbraccio.

CONIGLIO AL VOV


Livello: medio Tempo: 20 min + 1 Ora 30 min cottura Porzioni: 4-6 persone

Ingredienti

  • 1 coniglio nostrano da circa 1 kg

  • 65 gr fegato di coniglio

  • 20 bacche di ginepro

  • 1 cipolla bionda

  • farina q.b.

  • Sale e pepe

  • olio extravergine d’oliva

  • 2 bicchieri da liquore di Marsala

  • 90 gr Vov

  • brodo vegetale

Procedimento

  1. Lavate il coniglio tagliato a pezzi, asciugatelo bene e passatelo in un poco di farina sbattendolo bene in modo da eliminare quella in eccesso.

  2. Tritate molto finemente la cipolla e fatela dorare in un 3 cucchiai di olio in un’ampia padella antiaderente adatta alla cottura in forno. Trasferite la cipolla su un piatto, aggiungete se necessario un goccio di olio in padella e fatevi rosolare per bene il coniglio in modo che diventi dorato e si sigilli mantenendo al suo interno tutti i suoi succhi.

  3. Portate il forno a 200°.

  4. Aggiungete al coniglio rosolato, le cipolle tenute da parte e il fegato (intero), bagnate con il Marsala e fate evaporare per circa 5 minuti.

  5. Salate e pepate la carne, aggiungete le bacche di ginepro, bagnate con 3-4 mestoli di brodo caldo, coprite bene con stagnola e infornate per 1 ora, 1 ora e mezza controllando ogni 30 minuti il livello del brodo: la carne non deve mai essere asciutta, quindi se necessario aggiungete di volta in volta poco brodo.

  6. Quando il coniglio sarà cotto, eliminate le bacche di ginepro, mettete il fegato nel frullatore insieme al Vov e a 100 gr del fondo di cottura: tritate a lungo molto molto finemente ottenendo una cremina.

  7. Aggiungetela alla carne, mescolate, infornate ancora 5 minuti e servite.

BAKED RABBIT WITH VOV


Level: intermediate Time: 20 mins + 1,30 hours baking Serves: 4-6 persons


Ingredients:

  • 1 rabbit -approximately 1 kg,
  • 65 gr rabbit liver,
  • 20 juniper berries,
  • 1 blond onion,
  • flour,
  • salt and pepper,
  • extra virgin olive oil,
  • 2 liqueur glasses of Marsala wine,
  • vegetable broth,
  • 90 gr Vov.

Method:

  1. Wash the rabbit cutted in pieces, dry well and sprinkle them with little flour.
  2. Finely chop the onion and brown it in 3-4 tablespoons of oil in a non stick baking pan. Put the onion on a plate, add a dash of oil in the pan and brown the rabbit very well on each side.
  3. Set the oven to 200°C.
  4. Add in the pan the browned onions and the liver, add the marsala wine and cook for about 5 minutes. Add salt, pepper and the juniper berries; wet with 4 ladles of hot broth, cover wit aluminium and bake for 1 hour, 1 hour and a half, checking the level of the broth every 30 minutes: the meat must never dry, so, if you need, add time to time a little broth.
  5. Once the rabbit it’s cooked, remove the juniper berries and put the liver in the blender along with Vov and with 100 gr of cooking broth. Blend all very well getting a fine cream.
  6. Add this cream to the meat, stir, bake 5 minutes more and serve.

31 comments

manuela e silvia 29 Giugno 2015 - 10:57

Ma quanto ci piace questo liquore 😛
Una preparazione decisamente originale, ma questa carne dal sapore più “amarognolo” forse meglio di altre si sposa ad essere cotta con questo liquore “goloso”.

Reply
Imma 29 Giugno 2015 - 11:00

Questa ricetta amica mia mi piace troppo…il coniglio al Vov è decisamente una novità per me e del resto gli esperimenti culinari li adoro quindi prendo la mia bottiglia di vov dalla credenza e lo provo, promesso:-)!!Baci grandi,Imma

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:24

ehehe che ami gli esperimenti come me lo so bene!!! per questo tvb 😀

Reply
saltandoinpadella 29 Giugno 2015 - 11:06

Davvero una proposta molto originale. Abbinare il VOV a una ricetta salata non era facile, farci poi un arrosto è ancora più interessante. Non riesco bene ad immaginare il gusto che può regalare al coniglio, comunque l’aspetto è stupendo

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:23

non è facile nemmeo spiegarlo il sapore, è da provare però perchè è davvero davvero buono! 🙂

Reply
Marghe 29 Giugno 2015 - 11:08

Sai tesoro che nella mia vita ho mangiato soltanto due volte il coniglio?
Mi fa sempre un pò impressione approcciarmici, mi vengono in mente tutti i coniglietti tenuti in braccio nel recinto di mio nonno (certo, la fine che facevano poi era quella… ma beata l’ignoranza dei bambini!!).
Ma adoro i liquori ricchi nelle carni, questa ricetta sarà assolutamente mia appena torna un pò di fresco.
Ti abbraccio teneramente

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:23

si in effetti anche io quando li vedo belli batuffolosi al parco vicino casa mi viene un po’ di pensiero…ma quando me lo vedo arrivare, già pulito e tagliato io non so resistere, la sua carne è (purtroppo per lui) tenerissima e io la adoro! 🙂

Reply
Lisa 29 Giugno 2015 - 13:24

Ciao Elena che ricetta particolare!!!
Sono anni che non bevo il Vov ma mi ricordo che da ragazzina lo andavo a rubare alla nonna!!!
Il coniglio è una carne che amo molto da buona ligure… devo provare questo abbinamento!
Grazie della ricetta!
Bacioni
Lisa

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:21

grazie mille Lisa! Se hai occasione provalo, a me è piaciuto davvero moltissimo e rimane tenero tenero

Reply
Veronica 29 Giugno 2015 - 16:09

Deve avere un gusto strepitoso ,questo piatto è veramente originalissimo .brava cara un abbraccio?

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:19

grazie Veronica!!! Com stai tesoro?

Reply
vale 29 Giugno 2015 - 16:55

Anch’io come Margherita qui sopra, non mangio molto il coniglio, credo di averlo assaggiato una volta per sbaglio.. hehe.. però il tuo piatto è goloso e ricco e lo ammetto mi attira parecchio!! lo vedrei bene accompagnato anche con della polenta come piatto invernale! 😉
un bacio e buona settimana
Vale

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:19

sì, infatti in inverno polenta a palate! 😀

Reply
Silvia Brisi 29 Giugno 2015 - 22:01

Originalissimo Elena!! E di sicuro da provare!! Brava!!
Buona serata!!

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:18

grazie mille!

Reply
speedy70 29 Giugno 2015 - 22:07

MA dai, con il Vov… che idea ghiotta cara, grazie, cucino spesso il coniglio, lo proverò!!!!

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:18

sarebbe un onore per me! Davvero!

Reply
Simona Mirto 30 Giugno 2015 - 09:16

Teso ma lo sai che io il liquore lo preferisco nei salati? tipo risotti, carni, arrosti vari? sarà che sono astemia e in fase di “sfumatura” l’acol evapora e resta il dolce gusto del liquore… Speciale questa proposta… sopratutto io il coniglio lo preparo sempre alla stessa maniera… ottima dritta;* brava come sempre! un bacione tesoro:**

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:17

davvero? sono felicissima di averci azzeccato con i tuoi gusti allora!! <3

Reply
Lilli nel paese delle stoviglie 30 Giugno 2015 - 11:47

adoro il coniglio, mi ricorda la mia nonna che una volta saputo che lo adoravo me ne preparava quintalate, con il vov lo immagino divino, devo provarlo per forza, vado in montagna e lo faccio, qua forse comincia a essere caldo, ci hai regalato una bellissima ricetta, immagino il profumo….

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:17

sì lilli il profumo è davvero squisito! in montagna lo vedo molto, molto , molto bene! 🙂 un bacione

Reply
Margherita 1 Luglio 2015 - 00:21

In effetti é un po’ come dici tu… é bello lasciarsi sorprendere (e forse mica solo in cucina!)davanti a ricette o ingredienti che non ci hanno mai troppo convinto. Mi metti davanti questo coniglio al vov e poi mi parli di quello marsala e olive… eh direi che non saprei quale scegliere!

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:16

🙂 ecco potremmo farli entrambi così ci togliamo ogni dubbio!!! 😉
Ps: quanto manca????

Reply
Tatiana 1 Luglio 2015 - 10:02

Eccomi qua! M’ero scordata che dopo ogni cambio di casetta è necessario reiscriversi per visualizzare i post via mail… poi ieri mi son chiesta: “Ma che fine ha fatto Elenina?” Quindi ora non ti perdo più per la strada (sapessi quanti followers ho perso io a seguito del trasloco….) e vado a vedermi cosa mi sono persa in questi giorni….
Un bacio 🙂

Reply
Simo 1 Luglio 2015 - 18:40

…assolutamente originale e strabiliante Elena! Da provare!!!!!!!!!!!!

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:15

grazie Simo!!

Reply
Mila 2 Luglio 2015 - 10:55

Secondo te posso farlo eliminando il fegato (per qullo il mio “sblocco dei freni” deve ancora avvenire!!!)?

Reply
Fabio 2 Luglio 2015 - 11:24

Questo abbinamento un po’ insolito mi intriga e secondo me ha il suo perché! Brava, bisogna osare in cucina.

Fabio

Reply
Sonia 2 Luglio 2015 - 19:36

mi piace tutto in questa ricetta, foto comprese e tu più di tutto che sei bella e brava! bacioni

Reply
conunpocodizucchero 4 Luglio 2015 - 07:14

<3 mi vuoi far arrossire per caso??? :D

Reply
menù di pasqua 2019 17 Aprile 2019 - 06:50

[…] CONIGLIO AL VOV […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: