Mostriciattoli di Halloween

by Elena Levati

Qualche giorno fa su Instagram vi dicevo di come l’Halloween mood quest’anno abbia colpito Ludovica ( e affondato la mamma…) molto prima del previsto e anche molto più di quanto potessi immaginare!

Ora, senza esagerare, ma sembra quasi di vedere me con il Natale!! 😀 Quasi perchè a certi livelli di “Natalepatia” credo che solo io possa arrivare e, sinceramente, auguro a tutte e due le mie figlie di non essere colpite dalla passione del Natale già ai primi di ottobre e di aspettare almeno fino a metà novembre per ascoltare ripetutamente, a ciclo continuo e a tutto volume quella playist di xmas songs che ogni anno aspetta solo tu faccia play!

Comunque… tornando a noi, o meglio a lei e a Halloween… Beh, in effetti se ci penso è colpa mia e solo mia se le piace Halloween: da quando l’anno scorso le ho fatto vedere Nightmare before Christamas, Jack Skeletron è diventato uno dei suoi amici più cari, uno dei suoi personaggi preferiti, uno di quelli che si è guadagnato un posto d’onore nel suo cuore e nella sua mente tanto da chiedermi di raccontarle la sua storia prima di andare a nanna (quasi) al pari della bella addormentata nel bosco!

L’altro giorno le raccontavo la tradizione americana del dolcetto o scherzetto e lei stessa mi ha detto: Mamma, io non potrei mai fare come quei bambini! Avrei troppi dolcetti: e chi li mangia poi?”

Sì: chi li mangia? Perchè, sapete, lei non è mica una bimba come tutti gli altri (e forse devo anche iniziare a preoccuparmi per questo) no, lei è una dei pochi e rari esemplari di bambina al mondo a cui non piacciono le caramelle! Ora, vero è che io le ho sempre detto che le caramelle fanno male non solo ai denti ma anche alla salute perchè sono un mix letale di glucusio, zucchero e coloranti, vero è che io le ho sempre detto che sono meglio mille cioccolati di 2 caramelle, ma addirittura schifarle non me lo aspettavo! Intendiamoci, non che io me ne lamenti, però, per contro, devo ammettere che si fa fatica a trovare un dolce che davvero le piaccia (e per me che i dolci amo farli oltre che mangiarli, non è proprio una bella notizia).

Sicuramente comunque, devono essere al cioccolato ( badate bene, al cioccolato, non solo al cacao: attenzione che lei la sa bene la differenza e non la freghi!) e non devono essere pasticciati.

Ok, per fortuna che il suo animo di bambina non è stato completamente soppiantato dal suo cervello da quasi ragazzina e ha mantenuto la piacevolezza dei dolci “animati”!

Se allora lo scorso anno avevamo fatto dei fudge pops in onore del suo Jack Skeletron, quest’anno quegli stessi fudge li abbiamo riproposti in versione ragnetto e gli abbiamo aggiunto qualche simpatico e spaventosamente buon amico pensando ad un piatto party composto da un mix di mostri! Ovviamente Jack non lo abbiamo dimenticato e lo lo abbiamo fatto diventare un Oreo rivestito di cioccolato bianco e decorato col fondente!

Ragnetti fudge, mostriciattoli di patate dolci o zucca e confettura di marroni, mummie e ragnatele di Oreo: ecco come abbiamo giocato quest’anno in quella che dovrebbe essere la sera più spaventosa dell’anno e che per noi è invece un’occasione in più per fare festa insieme, per travestirsi e inventare storie (e, almeno per la sottoscritta che non si smentisce mai, per mangiare qualche idea golosa in più) 😉

Arriviamo alla ricetta dunque, anche se più che una ricetta è una furbata/scappatoia (adattissima a una mamma senza nonni con bebè al seguito e figlia quasi quattrenne che è un fascio di energia inesauribile… così solo per fare un esempio!)

MOSTRICIATTOLI DI HALLOWEEN


6 dolci idee per “gustare il brivido” della festa di Halloween con i vostri bambini: senza paura! 😉


Livello: facile Tempo: 1 ora e mezza + 40 minuti cottura + riposo Dosi: 20 dolcetti Oreo + 10 ragnetti + 20 mostriciattoli

Ingredienti:

  • Mummie Oreo: 5 biscotti Oreo, 200 g cioccolato bianco, 30 g cioccolato fondente.
  • Ragnatele Oreo: 5 biscotti Oreo, 200 g cioccolato al latte o fondente, 50 g cioccolato bianco.
  • Jack Skeletron Oreo: 5 biscotti Oreo, 200 g cioccolato bianco, 50 g cioccolato fondente.
  • Mostriciattoli Oreo: 5 biscotti Oreo, 250 g cioccolato al latte o fondente, 10 mini smarties colorati.
  • Ragnetti Fudge: 100 g cioccolato fondente + 30 g, 115 g latte condensato, 1 stringa di liquirizia, 20 mini smarties bianchi.
  • Mostriciattoli di patate dolci (o zucca) e marroni: 1 rotolo di pasta brisè, confettura di marroni (per me Vis), 2 patate dolci (o mezza zucca delica), 2 cucchiai di zucchero di canna integrale, cannella, 50 g panna fresca da cucina, 50 g cioccolato fondente, 40 mini smarties colorati.
  • Per servire: succo di mirtilli rossi o melagrana.

Procedimento:

  1. Per organizzare al meglio il tempo, iniziate a preparare i ragnetti fudge: Tritate a coltello il cioccolato fondente (100 g), versate il latte condensato in un pentolino e fatelo scaldare in modo diventi caldo e fluido.
  2. Allontanate dal fuoco e versate il cioccolato nel pentolino in due riprese: mescolate molto bene con una spatola in modo da far sciogliere il cioccolato perfettamente e ottenere un composto piuttosto denso.
  3. Coprite con pellicola a contatto e mettete in frigorifero per  almeno 1 ora. (*)
  4. Nel frattempo iniziate a preparare i mostriciattoli di patate dolci e marroni: accendete il forno in modalità ventilata a 200° C, lavate le patate dolci, disponetele su una teglia rivestita di carta forno e infornate per 30 minuti. Se usate la zucca tagliatela a fette spesse mantenendo la buccia e fatela cuocere a 200° per 20 minuti tra due fogli di carta forno, poi proseguite come segue.
  5. Nel frattempo ritagliate dalla pasta brisè 20 dischetti con cui andrete a rivestire 20 stampini per mini tartelletta e mettete in frigorifero.
  6. Quando le patate dolci saranno cotte, abbassate la temperatura del forno a 190° C, passate dalla modalità ventilata alla statica e infornate le tartellette di brisè facendole cuocere per 10 minuti. Sfornate e fate raffreddare.
  7. Sbucciate le patate dolci, pesatene 300 g e versatele nel boccale del frullatore insieme allo zucchero di canna e alla cannella: frullate bene ottenendo una purea densa. Montate la panna fresca ben fredda e unitela delicatamente alla purea di patate dolci ottenendo una mousse omogenea.
  8. Fate fondere il cioccolato al microonde, inseritelo in un conetto di carta o in una penna da pasticceria e usatelo per disegnare le pupille sopra gli smarties, ottenendo gli occhietti dei mostri.
  9. Riempite la base delle tartellette di brisè con un cucchiaino di confettura di marroni, completate con un ciuffo di mousse di patate dolci e terminate con gli occhietti.
  10. (*)Riprendete il composto per i ragnetti fudge ormai freddo e formate 10-12 palline aiutandovi con un cucchiaino.
  11. Fate fondere il cioccolato rimasto (30 g) al microonde, inseritelo in un conetto di carta o in una penna da pasticceria e usatelo per disegnare le pupille sopra gli smarties bianchi, ottenendo così gli occhietti dei ragnetti.
  12. Srotolate la stringa di liquirizia e tagliatela a pezzetti di circa 1 cm: avete le zampette dei vostri ragni.
  13. Riprendete le palline di fudge e inserite in ognuna 6 zampette di liquirizia. Completate con gli occhietti fissati con una punta di cioccolato fuso e, a piacere, terminate con la bocca che formerete con un pezzettino molto piccolo di liquirizia.
  14. Tenete i ragnetti in frigorifero fino a 30 minuti prima di gustarli.
  15. Preparate ora i dolcetti di Halloween agli Oreo: fate sciogliere a bagnomaria, in due pentolini, sia il cioccolato al latte (o fondente) sia il cioccolato bianco.
  16. Stendete un foglio di carta forno sul tavolo, immergete 10 Oreo nel cioccolato bianco e 10 in quello al latte (o fondente) in modo se ne rivestano. Disponete i biscotti ricoperti sul foglio a riposare ed indurire.
  17. NOTA 1: usate delle forchettine (io ho usato quelle da fonduta, ma vanno bene anche quelle da dolce) per immergere i biscotti e “scolarli” dal cioccolato in eccesso.
  18. NOTA 2: tenete al caldo sul bagnomaria il cioccolato fuso in eccesso in modo rimanga fluido e sia già pronto per lo step successivo.
  19. Una volta che le basi di biscotto saranno pronte, inserire il restante cioccolato fuso, bianco e al latte o fondente, in conetti di carta.
  20. Per le mummie di Oreo: prendete 5 biscotti bianchi e, con il cioccolato bianco, disegnate le garze delle mummie con motivi irregolari, lasciando uno spazio vuoto al centro. Completate disegnando in questo spazio gli occhi con due puntini di cioccolato fondente.
  21. Per le ragnatele di Oreo: prendete 5 biscotti neri e, con il cioccolato bianco, disegnate una spirale partendo dal centro degli Oreo. Con uno stuzzicadenti andate a smuovere e tirare il cioccolato dall’interno della spirale verso l’esterno, creando la ragnatela.
  22. Per Jack Skeletron di Oreo: prendete i restanti 5 biscotti bianchi e, con il cioccolato fondente, disegnate il viso di Jack.
  23. Per i mostriciattoli di Oreo: prendete gli ultimi 5 biscotti neri e, con il cioccolato fondente, disegnate dei motivi irregolari (sulla falsariga delle mummie) lasciando uno spazio al centro. Qui, aiutandovi con del cioccolato, andrete ad attaccare due smarties che renderete gli occhietti dei mostri con una punta di cioccolato.
  24. Fate indurire ed asciugare bene i dolcetti prima di consumarli.
  25. Potete servire i dolcetti insieme a del succo di mirtilli rosso o di melagrana per dare l’idea del “rosso sangue”! 😉

Note:

  • Conservate i ragnetti in frigorifero chiusi in un contenitore ermetico (per max 4 giorni) ricordandovi di lasciarli a temperatura ambiente per 30 minuti prima di mangiarli.
  • Potete preparare la crema di patate dolci il giorno prima (tenendola in frigorifero in un contenitore ermetico), ma doverete riempire le tartellette il giorno stesso per evitare che le basi di brisè si inumidiscano troppo perdendo di croccantezza.
  • Conservate i dolcetti di Oreo in un barattolo di vetro o su un vassoio chiuso con stagnola per 5 giorni.

18 comments

Simona Milani 28 Ottobre 2019 - 08:53

Sono semplicemente perfetti…ma sei bravissima!
Con due bimbe piccole, riesci anche a creare queste meraviglie….chapeau!!!! Ti abbraccio tesoro

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:40

😀 ho imbrogliato questa volta dai! però ci siamo divertite!! grazie simo cara

Reply
Elena Gnani 28 Ottobre 2019 - 09:24

Questi mostricciatoli sono bellini da matti!!! fortuna che non li hanno visti le mie nipotine altrimenti me ne avrebbero chiesti dei chili da portare all’asilo. Brava, sai che amo queste ricette di effetto ma super rapide. ottimo suggerimento

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:39

grazie cara elenina!!!

Reply
RicetteVegolose 28 Ottobre 2019 - 11:53

Ma sono stupendi e senz’altro buonissimi questi dolcetti! Quasi quasi giovedì sera vengo a bussare da voi… 😉 <3

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:39

grazie carissima!

Reply
zia Consu 28 Ottobre 2019 - 15:55

Spero che anche mio figlio disprezzi le caramelle come la Ludi ma l’indole golosa è già prepotente nonostante i suoi 16 mesi..non ho scampo 🙁
Bellissimo mix di mostriciattoli..me li papperei tutti ahahahah

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:38

non preoccuparti: ti sorprenderà!!!! ne sono quasi sicura!!! 😉

Reply
speedy70 29 Ottobre 2019 - 08:58

Troppo simpatici, complimenti!

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:37

grazie mille!!

Reply
milesweetdiary 30 Ottobre 2019 - 07:01

Ahahah é venuta su una bimba amante degli scheletri e del cioccolato! Sembra l’inizio di un nuovo cartone. Chissà che allegria in casa in questi giorni. Un bacione a voi!

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:37

😀 😀

Reply
notedicioccolato 30 Ottobre 2019 - 08:24

Halloween non l’ho mai considerato e l’ho sempre trovata un po’ macabra come festa ma i tuoi mostriciattoli sono così teneri e simpatici che è impossibile non innamorarsene. un bacione a te e alle tue splendide bimbe

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:37

grazie Federica!!

Reply
ipasticciditerry 30 Ottobre 2019 - 08:59

Ma sono bellissimi i tuoi mostricciattoli!!! Sono perfetti, altro che! Bravissima Elena. Anche il mio Christian non è un amante dei dolci, tranne al cioccolato. Fortuna che Gabriele li mangia anche per lui! E se li vedi, sono magrissimi, con tutto quello che mangiano non so nemmeno come facciano a essere così magri. Avranno preso dalla nonna Terry? Un abbraccio a voi tesoro

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:36

anche io avrei voluto prendere dalla nonna terry! 😀 😀 un bacione!!!

Reply
Antro Alchimista 30 Ottobre 2019 - 10:30

Sono rimasta a bocca aperta di fornte alla meraviglia di qiesti dolcetti! Sei stata non brava, di più! ma lo sai che anche Junio festeggia Halloween forse più del Natale! Ora ha 16 anni (quasi 17) e da un paio di anni la serata di Halloween la fa in discoteca (per fortuna proprio sotto casa!) ma quando era piccino, qui da me nel centro storico organizzano una festa veramente bella e malgrado da due anni l’adolescende non ci viene più perchè “roba da bimbi piccoli”, io e il De Win una passeggiata notturna tra i vicoli “mostruosamente” festosi non ce la facciamo mai mancare! Un grande abbraccio

Reply
Elena Levati 11 Novembre 2019 - 02:36

che belli: già vi immagino!!!! un bacino a voi!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: