crostata in padella al cioccolato e fragole

by Elena Levati

Un abbinamento classico e intramontabile, cioccolato e fragole, in un dolce altrettanto classico e dalla bontà intramontabile come la crostata!

Ciò che classico non è in questa ricetta, ma che sinceramente per l’ottima riuscita spero diventi presto intramontabile, è la cottura: niente forno, ma solo fornello!

Vogliamo dire che è una crostata perfetta per affrontare i prossimi caldi estivi? O forse preferiamo dire che è questo il modo più dolce e goloso in cui strizzare l’occhio al risparmio energetico e stringere la mano al lato eco della vita?

Diciamo pure entrambe le cose: tanto appropriate quanto vere! L’importante è che vi abbia convinti a provare questa crostata cotta in padella! Credetemi se vi dico che rimarrete sorpresi dalla sua squisitezza: nessuno direbbe che non è stata cotta nel forno tradizionale!

Un dolce senza forno da da concedersi per tutta l’estate quando si ha voglia di una coccola golosa: un guscio friabile di pasta frolla al cacao accoglie un ripieno cremoso al cioccolato e fragole fresche e in confettura!

E quando le fragole non ci saranno più, questa crostata sarà da provare con albicocche, pesche, lamponi, mirtilli e more: tutti frutti che io amo abbinati al cioccolato!

Mi date fiducia?

PS: se vi piace l’idea di usare la padella al posto del forno vi suggerisco anche di provare la pizza in padella se ancora non lo avete fatto! 😉

CROSTATA IN PADELLA AL CIOCCOLATO E FRAGOLE


Una crostata golosissima in cui il classico mix cioccolato e fragole si rinnova grazie al metodo di cottura: la padella!!


Livello: facile Tempo: 30 minuti + riposo + 50 minuti cottura Dosi: 1 crostata da 24 cm

Ingredienti:

  • Per la pasta frolla al cacao: 270 g farina 0, 30 g cacao amaro, 120 g zucchero semolato, 160 g burro freddo a tocchetti, 1 pizzico di sale, vaniglia, 3 tuorli di uova grandi.
  • Per il ripieno: 5 cucchiai confettura di fragole (per me confettura di fragole e fragoline di bosco Rigoni di Asiago), 200 g cioccolato fondente al 70%, 40 g zucchero semolato, 30 g maizena (o fecola), 10 g cacao amaro, 220 g latte intero, 40 g burro a tocchetti, 1 uovo grande.
  • Per completare: cacao amaro, 1 cestino di fragole.

Procedimento:

  1. Preparate la pasta frolla: versate la farina sulla spianatoia, fate un grande buco al centro e versateci lo zucchero, il cacao, il burro, il pizzico di sale, la vaniglia e i tuorli.
  2. Lavorate il tutto impastando velocemente ottenendo un composto omogeneo. Formate una palla, avvolgetela in pellicola trasparente e fatela riposare in frigorifero per 2 ore.
  3. Nel frattempo preparate la crema al cioccolato per il ripieno: mettete nel tritatutto il cioccolato, lo zucchero, il cacao e la maizena e tritate ad intermittenza.
  4. Mettete ora il tutto in una casseruola e portate sul fuoco a fiamma bassa: sempre girando, fate scaldare il composto per 2 minuti quindi aggiungete il latte a filo e, senza mai smettere di girare, fate cuocere per 5 minuti fino ad ottenere una crema liscia. Spegnete, aggiungete il burro e mescolate. Fate raffreddare per 1 ora quindi aggiungete l’uovo e mescolate bene.
  5. Ritagliate un disco di carta forno un po’ più grande del diametro della padella e inseritelo nella padella facendolo aderire bene.
  6. Riprendete la frolla, lavoratela un poco con le mani quindi stendetela sul piano infarinato in un disco sottile e mettetelo nella padella: ritagliate tutto intorno al bordo e reimpastate i ritagli richiudendoli in pellicola.
  7. Versate sul fondo della crostata la confettura spalmandola, creando uno strato omogeneo.
  8. Coprite con la crema al cioccolato.
  9. Coprite la padella con il coperchio e fate cuocere la crostata a fiamma bassa per 40 minuti. Togliete il coperchio e terminate la cottura per altri 15 minuti.
  10. Fate raffreddare completamente la crostata nella padella prima di estrarla aiutandovi con la carta forno.
  11. Spolverate la superficie della crostata con il cacao e completate con le fragole lavate, asciugate e tagliate a piacere a spicchi più o meno grandi.
  12. Tenete la crostata in frigorifero e tiratela fuori 15 minuti prima di gustarla.

Note:

  • Conservate la crostata in frigorifero per 3 giorni coperta con alluminio.
  • Con i ritagli di pasta frolla potete preparare subito dei biscottini per decorare la crostata, oppure potete tenerli in frigorifero per 3 giorni e usarli in un secondo momento o ancora potete metterli in freezer per un uso successivo.

-Ricetta in collaborazione con Accendi Luce&Gas Coop-

8 comments

CLAUDIA 16 Giugno 2020 - 15:29

Naaaaa la cottura di una crostata in padella mi mancava!! Ottima soluzione per quando tra non molto manderò in ferie il forno!!!! Golosissima davvero tra l’altro… smack

Reply
Elena Levati 27 Giugno 2020 - 01:46

grazie carissima!!!!

Reply
consuelo tognetti 17 Giugno 2020 - 18:18

Ci regali sempre delle idee rivoluzionarie ^_^

Reply
Elena Levati 27 Giugno 2020 - 01:45

<3 <3

Reply
Ipasticciditerry 19 Giugno 2020 - 18:41

La crostata cotta in padella mi mancava ma tu sei sempre avanti. Ho appena finito di montare la ricotta, che sarà il mio dolce di domani arricchita di frutta fresca. Non so quante volte l’ho fatta ormai … la crostata è da provare. Grazie Zuccherino mio, un bacio alle bimbe ❤️

Reply
Elena Levati 27 Giugno 2020 - 01:47

<3 grazie a te zia terry del mio cuore

Reply
Elena Gnani 26 Giugno 2020 - 11:16

Ho fatto tante torte in padella ma mai una crostata!!! mi stupisci sempre, sei troppo avanti 😉 confesso che anche io sono un po’ latitante dai blog. In questo periodo il richiamo della natura e dell’aria aperta è molto più forte di quello del PC 😀

Reply
Elena Levati 27 Giugno 2020 - 01:48

devi provarla, ti piacerebbe credo sai?

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: