Uno dei dolci più classici e più buoni della tradizione, una intramontabile meraviglia alle mele che regala sorrisi a grandi e piccini: lo strudel di mele trentino!

Non fatelo con la pasta sfoglia! Perdete un pochino di tempo per preparare la pasta strudel: è tutta un’altra cosa!!!

STRUDEL DI MELE TRENTINO


Livello: medio Tempo: 30 minuti +riposo + 1 ora cottura Dosi: 8 persone


Ingredienti:

  • Per la pasta: 250 g farina 00, 1 uovo, 30 g burro, una presa di sale, 1 bicchiere scarso di acqua tiepida (circa 80 ml).
  • Per il ripieno: 1 kg di mele golden, il succo di un limone, 100 g di zucchero di canna, cannella in polvere, 120 g uvetta ammollata, 30 g burro + 20 g, 50 g pangrattato, 30 g di pinoli tostati.
  • Per pennellare: 1 tuorlo, 2 cucchiai di latte.
  • Per finire: zucchero a velo.

Preparazione:

  1. Mettete la farina a fontana sul piano da lavoro, fatevi un buco nel centro mettetevi l’uovo, il burro morbido, l’acqua e il sale e lavorate bene gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo.
  2. Formate una palla e lasciatela riposare su un piano infarinato per circa 20 minuti sotto un panno caldo.
  3. Nel frattempo sbucciate le mele, detorsolatele, tagliatele a fette sottili e spruzzatele con il succo del limone.
  4. Riprendete la pasta, stendetela sottilissima su un piano infarinato (deve essere praticamente trasparente) e trasferitela su una tovaglia anch’essa infarinata.
  5. Pennellate la sfoglia con un po’ di burro fuso freddo (opzionale), copritela con il pangrattato fatto saltare in padella con 30 g di burro lasciando un pochino di spazio libero su tutto il bordo.
  6. Coprite ora tutto con le fette di mela disponendole ordinatamente una accanto all’altra nello stesso senso.
  7. Versate ora l’uvetta strizzata, i pinoli, lo zucchero, abbondante cannella e fiocchetti del rimanente burro.
  8. Chiudete il bordo lasciato libero intorno al ripieno e, aiutandovi con la tovaglia stessa, arrotolate la pasta seguendo il senso delle mele (altrimenti si romperebbero) formando lo strudel.
  9. Trasferitelo delicatamente su una leccarda rivestita di carta forno dandogli una leggera forma a ferro di cavallo perchè è molto lungo.
  10. Pennellatelo con il tuorlo sbattuto insieme al latte e infornatelo in forno già caldo a 190 °C per circa 55-60 minuti.
  11. Sfornate, fate intiepidire, spolverizzate di zucchero a velo e servite.

I miei consigli:

  • Trovo che lo strudel sia più buono se preparato con un giorno di anticipo.
  • Potete anche servirlo freddo, ma la fragranza della pasta tiepida e il profumo delle mele calde andrebbero perse.
  • Se volete proprio potete servirlo accompagnato con un ciuffetto di panna fresca montata leggermente o con una pallina di gelato.

5 comments

Panettona 26 Novembre 2008 - 18:05

ciao!!! che piacere entrare nel tuo blog!!! davvero complimenti, sei bravissima e le tue foto sono meravigliose come i tuoi piatti 😉
ps
certo che mi fa piacere essere linkata 😉
ps2
grazie infinite per esserti iscritta al forum ( sono fata smemorina 😉 )

Reply
mandorlaepistacchio 26 Novembre 2008 - 19:43

Ciao Elena,
questo è il regolamento:
il motivo del premio è un riconoscimento di golosità e ghiottoneria, per cui va assegnato a tutti quei blogs, le cui foto e i cui contenuti trasmettono al meglio questo messaggio. Devi nominare almeno altri 5 blogs esibendo il premio.

Non perdiamoci di vista!!!

Al prossimo premio!

Rosanna

Reply
bicece 28 Novembre 2008 - 09:17

che bello questo strudel..mi sembra quasi di sentirne il profumo!

Reply
con un poco di zucchero 28 Novembre 2008 - 11:52

Grazie! Per il ponte del 1 novembre i mie sono stati in trentino e ne sono tornati con una vagonata di profumatissime mele…potevo forse non utilizzarle??
Buona giornata Elena

Reply
strudel di mele e marroni 14 Novembre 2018 - 04:01

[…] a sostituire l’uvetta prevista nella ricetta originale (trovate la mia datata 2008 qui) con dei marroni […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: