tartellette ricotta cioccolato e frutti di bosco

by Elena Levati

VAI SUBITO ALLA RICETTA / SKIP TO ENGLISH VERSION

Passata Pasqua e Pasquetta vi aspettate una ricetta detox e light per recuperare ai sacro santi eccessi festivi?

Mi spiace, ma oggi mio malgrado vi deluderò!

Con queste mie tartellette golose ai frutti di bosco, infatti, vi propongo piuttosto una ricetta per allungare ancora un po’ la goduria del sapore del buon cioccolato pasquale 😉

Gusci di friabile, burrosa e scioglievole pasta frolla al cacao racchiudono un triplo ripieno: confettura di lamponi, ricotta e ganache fondente. E, a completare la vista e il gusto, fragole e mirtilli!

Mettiamola così: sono in formato mignon, quindi il lato a cui appigliarsi per scansare un po’ di senso di colpa c’è 😉

TARTELLETTE RICOTTA CIOCCOLATO E FRUTTI DI BOSCO


Deliziosi piccoli e golosi pasticcini in cui si fonde il sapore unico e inimitabile di ricotta, cioccolato e frutti di bosco!


Livello: medio Tempo: 50 min + riposo + 15 min cottura Dosi: 25-30 pasticcini

Ingredienti:

  • Per la frolla: 180 g farina, 20 g cacao amaro, 100 g burro freddo, 1 pizzico di sale, 80 g zucchero di canna, 2 tuorli, vaniglia.
  • Per il ripieno: confettura di lamponi (per me Natura e Tradizione Vis), 250 g ricotta (per me ricotta artigianale Caseificio Pugliese), 2 cucchiai di zucchero di canna, scorza di mezzo limone.
  • Per la ganache: 150 g cioccolato fondente, 150 g panna fresca, zenzero in polvere.
  • Per completare: fragole e mirtilli freschi.

Procedimento:

  1. Preparate la frolla con il metodo lungo, partendo dal burro: miscelate in una ciotola il cacao e la farina e poi seguite le indicazioni che trovate nella mia ricetta base per la pasta frolla QUI.
  2. Avvolgete la pasta in pellicola trasparente e fate riposare in frigorifero per 1 ora.
  3. Dopo il riposo, riprendete la frolla: stendetela sul piano da lavoro infarinato in un disco sottile, ritagliatevi dei cerchi con un piccolo coppa pasta e usateli per rivestire dei piccoli stampini da tartelletta imburrati e infarinati.
  4. Reimpastate i ritagli, stendeteli ancora e ritagliatevi ancora i cerchi per le tartellette fino ad esaurimento dell’impasto.
  5. Bucherellate le tartellette con una forchetta (in modo non si gonfino in cottura) e fatele riposare da crude in frigorifero per almeno 30 minuti: devono essere ben fredde in modo da mantenere la forma (in alternativa potete anche metterle in freezer per 15 minuti).
  6. Preriscaldate il forno a 180 °C.
  7. Infornate le tartellette per 12-15 minuti, sfornatele e fatele raffreddare prima di toglierle dallo stampo.
  8. Nel frattempo lavorate la ricotta con lo zucchero e la scorza del limone grattugiata per 5 minuti con le fruste elettriche in modo da renderla morbida e omogenea.
  9. Preparate la ganache: sminuzzate il cioccolato al coltello e versatelo in una ciotola insieme ad un cucchiaino di zenzero. Fate scaldare la panna in un pentolino portandola al limite del bollore, spegnete, filtratela e versatela sul cioccolato mescolando con una frusta a mano fino ad ottenere una crema liscia e lucida. Fate raffreddare.
  10. Nel frattempo farcite le tartellette: mettete sul fondo mezzo cucchiaino di confettura di lamponi e poi la ricotta fino quasi al bordo.
  11. Completate con la ganache e mettete in frigorifero a solidificare per mezz’oretta.
  12. Intanto lavate i mirtilli e le fragole e tagliate queste ultime a spicchi.
  13. Decorate le tartellette con i frutti di bosco e servite!

Note:

  • I gusci delle tartellette possono essere preparati in anticipo anche di 2 giorni e conservati in un contenitore di vetro a chiusura ermetica o in una buona biscottiera.
  • I pasticcini però una volta farciti vanno consumati preferibilmente in giornata in modo la pasta frolla rimanga fragrante. Il giorno successivo saranno comunque buoni, ma la frolla avrà ovviamente preso l’umidità del ripieno ammorbidendosi.

SMALL PASTRY WITH RICOTTA CHEESE, CHOCOLATE AND SOFT FRUIT


Level: intermediate Time: 50 mins + rest + 15 mins baking Serves: 25-30 pastry


Ingredients:

  • For the pastry: 180 g flour, 20 g bitter cocoa, 100 g cold butter, 1 pinch of salt, 80 g brown sugar, 2 egg yolks, vanilla.
  • For the filling: raspberry jam (for me Vis), 250 g ricotta (for me, homemade ricotta cheese Caseificio Pugliese), 2 tablespoons of brown sugar, half lemon rind.
  • For the ganache: 150 g dark chocolate, 150 g fresh cream, ginger powder.
  • To complete: fresh strawberries and blueberries.

Method:

  • Prepare the pastry starting from cold butter: mix cocoa and flour in a bowl and then follow the instructions you find in my basic recipe for short crust pastry HERE.
  • Wrap the dough in plastic and let it rest in the refrigerator for 1 hour.
  • Take back the dough: spread it on a floured pastruy board in a thin disk, cut out circles with a small cookie cutter and use them to cover small buttered and floured tartlets molds.
  • Prick the tartlets with a fork and let them rest in the refrigerator for at least 30 minutes: they must be very cold in order to maintain their shape (alternatively you can also put them in the freezer for 15 minutes).
  • Preheat oven at 180 °C.
  • Bake the tartlets for 12-15 minutes, take them out of the oven and let them cool before removing them from the mold.
  • In the meantime, mix ricotta with sugar and the grated lemon rind and beat it for 5 minutes with the electric whisk to make it soft and homogeneous.
  • Prepare the ganache: chop the chocolate with a knife and pour it into a bowl with a teaspoon of ginger. Heat the fresh cream in a saucepan bringing it to the boil, turn off, strain it and pour it over the chocolate, stirring with a hand whisk until the cream is smooth and shiny. Let it cool.
  • Meanwhile stuff the tartlets: put half a teaspoon of raspberry jam on the bottom and then the ricotta almost to the edge.
  • Complete with the ganache and refrigerate for half an hour.
  • Meanwhile, wash the blueberries and strawberries and cut them into wedges.
  • Decorate the tarts with berries and serve!

Notes:

  • The shell of the tartlets can be prepared up to 2 days in advance and stored in an airtight glass container or in a good biscuit tin.
  • The pastries, however, once stuffed, should preferably be consumed in one day in order to keep their fragrance. The next day they will be good, but the pastry shell will be softer.

-Post in collaborazione con Casa Radicci e Vis-

14 comments

canelakitchen 24 Aprile 2019 - 18:24

delizioso e bello cara!!

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:08

grazie di cuore cara Gloria!

Reply
Claudia 25 Aprile 2019 - 10:16

Sono la poesia della vista queste tartellette!!! Bellissime.. e super golose.. Ne rubo un paio! bacioni, buon 25 Aprile :-*

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:08

grazie!! che carina sei!

Reply
La Cassata Celiaca 25 Aprile 2019 - 12:31

sublimi e bellissime! e che foto… baciuzzi cara Elena <3

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:07

grazie mille cara amica!

Reply
zia Consu 25 Aprile 2019 - 20:55

..ed io mi lascio tentare senza sentirmi in colpa ^_^
Un abbraccio grande grande per avvolgere anche la piccola nel tuo pancione ❤️

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:07

eh perchè tu te lo puoi permettere!!! 😀 un bacino

Reply
ipasticciditerry 26 Aprile 2019 - 15:25

Senti Elena, alla fine si vive una volta sola e perchè dobbiamo privarci di certi piaceri? Piuttosto facciamo piccoli bocconi, come questi, così da non avere troppi sensi di colpa. E pace! Bellissime e molto golose queste tartellette. Sempre bravissima il mio zuccherino.

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:06

eh lo so zia terry, ma io sono incinta e non ti dico che famazza che ho sempre!!! 😀 ti ringrazio tanto per le tue parole!! un bacino

Reply
Antro Alchimista 29 Aprile 2019 - 22:38

Sono dei piccoli gioielli di grande golosità! Un bacio

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 11:05

grazie carissima!

Reply
cucinaincontroluce 2 Maggio 2019 - 09:16

Ma sono bellissime, così piccine e delicate, certo che la pazienza non ti manca (io probabilmente avrei già mandato tutto all’aria 🙂 )! Brava, brava, brava!!!

Reply
Elena Levati 2 Maggio 2019 - 10:56

😀 ahaha sei un mito tu!!! Grazie Tati cara!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: