Riciclare in cucina: gnocchi di ricotta e fave

by Elena Levati

Chissà che cosa penserebbe Tommaso Arrigoni di questi miei gnocchi… 😀

Se consideriamo il fatto che per quel risotto meraviglioso che ho avuto l’onore di mangiare mercoledì scorso, lui ha tolto la pellicina non solo alle fave, ma anche ai piselli, posso solo immaginare cosa potrebbe pensare della sottoscritta che oggi vi propone degli gnocchi preparati proprio con quella pellicina della fave che di solito si scarta.

Al di là delle favette più piccole, la cui pellicina è così tenera che non dà fastidio sotto i denti, generalmente per quelle di medie dimensioni è uso eliminarla.

E infatti l’idea per questi gnocchi è nata in me proprio nel momento in cui stavo pelando, come sempre ho fatto, le fave.

Ma davanti a quella ciotola ricolma di pellicine con cui di solito preparo il brodo, mi sono chiesta: ma siamo sicuri che vanno scartate? Forse facendole cuocere più a lungo, tritandole finemente e passandole con pazienza al setaccio, se ne ricava una “buona e ricca sostanza”!

Così è stato e con sorpresa e piacere vi propongo questi particolari e buonissimi gnocchi del riciclo 😉

GNOCCHI DI RICOTTA E PELLICINE DI FAVE

(al cucchiaio)


Livello: facile Tempo: 20 minuti + 60 minuti cottura Dosi: 4 persone


Ingredienti:

  • 500 gr fave fresche  sgranate.
  • Per gli gnocchi: 280 gr di pellicina di fave fresche, 200 gr ricotta fresca di pecora, 1 uovo medio, 100 gr farina di grano tenero, 50 gr farina di grano duro, sale, pepe, noce moscata, 1/2 cucchiaino di curcuma.
  • Per condire: 50 gr burro fuso, 100 gr fave sgranate, sbollentate e pelate, raspadura BellaLodi.

Preparazione:

  1. Mettete sul fuoco una pentola piena di acqua, portate al bollore, salate e tuffatevi le fave: fatele sbollentare per 5 minuti, quindi scolatele (conservando l’acqua di cottura) e fatele intiepidire.
  2. Togliete la pellicina che riveste le fave: tenete da parte le fave private della pellicina (che vi serviranno per condire gli gnocchi) e rimettete invece tutte le bucce nell’acqua di cottura conservata. Portate nuovamente sul fuoco, coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa per 40-50 minuti in modo si ammorbidiscano bene. Fate raffreddare le bucce, scolatele e pesatene 280 gr. Frullatele molto molto bene insieme ad un paio di cucchiai di acqua ottenendo una crema. Passate questa crema al setaccio in modo da conservare solo la parte più morbida.
  3. Io ho pesato la crema dopo averla passata al setaccio, per regolarmi sulla quantità di farina da aggiungere: avevo 180 gr di composto che è stata la base degli gnocchi.
  4. Aggiungete la ricotta e mescolate con una frusta. Aggiungete anche 1 cucchiaino di sale, abbondante pepe e noce moscata, la curcuma e l’uovo. Mescolate ancora tutto amalgamando bene. Unite infine la farina poco per volta sempre mescolando con la frusta sciogliendo ogni grumo. Otterrete un composto morbido e liscio: l’impasto per i nostri gnocchi al cucchiaio.
  5. Mettete sul fuoco una pentola colma di acqua, portate al bollore e salate. Formate gli gnocchi pochi per volta direttamente sopra la pentola porzionandoli con un cucchiaino. Fateli riemergere e scolateli con una schiumarola versandoli via via in una teglia calda con il burro fuso.
  6. Condite bene gli gnocchi con il burro, regolate di sale e pepe e completate con la raspadura. Servite!

FAVA BEANS CUTICLES AND RICOTTA CHEESE GNOCCHI


Level: Easy Time: 20 min. + 60 min. cooking Serving: 4 people


Ingredients:

  • 500 g fresh fava beans (shelled).
  • Gnocchi: 280 g of fresh fava beans cuticles, 200g  fresh sheep’s ricotta cheese, 1 medium egg, 100 g flour, 50 g durum wheat flour, salt, pepper, nutmeg, 1/2 teaspoon turmeric.
  • Sauce: 50 g melted butter, 100 g fava beans (shelled, blanched and peeled), raspadura BellaLodi.

Method:

  1. Put on fire a pan full of water, bring to boil, add salt and blanch fava beans for 5 minutes. Drain (keeping the cooking water) and allow to cool.
  2. Peel fava beans: set aside peeled beans (for the dressing sauce) and put all the cuticles in the cooking water you keeping before. Bring back on fire, cover with a lid and cook for 40-50 minutes to soften. Let cool skins, drain and put 280 gr in the blender. Blend very very well adding 2 tablespoons of water  getting a cream. Pass the cream through a sieve keeping only the softest part.
  3. I weighed the cream after this step just to set how many flour i’ll have to add: I get 180 g of mixture as base for my gnocchi.
  4. Add ricotta cheese and stir with a whisk. Also add 1 teaspoon of salt, plenty of pepper and nutmeg, turmeric and egg. Stir again all mix well. Finally add the flour gradually, stirring constantly with a whisk dissolving every lump. You’ll get a soft cream.
  5. Put on fire a pan full of water, bring to boil and salt. Forme your gnocchi with a teaspoon directly over boiling water. Drain them when they are afloat and keep them warm in a casserole with melted butter.
  6. Season gnocchi with butter, salt ,pepper and complete with raspadura. Serve!

61 comments

m4ry 27 Aprile 2015 - 14:40

Penserebbe che sono speciali…come te !
Che idea meravigliosa Elena..sai, mia mamma mi ha regalato proprio oggi delle fave freschissime, il primo raccolto del nostro orto…quasi quasi..
Un bacione <3

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:47

grazie bellissima mia!

Reply
Claudia 27 Aprile 2015 - 14:48

No vabbè.. ma solo a te sarebbe venuta l’idea di utilizzare le buccette delle fave per fare gli gnocchi!!!!! chissà che bontà e con quel condimento!!! smackkkk e buon lunedì 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:04

😀 sono mattarella io!

Reply
Marghe 27 Aprile 2015 - 14:52

Amo il riciclo e soprattutto chi sperimenta e osa, come fai tu <3
Per gli gnocchi poi, camminerei in ginocchio sulle fave secche fino a casa tua!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:04

ahahah sei unica tesoro!

Reply
raffaella 27 Aprile 2015 - 15:02

una bellissima ricetta del riciclo! e gli gnocchi di ricotta sono l’ideale, versatili è bello arricchirli …io li faccio spesso perchè piacciono molto anche ai bimbi 🙂
bacio grande e buon lunedì
raffaella

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:03

grazie Raffaella!

Reply
Darya 27 Aprile 2015 - 15:41

Wow, I love the idea of using the fava skins to add extra flavor to the gnocchi. And I adore favas so I bet I would love this. Great recipe and photos.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:03

🙂 thankyou Darya!!!

Reply
giulia 27 Aprile 2015 - 16:00

Beh, che tu sia un geniaccio ormai è cosa nota, ma addirittura pensare di creare degli gnocchi con le pellicine della fave…mi stupisci ogni volta di più!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:03

<3

Reply
Antonella 27 Aprile 2015 - 16:32

Una idea del genere è solo da…..sperimentare!!!! Complimenti.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:02

🙂 grazie Antonella! sperimentiamo allora!

Reply
Vanessa 27 Aprile 2015 - 16:43

Secondo me si chiederebbe come ha fatto a non pensarci prima! Questa ricetta mi sembra semplicemente geniale!!! Un abbraccio!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:02

🙂 grazie Vanessa!

Reply
SABRINA RABBIA 27 Aprile 2015 - 19:08

un’idea molto particolare, da provare, ottima la cucina del riciclo!!!!Pensa che io nono ho mai mangiato le fave!!!!Baci Sabry

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:02

sabry devi rimediare allora!!!!

Reply
silviabrisigotti 27 Aprile 2015 - 19:24

Che belli questi gnocchi!! E che super gusto devono avere, brava!!
Un’ ottima idea per un piatto davvero goloso e furbissimo!! Un bacione!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:01

grazie Silvia!

Reply
damiana 27 Aprile 2015 - 19:27

Oddio come si fa a togliere le pellicine ai.piselli mi ci vorrebbe una camicia di forza poi…Quindi pellicine forever e se me le ritrovo in gustosi e squisiti gnocchi è pure meglio…Elena grazie per questo riciclo goloso!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:01

eheheh anni e anni di lavoro!!! un bacione bella mia!

Reply
Giulietta | Alterkitchen 27 Aprile 2015 - 19:49

Ancora ancora a sbucciare le fave ci posso stare, ma i piselli? Mamma mia, è un’impresa titanica!
Mi piacciono moltissimo le ricette del riciclo, e questa è davvero una bella idea per non buttare via niente (dice quella che ha appena surgelato i baccelli dei piselli -sgranati- perché a breve non riesco a cucinarle, ma prossima settimana le aggiusto io!)

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:01

ehehe eh si anche io l’ho guardato come se avessi visto un marziano! eppure… ps: sono curiosa della tua ricetta con i baccelli dei piselli!

Reply
Mari 28 Aprile 2015 - 05:18

Mi piace moltissimo il riciclo in cucina! questi gnocchi devono essere deliziosi! Foto bellissime come sempre ! 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 08:00

grazie Mari!!!!!

Reply
TavolArteGusto (@TavolArteGusto) 28 Aprile 2015 - 06:16

No vabbè con le pellicine? ma tu sei un genio! anch’io le tolgo e confesso di mangiarle così…. La prossima volta copio questa idea favolosa e sono certa che anche Arrigoni ti farebbe un applauso per questo riciclo intelligente e squisito :* un bacione amica:)

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:59

grazie amica del mio cuore!!! ogni parola tua mi riempie sempre il cuore!

Reply
Veronica 28 Aprile 2015 - 06:53

Ma sai che non avevo mai pensato a questa idea delle pellicine devono essere dei gnocchi veramente deliziosi. bravissima cara hai sempre idee geniali

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:59

grazie tesoro! <3

Reply
Astrid 28 Aprile 2015 - 07:02

Ma daiiii! Anvedi che ricettina che hai tirato fuori! Meravigliosi questi gnocchi *-*
Vedrai che lo chef la proporrà nel suo menu! ihih

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:58

😀 hihihi sono mattacchiona lo so!

Reply
Tiziana 28 Aprile 2015 - 07:45

Beh, io direi che sono ottimi così!
Ciao e buona giornata,
Tiziana

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:58

grazie mille Tiziana! 🙂

Reply
cucinaincontroluce 28 Aprile 2015 - 08:01

Le fave qui non riesco a trovarle, ma mi piacciono da morire (sbocconcellate con salumi e pecorino mi fanno impazzire): apprezzo moltissimo il tuo piatto perché è ricicloso, saporito, leggero e poi c’è la ricotta che mi piace da morire! Brava Elenina!!!!
Un bacio 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:58

grazie Tati!!! 🙂

Reply
manuela e silvia 28 Aprile 2015 - 08:55

Con la pellicina delle fave?! Della serie “in cucina non si butta mai nulla”!! Bravissima, sembrano davvero ben riusciti e sicuramente particolari.

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:57

ehehe no no no niente di niente

Reply
Mila 28 Aprile 2015 - 09:11

Sei grandiosa, perchè in questa ricetta ci insegni a riciclare e soprattutto ad utilizzare quella parte più ricca di fibre buone per il nostro organismo!!!! SEI UN MITO!!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:56

😀 e tu sei adorabile!!!

Reply
Fabio 28 Aprile 2015 - 10:11

Tanta fatica inutile per sbucciarle! ahahah Alla fine si mangia tutto, volendo 🙂
Bella ricetta 😉

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:56

🙂 ecco appunto!!!!

Reply
notedicioccolato 28 Aprile 2015 - 10:18

Cosa penserebbe Tommaso Arrigoni non lo so ma so benissimo cosa penso io: che vorrei si materializzasse proprio adesso qui davanti a me quel gustosissimo piattino 🙂
Lo confesso, io le fave non le ho mai spellate, salvo rarissimi casi in cui magari erano un po’ troppo grosse e quindi la buccia spessa. Geniale l’idea del riciclo, la terrò a mente 😉
Baci, buona giornata

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:55

😀 grazie cara!

Reply
Antonio 28 Aprile 2015 - 15:34

lodevole il “riciclo” adottato in cucina, specie quando apprendiamo che molti cibi ed alimenti vari vengono buttati via a dispetto della miseria che si vede in giro….
complimenti per il tuo blog!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:55

grazie Antonio!! grazie davvero! A presto 🙂

Reply
Marta e Mimma 28 Aprile 2015 - 19:13

ultimamente andiamo avanti a fave, e a buttare sempre tutta quella buccia ci piange il cuore. Meravigliosa tu!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:54

lo sapevo che voi due avreste apprezzato!!! braveeeeee 😀

Reply
http://www.lapetitecasserole.com 29 Aprile 2015 - 01:21

Lo sai che non avevo mai pensato a togliere le pellicine alle fave? Mai! A Firenze le fave, dette baccelli, si mangiano quasi esclusivamente crude e con il pecorino, tipo insalatina…. Confesso che per quanto le adori non so se me la sentirei di sbucciarle…. ma mi piacerebbe un sacco provare i tuoi gnocchi… che faccio ti suono o ti busso???

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:54

io l’ho sempre tolta perchè le fave che mi arrivano sono sempre di media misura e non super tenere. E così…mi spiaceva tanto avere tutto quello scarto…
ps: bussa bussa! 🙂

Reply
Caprettarossa 29 Aprile 2015 - 09:53

Secondo me Arrigoni sta pensando seriamente di copiarti l’idea!!!!
Come non copiarla tale genialata?!
Un abbraccio maga del riciclo, bacio!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:53

ahahaha eeee magari!!! 😀 ti bacio amichetta mia bella

Reply
vadoincucina 29 Aprile 2015 - 16:23

Elena un piatto davvero saporito, è un grande spreco buttare le pellicine hai fatto proprio bene!!!!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:52

grazie!!! che bello rivederti qui! 😀

Reply
ricettevegolose 29 Aprile 2015 - 17:06

Che belli…che buoni! Io mangerei gnocchi in tutte le stagioni, questa versione primaverile è proprio adorabile <3 E anche io che le fave le mangio con la buccia, la pazienza di sbucciarle per un risultato così la impiegherei volentieri! Un abbraccio grande, a presto :*

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:52

grazie amica mia! Ti piacciono? sono felice felice! ps: ti hanno risposto dal pollaio?? 😉

Reply
Miu Mia 29 Aprile 2015 - 20:17

Io l’ho sempre detto che sei un piccolo genietto!
Ma sai che le pellicine delle fave hanno tantissime proprietà e fanno tanto bene?
Ora non so il sapore, ma gli gnocchetti che ci hai proposto sembrano così golosi!!!
Posso però chiederti cos’è la raspadura? *_*
Potrei cercar su google, lo so, lo so… ma chiedo a te, così mi spieghi anche l’abbinamento! 🙂
Un bacino a te, dolce Elena!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:51

hihihi grazie Roby! la raspadura è una sfoglia tagliata a mano del formaggio bella lodi ed è leggera e delicata, saporita e buonissima!
un bacino a te tesoro!

Reply
Anna Rita 29 Aprile 2015 - 22:29

Non mangio le fave ma ad un piatto così, non resisto. La tua idea poi, è semplicemente geniale! Da oggi mangerò anche io le fave! Ma solo come gnocchi…i tuoi! 😉
Un bacione Elena! <3

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 1 Maggio 2015 - 07:49

🙂 d’accordo Anna! Affare fatto!!!

Reply
menù di pasqua 2019 17 Aprile 2019 - 06:50

[…] GNOCCHI DI RICOTTA E PELLICINE DI FAVE […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: