risotto con cavolfiore verde calamari e gamberi

by Elena Levati

VAI SUBITO ALLA RICETTA / SKIP TO ENGLISH VERSION

Avete un cuore romantico e, essendo S. Valentino, vi piacerebbe da matti preparare una cenetta con i fiocchi alla vostra dolce metà ma vi ritrovate con pochissimo tempo a disposizione?

Io ho la soluzione perfetta per voi!

Se vi dico risotto, condito con una crema setosa di cavolfiore verde, calamari e gamberoni accendo il vostro interesse?

E se aggiungo che è cremoso, cotto a puntino e davvero delizioso, preparato in poche mosse e pochi ticchettii di orologio con un contenuto consumo energetico vi convinco a mettervi ai fornelli?

Io lo spero proprio!

Oggi prepareremo insieme il risotto nella pentola a pressione andando a dimezzare i tempi di cottura e ottimizzando l’utilizzo delle risorse.

Non è questa la prima ricetta di risotto cotto in pentola a pressione che pubblico, sul blog infatti ne trovate diversi (come ad esempio il risotto alla vaniglia con burrata e crema di porri, il risotto all’acqua: versione per bambini e per adulti, il risotto con porri, sbrinz e bagna caoda o ancora il risotto con cipolle rosse e asiago o il risotto alle noci e mascarpone) però questo è il primo post in cui ho pensato di parlarne un po’ meglio, mettendolo sotto i riflettori, cercando di convincere anche i più scettici che ciò che ne risulta, non è riso bollito, ma un vero e proprio risotto. Provare per credere!

Certo, è necessario seguire in maniera ferrea quelle che secondo me sono le 3 regole d’oro per cucinare un ottimo risotto con la pentola a pressione:

  1. Fare il soffritto e una corretta tostatura del riso.

  2. Utilizzare il giusto quantitativo di brodo. Le dosi esatte da seguire sono le seguenti: 1 parte di riso e 2 parti di brodo. Se ad esempio utilizziamo 100 g di riso, useremo 200 g di brodo.

  3. Rispettare i tempi di cottura.

Nel caso specifico della nostra ricetta, non ho inserito tra gli ingredienti la quantità di brodo perchè sfrutteremo come tale l’acqua di cottura del cavolfiore, avendo quindi anche una attenzione al riutilizzo di risorse ricche di nutrienti e di sapore che generalmente vengono eliminate.

Doppio risparmio, doppio sapore, ottimizzazione dei consumi e un piatto da leccarsi i baffi pronto da servire!!

Ho tralasciato qualcosa? 😉

RISOTTO NELLA PENTOLA A PRESSIONE CON CREMA DI CAVOLFIORE VERDE, CALAMARI E GAMBERI


Un risotto delizioso, delicato e indimenticabile per una cenetta speciale preparato nella pentola a pressione! Poco tempo e basso consumo: ottimizzare è la parola d’ordine!


Livello: facile Tempo: 20 minuti + 14 minuti cottura Dosi: 2 persone

Ingredienti:

  • 160 g riso carnaroli,
  • 1/2 cavolfiore verde (le cimette),
  • 1/4 cipolla bionda,
  • 1/2 bicchiere birra chiara (o vino bianco),
  • 1 calamaro grande tagliato a tocchetti,
  • 2 gamberoni (o due code di gamberone),
  • olio evo,
  • sale,
  • pepe,
  • parmigiano grattugiato,
  • 1 cucchiaio di burro.

Procedimento:

  1. Lavate le cimette del cavolfiore e mettetele nella pentola a pressione nel cestello per la cottura a vapore. Versate tanta acqua quanto basta per arrivare alla base del cestello, salate con un pizzico di sale grosso, chiudete il coperchio e mettete sul fuoco a fiamma alta.
  2. Attendete il fischio, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per 3 minuti esatti.
  3. Lasciate sfiatare da solo tutto il vapore dalla valvola affinchè la pentola si possa aprire e, nel frattempo, tagliate la cipolla a fettine sottili e pesate il riso.
  4. Aprite ora la pentola a pressione, pesate 300 g di cavolfiore e frullatelo ottenendo una crema.
  5. Versate l’acqua di cottura del cavolfiore in una bacinella e pesatene 320 g: questo sarà il vostro brodo.
  6. Fate rosolare la cipolla nella pentola a pressione insieme a 2 cucchiai di olio per 2 minuti, salate e aggiungete il riso. Fatelo tostare per 2 minuti, quindi bagnate con la birra (o il vino) e fate sfumare per 1 minuto.
  7. Coprite tutto il riso con il brodo, chiudete la pentola a pressione con il coperchio e alzate la fiamma al massimo. Attendete il fischio e fate cuocere per 7 minuti esatti.
  8. Nel frattempo fate cuocere in una padella con un goccio di olio il calamaro a tocchetti per massimo 5 minuti (altrimenti diventa duro e richiede una cottura molto lunga per tornare morbido) e i gamberoni per 2 minuti per lato.
  9. Allo scoccare dei 7 minuti, spegnete la fiamma e raffreddate subito sotto acqua corrente la base della pentola a pressione in modo che la valvola scenda subito e possiate aprire il coperchio.
  10. Aggiungete quindi al risotto la crema di cavolfiore, abbondante parmigiano, il burro e i calamari: mescolate tutto delicatamente.
  11. Servite subito il risotto completando ogni piatto con i gamberoni.

-Post in collaborazione con Accendi Luce & Gas Coop– 

RISOTTO IN THE PRESSURE COOKER WITH GREEN CAULIFLOWER CREAM, SQUID AND PRAWNS


Level: easy Time: 20 minutes + 14 minutes cooking Serves: 2 people


Ingredients:

  • 160 g carnaroli rice,
  • 1/2 green cauliflower (the florets),
  • 1/4 blonde onion,
  • 1/2 glass of beer (or white wine),
  • 1 big squid cut into chunks,
  • 2 prawns (or two prawn tails),
  • extra virgin olive oil,
  • salt,
  • pepper,
  • grated Parmesan cheese,
  • 1 tablespoon of butter.

Method:

  1.  Wash the cauliflower florets and place them in the pressure cooker in the steamer basket. Pour enough water to get to the base of the basket, salt, close the lid and place on high heat.
  2. Wait for the whistle, turn the heat to low and cook for exactly 3 minutes.
  3. Let rest until you can open the pot and, in the meantime, cut the onion into thin slices and weigh the rice.
  4. Now open the pressure cooker, weigh 300 g of cauliflower and blend it getting a cream.
  5. Pour the cauliflower cooking water into a bowl and weigh 320g: this will be your stock.
  6. Brown the onion in the pressure cooker with 2 tablespoons of olive oil for 2 minutes, add salt and add the rice. Toast for 2 minutes, then add beer (or wine) and let evaporate for 1 minute.
  7. Cover all the rice with the stock, close the pressure cooker with the lid and raise the heat to maximum. Wait for the whistle and cook for exactly 7 minutes.
  8. In the meantime cook the squid in small pieces for 5 minutes in a pan with a little oil (otherwise it becomes hard and requires a very long cooking time to return soft) and ccok the prawns for 2 minutes per side.
  9. Switch off the flame and immediately cool the pressure cooker base under running water so that you can open the lid.
  10. Add the cream of cauliflower, plenty of Parmesan, butter and squid: mix everything gently.
  11. Serve the risotto hot, completing each dish with prawns.

20 comments

Elena Gnani 14 Febbraio 2019 - 10:55

Mia mamma ha sempre fatto il risotto nella pentola a pressione sin da quando sono nata quindi so che viene benissimo 😉 da me la pentola a pressione è usatissima per tutto.
Questo risotto ha primo un colore stupendo, poi una cremosità davvero perfetta. Per non parlare della presentazione, tres chic!

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:05

grazie!! è bello vedere qualcuno che la pensa come me su questo tema!! 🙂 bacini

Reply
zia Consu 14 Febbraio 2019 - 11:26

Grazie x i preziosi suggerimenti! Complimenti x questa deliziosa proposta, non mi resta che prendere appunti ^_*

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:06

grazie carissima!!

Reply
Tiziana Bartolini 14 Febbraio 2019 - 15:48

che bel piatto! colorato, elegante e chissà che bontà… ho scoperto da poco il cavolfiore, prima non lo cucinavo mai, quindi questa tua ricetta cade a puntino!
un abbraccio cara!

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:06

😀 perfetto!!!

Reply
Simona Milani 14 Febbraio 2019 - 16:50

Bello e buono! Io nella pentola a pressione ci cucino sempre troppo poco ahimè…

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:07

c’è sempre un momento giusto per riprendere il ritmo! 😉

Reply
edvige 14 Febbraio 2019 - 17:14

Mia figlia fa il risotto nella PaP io non ho mai voluto provare da risottare preferisco la cottura classi dei 20 minuti. Posso provare . Buona serata.

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:07

bene!!!! 🙂

Reply
milesweetdiary 15 Febbraio 2019 - 08:14

Credo che questo risotto sia una favola al di là di San Valentino che per me è e rimane un paese dell’Abruzzo 😉 Evviva l’amore tutti i giorni!

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:08

😀 mitica!!! condivido l’amore tutti i giorni: si vede??? 😀

Reply
Laura De Vincentis 15 Febbraio 2019 - 21:25

Ma che meraviglia il colore di questo risotto e che eleganza nell’impiattamento. Pensa che io ho il terrore della pentola a pressione, me la regalò mia mamma e siccome non l’avevo mai utilizzata la regalai a un’amica che nella sua cucina (di una struttura sanitaria) era rimasta senza. Beh esplose al primo utilizzo e per fortuna che era una cucina “professionale” si limitò a tirare giù solo la cappa e siccome non c’era nessuno nei dintorni, nessuno rimase ferito. Ma che spavento! Un bacio

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:10

oh mamma mia!!! ci credo che ne hai terrore!! però adesso le fanno con tutta una tecnologia che le rende sicurissime! lo so che se l’esperienza è stata qst non hai molta voglia di rimetterti, ma se dovessi cambiare idea qui trovi tanti spunti! 😉

Reply
Claudia 16 Febbraio 2019 - 12:06

E’ una ricetta meravigliosa.. amo tutto ciò che hai utilizzato.. e come lo hai servito!! baci e buon fine settimana :-*

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:10

grazie mille Claudia!!

Reply
ipasticciditerry 18 Febbraio 2019 - 14:08

Buonissimo! Io lo mangerei molto volentieri, mio marito non lo assaggerebbe nemmeno … qualche volta lo lascio a pane e acqua, anzi nemmeno il pane, solo acqua ahahahahh. Nella pentola a pressione ci faccio poco in realtà, solo il bollito e poche altre cose, per la verità. Non per niente ma il tempo di un risotto mi sembra davvero poco per usare la pentola a pressione. Non ho dubbi venga bene, Un abbraccio grande Zuccherino mio

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:12

eh lo so che per te 20 minuti non sono tanti, ti capisco bene, ma un occhio di riguardo per chi oltre al tempo si fa fermare dal pensiero che lo deve girare, ci vuole! 😀
bacini zia mia!

Reply
andrea 19 Febbraio 2019 - 14:34

ma grazie!! ottima ricetta, veloce e gustosa :))

Reply
Elena Levati 21 Febbraio 2019 - 04:12

grazie a te! 😀

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: