Mignon con ganache e Vov

by Elena Levati

 Mi sorprendo sempre moltissimo nel vedere come i miei gusti si siano modificati nel corso degli anni…

Mi sorprendo e sorrido ripensando a tutte le volte in cui ho detto : “No grazie, non mi piace!” senza, in realtà, aver mai assaggiato il piatto o l’ingrediente in oggetto.

Mi sorprendo se penso alla forza intimidatoria di quella “sola idea” che fosse fatto in un certo modo, che contenesse proprio quell’ingrediente lì che ero convintissima non facesse per me, che potesse avere una determinata consistenza che pensavo non mi andasse a genio.

Mi sorprendo vedendo quanti muri di fatto ho alzato e quante limitazioni io mi sia auto imposta!

In tutto ciò ora mi dico: chissà quante cose buone mi sono persa!!!

Ma…qualcuno dice meglio tardi che mai, giusto?

E allora la sorpresa è grandissima e profondamente bella nel momento in cui, abbattendo quei miei inspiegabili “pregiudizi, tolgo il freno troppo tirato e mi apro ad un mondo di sapori che invece scopro ricco e interessante.

Così, per esempio, è stato con il Vov: mi ricordo che fin da bambina l’ho sempre associato ad una cosa da grandi, anzi da nonni. La mia nonna, infatti, ne andava ghiotta e ogni tanto, nei tempi di magra, ne faceva una versione casalinga. Ma a me l’idea di bere dei tuorli d’uovo non convinceva proprio! Barriera subito alzata!

Quando qualche giorno fa ho ricevuto un pacchettino prezioso contenente proprio una bottiglia di Vov, mi sono messa in modalità sblocca freni: mi sono fatta ammaliare dai colori brillanti dell’etichetta e ne ho assaporato un bicchierino ben freddo. Mi si è aperto un mondo e ho iniziato a pensare a come poter utilizzare al meglio quello zabajone confortante in una ricetta.

L’idea più semplice ed immediata è stato un dolce: dalla mia passione per la pasta frolla, per i piccoli bocconcini da prendere con due dita e dalla mia chocolate addiction sono nati questi mignon di frolla scura al cacao ripieni di una riduzione di Vov e da un ciuffo di ganache al cioccolato extra dark.

Un godurioso, speciale e diabolicamente delizioso dolcetto a cui non si può nemmeno provare a resistere!!

Pssss: ho in serbo anche un’altra idea, ma salata… quindi stay tuned!

MIGNON CON GANACHE E VOV


Livello: medio Tempo: 1 ora + riposo Dosi: 15 mignon

 Ingredienti:

  • 170 gr farina,
  • 30 gr cacao amaro,
  • 80 gr zucchero di canna fine,
  • 2 tuorli,
  • 100 gr burro,
  • 1 pizzico di sale,
  • 100 gr cioccolato extra fondente,
  • 150 ml Vov,
  • pepite di cioccolato (o cioccolato tritato),
  • 100 gr panna fresca.

Preparazione:

Setacciate la farina insieme al cacao e versatela sulla spianatoia. Fate un grosso buco al centro e versateci lo zucchero, il pizzico di sale, i tuorli e il burro freddo a dadini. Impastate tutto insieme finchè otterrete un impasto omogeneo e liscio. Formate un panetto, avvolgetelo in pellicola e fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Nel frattempo preparate la ganache: tritate il cioccolato con il coltello e mettetelo in una bacinella. Fate scaldare la panna e versatela subito sul cioccolato girando con una frusta per far fondere tutto il cioccolato e ottenere una ganache liscia e lucida. Fatela raffreddare.

Versate il Vov in un pentolino e fatelo sobbollire su fiamma medio-bassa per 10 minuti circa affinchè si riduca diventando più cremoso. Fatelo raffreddare.

Accendete il forno a 180°C.

Riprendete la pasta e stendetela in un cerchio sottile sul piano da lavoro infarinato. Con un coppa pasta di 6 cm, ritagliate 15 dischi e disponeteli in uno stampo multiplo per tartellette. Bucherellate con una forchetta la base e fate cuocere in bianco per 15 minuti. Sformate i gusci di pasta frolla al cacao e fateli raffreddare.

Riempite ogni guscio di frolla con un cucchiaino di crema di Vov e fate raffreddare in frigorifero per 1 ora. Riempite tutti i mignon con un ciuffo abbondante di ganache, decorate a piacere con le pepite di cioccolato e fate raffreddare ancora 1 ora in frigorifero prima di servire.

CHOCOLATE BITES WITH GANACHE AND VOV


Level: intermediate Time: 1 hour + rest Serving: 15 mignon

Ingredients:

  • 170 g flour,
  • 30 g bitter cocoa powder,
  • 80 g brown sugar,
  • 2 egg yolks,
  • 100 g cold butter,
  • 1 pinch of salt,
  • 100 g extra dark chocolate,
  • 150 ml Vov,
  • chocolate chips,
  • 100 g cream fresh.

Method:

Sift together flour and cocoa and pour all on a pastry board. Make a big hole in the center and pour in sugar, salt, egg yolks and butter into cubes. Mix everything together until you get a homogeneous dough. Form a ball, wrap it in plastic and let rest your cocoa shortcrust pastry in the fridge at least 1 hour.

Meanwhile, prepare the chocolate ganache: chop chocolate with a knife and place it in a bowl. In a saucepan heat the fresh cream and pour it immediately over the chocolate stirring with a whisk in orer to melt it getting a smooth and shiny ganache. Let cool.

Pour the Vov in a saucepan and let it simmer on medium-low heat for about 15 minutes getting it creamy. Let cool.

Preheat the oven on 180 ° C.

Take backe the dough and roll it out into a thin circle on the floured pastry board. Using a cutter of 6 cm, cut out 15 discs and place them in a multiple mold for tartlets. Prick the base with a fork and bake for 15 minutes. Let cool.

Fill each shortcrust pastry nest with a teaspoon of Vov cream and let cool in the refrigerator for 1 hour.

Complete with chocolate ganache, decorated as you like with chocolate chips and let rest 1 hour in the fridge before serving.

Ti potrebbero piacere anche

59 comments

Natascia B. 25 Maggio 2015 - 09:14

Quand’ero piccola mi piaceva assaggiarlo appena, mi piaceva molto. E i miei lo tenevano sempre nella credenza. Sono decenni che non lo vedo più. Non riesco a bere i superalcolici ma in questa ricettina deliziosa ci deve stare proprio bene. Squisiti questi mignon!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:25

io anche non li bevo mai, ma non è alcolicissimo il vov quindi direi che puoi andare serena! 😉

Reply
cucinaincontroluce 25 Maggio 2015 - 09:18

Verissimo, tutto va sempre assaggiato prima di formulare una decisione: però il Vov me lo facevano leccare anche da piccina, quindi stavolta vado sul sicuro! Lo adoro! Sai che mai avrei pensato di farne un ingrediente che vada al di là del liquorino fine a se stesso?
Un bacio 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:25

ahhhh hai capito!?!? ecco perchè sei cresciuta così bene ed energica!!! 😀 un bacio grandissimo!

Reply
Imma 25 Maggio 2015 - 10:07

Tesoro é capitato anche di dire no non mi piace e poi scoprire invece aver sbagliasbagliato come il gelato al pistacchio….quando mi sono decisa finalmente di assaggiarlo mi sono resa conto cosa mi ero persa!!! I tuoi mignon amica mia mi incantano e amo da morire il Vov quindi non posso non assaggiarli e provarli subito!! Ti bacio forte,Imma

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:24

🙂 grazie amica cara!

Reply
Claudia 25 Maggio 2015 - 11:18

Il Vov..che mi hai ricordato!!!! da adolescente mi svuotavo le confezioni minuscole che mamma aveva come collezione.. e poi le riempivo con acqua per non farglielo notare ahahahaha che buono che era!! Che ideona in delle mini crostatine così farcite.. smack

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:24

ma sei tremendissima!!!! 😀

Reply
Chiara Selenati 25 Maggio 2015 - 11:30

Ma che meraviglia queste tartellette!! Non preoccuparti, non sei l’unica che cambia i gusti con l’andar del tempo, mi sono ritrovata molto nelle tue prime frasi dell’articolo. Buon pomeriggio!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:23

grazie chiara, sei un tesoro!!!

Reply
Margherita 25 Maggio 2015 - 11:54

Ero curiosa di sapere cosa con quale ricetta ci avresti deliziato a proposito di VOV. Un ottimo modo direi per inviare la nuova settimana! Un bacione Elena, direi che con queste tortine stupende sei in ottima compagnia!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:23

🙂 sì, sono stata in ottima compagnia devo dire! sarà che mi devo consolare per la mancanza del mio Ale che è n viaggio di lavoro… 😉

Reply
Monionecakeinamillion 25 Maggio 2015 - 12:11

E’ proprio il caso di dire WOW! Bellissimi mignon, con quel ripieno morbido, vellutato e godurioso! Chissà che buono, non ho mai assaggiato il Vov abbinato al cioccolato, ma dovrò provare assolutamente!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:22

😀 sei bellissima!!!!

Reply
giovanna 25 Maggio 2015 - 13:18

Sono una meraviglia questi dolcetti, anch’io come te non ho mai voluto assaggiare questo liquore, non mi piacciono i tuorli d’uovo semicrudi e l’ho sempre associato a un sapore del genere, mi hai incuriosita, chissa se prima o poi mi verrà voglia di assaggiarlo!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:22

io come te, e invece…. provalo giovanna, fidati! 😉

Reply
giovanna 28 Maggio 2015 - 19:02

Ci proverò!!

Reply
sweetdreamseventi 25 Maggio 2015 - 13:31

Ok, devo provarli per forza. Sarei a dieta. Ciao magre!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 06:21

😀 😀

Reply
veronicadolciarmonie 25 Maggio 2015 - 13:40

Hai visto mettendo da parte i paletti hai creato un mignon meraviglioso chissà che gusto intenso deve avere .bravissima cara

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 08:00

Grazie mille veronica

Reply
Marghe 25 Maggio 2015 - 14:33

Io che quasi non mangio uova, se non strapazzate, perchè detesto il tuorlo stravedo per lo zabaione… non sono normale, lo so! Adorerei per forza le tue tartellette <3
Buon pomeriggio anima mia!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 07:59

😀 mi faimorire!! Per questo sei speciale <3

Reply
manuela e silvia 25 Maggio 2015 - 14:46

Ciao! hai ragione…anche per noi succede e la cosa bella è che poi l’ingrediente di turno ti piace davvero moltissimo e ti chiedi, ma come facevo prima??!!
Ok, per noi con il Vov non c’è mai stato questo problema…ne eravamo già amanti 😛
Buonissimi i tuoi dolcini!! elegantissimi.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 07:58

Ahah infatti!! Un abbraccio ragazze

Reply
ipasticciditerry 25 Maggio 2015 - 16:20

E’ vero, crescendo i gusti cambiano … io adoro il vov!! Mi ricordo da bambine, io e mia sorella ne andavamo pazze, solo che la nonna diceva che eravamo piccole e ci faceva male, quindi ce lo faceva appena assaggiare. Ricordo una volta da ragazzine, io avevo circa 14 anni e mia sorella ne ha 4 in più, ce ne siamo bevute mezza bottiglia in due!! Non ti dico quando se ne è accorta mia madre …. tornando ai tuoi dolcetti, sono una vera goduria! Già lo so, poi facendo bollire dieci minuti circa, l’alcool lo fai evaporare quasi completamente, perciò! Meravigliosi, semplicemente meravigliosi!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 05:53

<3 grazie zietta

Reply
Audrey 25 Maggio 2015 - 16:57

capitava sempre anche a me e poi, per magia, crescendo, mi sono ricreduta su tante cose.
Comunque questi tuoi mignon sono da urlo…solo a vederli vin fame 😀

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 05:52

😀 hihihi

Reply
immacennamo 25 Maggio 2015 - 20:12

Sei fantastica Elena, da piccola come te il vov lo associavo a una bevanda da grandi come un po tutti i liquori in genere del resto!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 26 Maggio 2015 - 05:52

grazie Imma cara!

Reply
m4ry 26 Maggio 2015 - 05:54

Si, anche per me il vov era una cosa da nonni…immancabile nel loro armadietto degli alcolici..e io, che di nascosto, andavo ad infilarci la punta della lingua ! ahahaha !
Che meraviglia questi mignon…ne porto via un paio 😉
Ti abbraccio meraviglia <3

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:17

ahahah mitica!! ti avrei adorata anche da bambina!!!

Reply
Miss Mou 26 Maggio 2015 - 08:25

Anche per me il vov era una cosa da nonni ma a vederlo così ben vestito come dire di noi??

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:17

😀 hihhi grazie!!

Reply
saltandoinpadella 26 Maggio 2015 - 08:30

A me invece piaceva anche da piccola. In verità già da piccola amavo tutto quello che era alcolico, se poi era dolce ancora meglio 😉
queste piccole tartellette devono essere fantastiche, di quelle che ti conquistano al primo morso

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:17

ah golosona!!! 😀

Reply
Mila 26 Maggio 2015 - 08:41

Anch’io erano annnnnnni luce che non ne sentivo più parlare finchè in piscina una sera parlando di uova e derivati è uscito il nome VOV…non ho resistito e ne ho fatto una ciambella!!! Ma la tua estrappolazione è stupenda (come sempre poi!!!)
Buona giornata

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:17

allora è un vintage che ritorna di moda!!! 😀

Reply
Elisabetta Lecchini 26 Maggio 2015 - 10:17

sai che da piccola odiavo le cipolle, le toglievo di nascosto dal soffritto e non mangiavo zucca, broccoli, zucchine proprio le detestavo, idem alcuni formaggi, ecc…oggi guai a chi mi tocca questi alimenti, chissà che succede nella testa dei bambini, per fortuna si cresce e si cambia, queste tortine son superbe, una ganache che voglio provare, il vov mi è sempre piaciuto! un bacio bellezza e complimenti per l’idea!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:16

anche io lilli! per esempio dicevo per partito preso che non mi piacevano le marmellate e le confetture: adesso un barattolo mi dura una settimana al massimo!!! 😀 grazie carissima amica! un bacino dolce

Reply
speedy70 26 Maggio 2015 - 12:38

Una golosissima tentazione, quanto sono invitanti, bravissima !!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:15

grazie!!

Reply
newwhitebear 26 Maggio 2015 - 15:54

Invitanti questi dolcetti. Dunque hai modificato i tuoi gusti? Se non hai mai assaggiato qualcosa e pensi che non ti piacciano, puoi cambiare opinione in seguito. Se però la pietanza, il dolce o la minestra l’hai assaggiata e non l’hai trovata di tuo gusto, difficlmente cambi opinione.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:15

un po’ li ho modificati e un po’ li ho completati. diciamo che ho tolto delle barriere alzate a priori e quindi adesso se dico che non mi piace è perchè l’ho provato 🙂 un caro saluto!!

Reply
Silvia 26 Maggio 2015 - 15:58

Stessa ed identica cosa capitava a me e soprattutto con il vov che mi riporta ai tuoi stessi ricordi. Devo dire che con queste mignon (bellissime con quel colore ciocco dark!) il vov si è riabilitato al tuo palato… ed anche al mio! 😉
Alla prossima!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:13

😀 eheheh grazie cara Silvia!

Reply
Anna Rita 26 Maggio 2015 - 17:43

Sono esattamente come te, o meglio, lo ero! anche io ho deciso di eliminare barriere, muri e freni e lasciarmi andare a gusti nuovi. Il Vov è proprio uno di questi nuovi sapori che desidero provare…anche se, confesso, il desiderio di addentare le tue tartine è molto più forte! *__*

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:13

😀 potrebbe essere il giusto inizio!!! 😀

Reply
Miu Mia 26 Maggio 2015 - 20:36

Cucciolina sai vero, che questi son dei veri e propri gioielli? Sai che sol per come si presentano nelle tue foto meriterebbero la vetrina?
Ma non possono… hanno un appuntamento con il mio palato golosone! 😀
Viva le seconde possibilità, i freni lasciati andare un po’ così, nuovi sapori tutti da imparare a conoscere… ché in fondo aprire la mente è un po’ come aprire il cuore, no? 😉

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Maggio 2015 - 07:13

sì, è verissimo. aprire la mente e aprire il cuore vanno di pari passo. entrambi si arricchiscono. e viva i nostri palati golosoni! 🙂

Reply
Enrica - Vadoincucina 27 Maggio 2015 - 09:08

ciao Elena, è un pò che non passo ma le cose buone continuano ad essere sfornate.
Quanti ricordi il Vov, mia nonna quando faceva freddo mi dava il cicchetto x scaldarmi avevo si e no 10 anni. bacini

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 05:52

🙂 ciao cara! grazie!!

Reply
Pattipatti 27 Maggio 2015 - 09:33

Tesoro ancora adesso io con il vov ho delle difficoltà.. ma proprio perchè io e le uova abbiamo litigato anni fa…. Ma sti dolcetti mi stanno facendo venire una gola…. Un bascione tesoro!

Reply
silviabrisigotti 27 Maggio 2015 - 20:43

Ma che meraviglia Elena!!! Anche a me il Vov anni fa mi faceva senso ma nei dolci mi è sempre piaciuto, a pensarci però non è che adesso lo berrei in scioltezza, ma nei dolci mi piace ancora di più!! Bravissima!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 05:49

🙂 grazie a te silvia!

Reply
notedicioccolato 28 Maggio 2015 - 05:32

sai che fino a qualche anno fa pensavo addirittura che non facessero più il VOV? l’ho sempre associato alla credenza della nonna, ho ancora stampata nella memoria l’immagine della bottiglia dietro il vetro della credenza ma non credo di averlo mai assaggiato
queste piccole tartellette sono incantevoli e credo anche parecchio golose 🙂
un bacio, buona giornata

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 28 Maggio 2015 - 05:49

ciao carissima! grazie per aver condiviso i tuoi ricordi!

Reply
calendario dell'avvento 2017 28 Novembre 2017 - 10:15

[…] DAY 5: MIGNON GANACHE E VOV […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: