Pane Piatto Siriano

by Elena Levati

 

Vi faccio fare un viaggio oggi: vi porto in un paese splendido, scrigno di mille sfumature di colore e dei più intesi e particolari profumi, un paese con un patrimonio storico e culturale ricco e davvero rilevante. Un paese minato da anni da una guerra feroce: vi porto in Siria.

Oggi, 20 giugno, è la giornata mondiale del rifugiato. Come non pensare oggi ai tanti rifugiati nel nostro paese provenienti proprio dalla Siria? In questa giornata si chiede il rispetto, inteso sia come rispetto delle persone che sono costrette all’esodo forzato dal proprio paese d’origine, sia come rispetto dei diritti che vengono riconosciuti al rifugiato nella convenzione del 1951.

A tutti coloro che si trovano nel nostro paese non per scelta, ma per necessità dovute alla guerra, voglio regalare un piccolo pensiero accompagnato da una ricetta che li possa riportare, almeno per un momento, chiudendo gli occhi, nelle loro case natie.

PANE PIATTO SIRIANO AL CUMINO E BAHARAT 


 Difficoltà: facile Tempo: 10 minuti + 1 ora riposo + 5 minuti cottura Dosi: 4 pani tondi


Ingredienti:

  • 100 gr farina 0,
  • 80 gr farina integrale,
  • 70 gr farina di ceci,
  • 1 cucchiaino di semi di cumino,
  • 1 cucchiaino di baharat (misto di spezie tipico della Siria e della cucina mediorentale composto da pimento, pepe, chiodo di garofano, cannella, cardamomo, coriandolo, noce moscata, paprica, cumino),
  • sale,
  • 1 cucchiaio di burro chiarificato,
  • 125 gr acqua.

Preparazione:

  1. Mettete le farine nell’impastatrice, aggiungete 1 cucchiaino di sale, i semi di cumino e il baharat.
  2. Intiepidite l’acqua e fatevi sciogliere il burro chiarificato quindi versatela sulla farina e impastate per 5 minuti.
  3. Formate una palla, mettetela su un piano infarinato, infarinatela ancora un poco e fatela riposare per 1 ora coperta con un canovaccio.
  4. Dividete l’impasto in 4 parti e formate altrettante palline, quindi stendetele in 4 cerchi con il mattarello.
  5. Scaldate una piastra e ungetela con poco burro chiarificato (o con un goccio di olio) e fate cuocere i pani per 2-3 minuti per lato.

Consiglio:

  • Questo pane speziato e profumatissimo è l’accompagnamento ideale per piatti a base di verdure, hummus di cecipatè di legumi o di carne, formaggi in particolare di capra.

SYRIAN BREAD WITH CUMIN AND BAHARAT


 Level: Easy Time: 10 minutes + 1 hours rest + 5 minutes cooking Serving: 4 round loaves


Ingredients:

  • 100 g flour,
  • 80 g wholemeal flour,
  • 70 g chickpea flour,
  • 1 teaspoon cumin seeds,
  • 1 teaspoon of baharat (mixture of spices typical of Syria and Middle-Eastern cuisine),
  • salt,
  • 1 tablespoon ghee,
  • 125 g water.

Method:

  1. Put the flour in the kneader, add 1 teaspoon salt, cumin seeds and baharat.
  2. Dissolve the ghee in warm water, pour on the flour and knead for 5 minutes.
  3. Form a ball, put it on a floured surface, flour it a little and let it rest for 1 hour covered with a cloth.
  4. Divide the dough into 4 parts and form 4 balls, then roll it out into 4 circles using a rolling pin.
  5. Heat a griddle and grease it with a ghee or oil and cook the bread for 2-3 minutes per side.

My advice:

This spicy bread is the perfect solution for vegetables dishes, hummus, vegetables or meat patè, goat cheese.

35 comments

Elisa-Viaggio e Assaggio 20 Giugno 2014 - 08:34

Bellissimo post Elena! Questo pane è assolutamente da provare!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:22

grazie Ely!!

Reply
Piatticoitacchi.wordpress.com 20 Giugno 2014 - 10:24

Bellissima ricetta, per una giustissima e importante causa. I diritti degli essere umani prima di tutto. Sempre.
Un bacione

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:22

Grazie amica mia!

Reply
pianetacucinaeisuoisatelliti 20 Giugno 2014 - 11:29

hai avuto un bellissimo pensiero…oltre ad una bella ricetta!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:23

grazie, grazie davvero!

Reply
Marta e Mimma 20 Giugno 2014 - 12:38

Sei meravigliosa e il tuo post ci tocca il cuore. Grazie per averci fatto conoscere questo buonissimo e speziato pane piatto 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:24

grazie a voi!!!

Reply
Fabiola 20 Giugno 2014 - 12:42

Bravissima, ottima idea e grazie per avermi fatto conoscere questo pane! ?

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:24

grazie Fabiola!

Reply
acasadisimi 20 Giugno 2014 - 12:56

cara Elena, sono passata per un saluto perché parto per le vacanze!!!!!!!! 🙂 il pc lo lascio a casa! ci sentiamo appena torno!
un bacio!
Simi

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:25

buonissime vacanze Simy!!!

Reply
Terry 20 Giugno 2014 - 12:59

Molto interessante questo pane, non lo conoscevo. Brava Zuccherino

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:25

grazie Terry mia!

Reply
panelibrienuvole 20 Giugno 2014 - 14:20

Davvero un bel pensiero, ti fa onore. A volte siamo troppo prese dalle nostre piccole difficoltà quotidiane, dalle nostre ricettine, dalle nostre vite per soffermarci un attimo a riflettere sulle vite di chi è lontano. E pensieri come il tuo ci danno modo di farlo, e di guardare le cose da un’altra prospettiva. Grazie.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:25

grazie a te per il bellissimo commento!!!

Reply
veronica 20 Giugno 2014 - 14:21

Un pensiero bellissimo per ricordare a tutti l’ importanza dei diritti umani in particolare al diritto di essere accolto dagli altri paesi in maniera decorosa e l’emblema di questa giornata non poteva non essere un pane simbolo di pace. <3

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:26

hai ragione cara, il pane è simbolo di pace. Grazie per il tuo bel commento veronica!

Reply
Claudia 20 Giugno 2014 - 14:47

Che carina che sei stata!!!!!! questo pane molto particolare è da provare!!!! baci e buon w.e. 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:27

grazie Claudia! anche a te!

Reply
m4ry 20 Giugno 2014 - 15:18

Un pensiero bellissimo e sentito….e questo pane, è assolutamente perfetto 🙂 Ti abbraccio :*

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:27

smack!

Reply
Michela Sassi (A tutto pepe...) 20 Giugno 2014 - 17:33

Un pensiero profondo e un pane magnifico… da te solo cose speciali!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:27

grazie michi!!!

Reply
SABRINA RABBIA 21 Giugno 2014 - 14:43

CHE BEL PENSIERO CARA!!!OTTIMA RICETTA!!!BACI SABRY

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:28

grazie sabry!

Reply
Pancetta Bistrot 22 Giugno 2014 - 07:41

Buongiorno Elena, in bellissimo post, diverso da tutti gli altri perché sei riuscita ad introdurre una tematica serissima unendolo all’interesse comune per la cucina… Molto bello il pane siriano, è sempre un arricchimento scoprire qualcosa in più sulle altre culture!
Bacioni!!
Laura e Sara

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 22 Giugno 2014 - 10:28

grazie ragazze, grazie davvero!

Reply
Alice 23 Giugno 2014 - 06:58

Questo pane è meraviglioso…per i suoi significati e per la sua bontà. Complimenti :*

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 24 Giugno 2014 - 09:34

grazie, di cuore!

Reply
Terry 23 Giugno 2014 - 15:27

Amo la cucina mediorientale e pure i suoi pani speziati e profumati! il tuo è ottimo!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 24 Giugno 2014 - 09:11

Grazie!!!! 🙂

Reply
salentinaincucina 26 Giugno 2014 - 14:02

Bravissima Elena!!!!!!!!!! E la ricetta è sicuramente ottima!!!
Serena

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 27 Giugno 2014 - 14:55

Grazie Serena!

Reply
Falafel 9 Giugno 2018 - 07:53

[…] i falafel come piatto unico accompagnato con pane tipo pita, pane piatto come questo o piadine […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: