pesto di foglie di cavolfiore

by Elena Levati

Eccovi oggi l’ultima passione di Ludovica: un pesto gustosissimo preparato con ciò che solitamente si tende a scartare, ovvero le foglie del cavolfiore! Cotte semplicemente a vapore e poi frullate insieme a noci, parmigiano e olio a filo!

15 minuti e il gioco è fatto: scarti egregiamente recuperati e pranzo pronto!

E se vi dico che è la sua passione ora, proprio in questo momento in cui inizia a farsi un po’ più complesso il suo approccio al cibo, potete immaginare quanto buono sia per davvero!

Vi avevo già detto nel post precedente che la sua golosità, ora all’alba dei 4 anni, è decisamente calata e che quindi faccio molta fatica a trovare qualche cosa che davvero mangi con gusto soprattutto a colazione.

A pranzo e a cena è rimasta incline a mangiare praticamente tutto, ma in dosi nettamente inferiori rispetto al dovuto e soprattutto rispetto a ciò che uno si aspetterebbe davanti ad una bimba che non si ferma mai (e quando dico mai intendo MAI davvero!).

In questo contesto dunque, sono molto felice che le sia non solo piaciuto, ma che la abbia entusiasmata davvero questo pesto di foglie di cavolfiore!

So che ci sono bambini che le verdure proprio non le gradiscono… Ora, vedetela così: di fatto queste non sono verdure, sono scarti di verdure 😀 sia mai che così anche gli scettici, lo provino! 😉

…E quando penso a questi bambini, alla fatica che tante mamme fanno per far mangiare un piattino di minestrone ai loro pargoli quando invece la mia Ludi ne chiede sempre il bis, mi domando come sarà la mia Olivietta! Chissà che palato avrà: sarà fino come il mio? Sarà aperto agli abbinamenti strambi e azzardati come quello di Ludovica? Sarà difficile da appagare?

Solo il tempo ce lo dirà: e questo non le/ci manca!

PESTO DI FOGLIE DI CAVOLFIORE E NOCI


Una ricetta velocissima, facilissima e buonissima per utilizzare le foglie del cavolfiore che di solito tendiamo a scartare! Vi girerà solo una domanda nella mente: “Sono più buone le foglie o le cimette del cavolfiore”?


Livello: facile Tempo: 15 minuti Dosi: 6 persone

Ingredienti:

  • 300 g foglie di cavolfiore,
  • 80 g noci sgusciate,
  • 50 g parmigiano reggiano (preferibilmente stagionato 30 mesi) o pecorino romano,
  • 50 g olio evo,
  • sale e pepe.

Procedimento:

  1. Lavate le foglie del cavolfiore e fatele cuocere a vapore (se usate la pentola a pressione serviranno 5 minuti dal fischio, se usate altrimenti una pentola normale dovrete raddoppiare i tempi di cottura) e fatele raffreddare.
  2. Mettetele quindi nel frullatore insieme al parmigiano a tocchetti e alle noci spezzettate.
  3. Aggiungete un pizzico di sale e pepe e iniziate a frullare aggiungendo a filo l’olio ottenendo una salsa densa, liscia e morbida.
  4. Se usate il pesto per condire la pasta, allungatelo con l’acqua di cottura per ottenere una consistenza più morbida.

Note:

  • Potete usare il pesto anche per un buon risotto oppure spalmato su dei crostoni di pane abbrustolito insieme a tocchetti di formaggio stagionato o con fettine di speck.
  • Si può congelare
  • Conservate il pesto in frigorifero per massimo 3 giorni chiuso in un barattolo di vetro, coperto da un sottile strato di olio.

Post in collaborazione con Accendi Luce & Gas Coop

14 comments

edvige 12 Novembre 2019 - 14:32

Sempre il solito discorso,,,, siamo in due a marito i pesti non piacciono e per me sola non li faccio. Prendo nota. Buona settimana. Bacioni

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:48

cambiassi idea…. 😉 un bacione

Reply
tizi 12 Novembre 2019 - 16:09

originale questa ricetta, e tanto appetitosa! anche io come la ludi ne sono entusiasta e spero di provarlo presto! un bacio 🙂

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:48

🙂 grazie Tizi!!!

Reply
LaRicciaInCucina 13 Novembre 2019 - 08:22

Questa è un’altra ricetta furba anzi furbissima. Le foglie del cavolfiore lesse, tra l’altro, a me piacciono molto…mi stufassi di mangiarle, ecco come potrei riciclarle!
E’ anche nell’approccio con il cibo che ci rendiamo conto che quei frugoletti, i bimbi, sono personcine in miniatura…con il loro carattere, il loro gusto, le loro preferenze. Non so perché questa cosa mi stupisca così tanto…ma tant’è! E’ una meraviglia.
Un abbraccio

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:48

Grazie per le tue parole cara!! se ti stufassi, poi dimmi se ti è piaciuto! 😉

Reply
cucinaincontroluce 13 Novembre 2019 - 08:52

Non ho mai scartato le foglie di cavolfiore poiché o le cucino assieme alle cimette oppure le cuocio nella pappa per i cani, ma l’idea di farne un pesto è stuzzicante: adoro i pesti di ogni tipo poiché racchiudono tutta l’essenza dei sapori mediterranei che tanto amo, quindi non posso che ringraziarti per l’idea, mi piace già ad occhi chiusi!
Un bacio 🙂

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:47

me lo avevi detto anche per le croste del parmigiano: caspita il tuo cane è davvero un fortunello!!!! 🙂
Grazie per il tuo commento Tati: spero proprio ti piacerà se vorrai provarlo! un bacio grande grande

Reply
speedy70 13 Novembre 2019 - 08:57

Ottima idea cara, da fare assolutamente!

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:45

grazie carissima!

Reply
Alice 15 Novembre 2019 - 20:46

Molto originale questo pesto, mi incuriosisce inoltre che piaccia molto alla piccola, lo voglio provare!
baci a tutte e due
Alice

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:45

vedrai che non te ne pentirai! 🙂

Reply
zia Consu 16 Novembre 2019 - 09:38

Che idea antispreco deliziosa!! Bravissima Ele, il tuo esempio è assolutamente da seguire! Buon we a tutta la tua splendida famiglia!

Reply
Elena Levati 21 Novembre 2019 - 03:45

grazie di cuore!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: