Pane semi dolce ai ceci con goji e nocciole (senza impasto)

by Elena Levati

Ho appena finito quello nero multi cereali e già sono alle prese con un altro pane! 🙂 Quando dico che sono pane dipendente non scherzo mica!!!

Oggi ve ne presento uno che è meravigliosamente perfetto per la colazione e specialissimo per accompagnare formaggi ben stagionati: un pane semi dolce, grazie all’aggiunta del miele di aneto (profumatissimo e molto intenso) e delle bacche di goji; a base di farina di ceci che dona una rustica consistenza e arricchito da nocciole tostate (in parte in farina e in parte tritate grossolanamente).

Un pane con una crosta spessa e croccantissima che racchiude una mollica compatta, con una alveolatura molto fine.

Un pane molto aromatico, profumato e decisamente delizioso!

Devo aggiungere altro o state già andando a controllare in dispensa se avete la farina di ceci??? 😀

PANE SEMI DOLCE AI CECI

con goji e nocciole (senza impasto)


Livello: facile Tempo: 5 minuti + 16-19 ore di lievitazione + 1 ora cottura Dosi: 1 pagnotta


Ingredienti:

  • 400 gr farina di forza,
  • 300 gr farina di ceci,
  • 50 gr farina di nocciole,
  • 1 cucchiaio di malto,
  • 15 gr sale,
  • 5 gr lievito di birra fresco,
  • 60 gr bacche di goji,
  • 70 gr nocciole grossolanamente tritate,
  • 4 cucchiai miele di aneto Amodeo Carlo,
  • 550 gr acqua.

Preparazione:

  1. Scaldate l’acqua a 35°C e dividetela in tre ciotole: in una fatevi sciogliere il lievito di birra, in una il miele e nell’ultima il sale.
  2. Versate le farine, il malto, le bacche di goji e le nocciole in una grande ciotola. Aggiungete dapprima l’acqua con il lievito, poi l’acqua con il miele e girate con una forchetta. Unite infine l’acqua con il sale e terminate di amalgamare gli ingredienti.
  3. Coprite con pellicola bucherellata e fate riposare a temperatura ambiente per 15-18 ore.
  4. Infarinate abbondantemente un panno da cucina e ribaltatevi l’impasto lievitato dandogli una forma rettangolare. Aiutandovi con il panno stesso, piegate il lembo destro fino al centro e ripiegatevi sopra il lembo sinistro. Fate fare mezzo giro all’impasto e ripetete le pieghe. Girate ancora e piegate una terza volta. Rigirate ora l’impasto in modo che le pieghe siano sotto, infarinate un poco la superficie dell’impasto e coprite con il panno. Fate lievitare ancora 1 ora.
  5. Accendete nel frattempo il forno a 250°C e fatevi scaldare molto bene una pentola con il proprio coperchio ( oppure per ovviare, se non l’avete, potete usare una casseruola per risotti e usare a mò di coperchio una tortiera dello stesso diametro) deve diventare rovente: questo è essenziale per avere la crosta croccantissima!
  6. Ribaltate delicatamente l’impasto nella pentola in modo che le pieghe siano sopra, coprite con il coperchio e infornate nella parte bassa del forno per 40 minuti. Continuate la cottura spostando la pentola (sempre coperta) nella parte media del forno per altri 20 minuti. Togliete infine il coperchio e terminate la cottura per 8-10 minuti.

SEMI-SWEET NO KNEAD BREAD

with goji berries and hazelnuts


Level: easy Time: 5 min + 16-19 hours rest + 1 hour baking Serving: 1 big loaf


Ingredients:

  • 400 g strong flour,
  • 300 g chickpea flour,
  • 50 g hazelnut flour,
  • 1 tablespoon malt,
  • 15 g salt,
  • 5 g fresh brewer’s yeast,
  • 60 g goji berries,
  • 70 g coarsely chop hazelnuts,
  • 4 tablespoons dill honey Amodeo Carlo,
  • 550 g water.

Method:

  1. Warm up water at 35°C and divide it in 3 bowls: add yeast in the firts, honey in the second and salt in the last one. Melt all.
  2. Put in a large bowl the flours, malt, goji berries and hazelnuts. Add at firts water with yeast, then water with honey and stir with a fork. Add finally water with salt and stir just to mix all (absolutely no kneading).
  3. Cover with plastic and let rest at room temperature for 15-18 hours.
  4. Lay a towel on the table, flour it and upset the dough. Flatten it in a rectangle and make folds: put the right corner of the rectangle in the center and cover it with the left corner . Turn the dough of 90°, flatten it again and repeat the folds 2 times . Turn the dough so that the folds are below, flour and cover with a cloth . Let rise about 1 hour.
  5. Turn on the oven to 250°c and heat a casserole with its own lid.
  6. Put the dough directly in the casserole so that the folds are up, cover with the lid and bake for 40 minutes in the lower part of the oven. Move the casserole in the middle part of the oven and bake 20 minutes more. Remove the lid and bake 10 minutes more.

62 comments

zia Consu 10 Marzo 2015 - 16:47

Come ti capisco Ele..siamo affette dalla stessa dipendenza 😛
E ammetto che anche i gusti sono piuttosto in sintonia..qualche settimana fa ho sfornato un pane integrale alle bacche e noci e oggi ne ho impastato uno con i ceci che cuocerò domani..se non è questa sintonia non so proprio come chiamarla 😛

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:03

Ma dai che bella questa sintonia!!!!

Reply
Silvia Brisi 10 Marzo 2015 - 16:50

Che delizia Elena, poi io ho un debole per i pani dolci, e salati, e un po’ e un po’….per i pani!!!
Brava!! Un bacione!!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:02

Ahahaha per il pane ecco 😀

Reply
Morena 10 Marzo 2015 - 16:54

Davvero particolare, ne inventi di tutti i pani ahahah 😀

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:02

😀 si

Reply
Monionecakeinamillion 10 Marzo 2015 - 17:22

Ma per caso ti ho già detto che adoro le tue pangotte? Così ricche, colorate e piene di aromi…wow!
Io faccio di rado il pane perché non riesco a farlo durare più di paio d’ore, e diciamo che per il fisico non è l’ideale, anche se ogni tanto mi concedo una coccola e questo sarebbe proprio perfetto ora, così intenso! Bravissima!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:01

Eh lo so infatti qui tra lievitare loro e lievitare io non so chi è messo meglio

Reply
Claudia 10 Marzo 2015 - 17:31

Ecco.. a mettere la farina di ceci per farne un pane non ho mai pensato.. e nemmeno alle bacche di Goji.. bellissimo davvero.. deve essere molto buono.. smack

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:00

Grazie amica bella

Reply
m4ry 10 Marzo 2015 - 18:23

Ma io questo me lo mangerei a tutte le ore….mica solo a colazione ! bella che sei <3

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:00

😀

Reply
Claudia 10 Marzo 2015 - 18:55

Oh il pane.. quanto mi fa casa^^ e io col pane sono scarsina.. ma mi godo il tuo, brava!
Un bacione tesorina :*

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:00

Per quello hai quel fisico da modella ah adesso ho capito tutto 🙂

Reply
Natascia 10 Marzo 2015 - 19:51

Io alla pasta preferisco il pane, sempre. Questo che hai inventato è molto intrigante. Si che ho la farina di ceci in dispensa. Anzi stavo proprio pensando a come poterla utilizzare!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:59

Anche io come te! Potrei stare giorni senza pasta ma mai mai mai senza pane

Reply
immacennamo 10 Marzo 2015 - 21:52

Non puoi farmi questo lo sai che sono anche io pane dipendente, caspita la farina di ceci mi manca…..?

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:58

Noooo imma devi prenderla per forza

Reply
lapetitecasserole 11 Marzo 2015 - 02:37

Ma più che correre a vedere se ho la farina di ceci nella dispensa, sto correndo al frigorifero per tirare fuori la marmellata… va bene il burro salato Elena? Io penso proprio di si…

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:58

😀 golosonaaaa

Reply
Mari 11 Marzo 2015 - 08:26

Caspita! Uno meglio dell’altro! Ti stai specializzando, certo e’ che la bonta’ del pane fattoin casa non ha euguali e capisco benissimo la tua voglia di sperimentare. Delizioso! 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:57

😉

Reply
cucinaincontroluce 11 Marzo 2015 - 08:55

Ma è splendido… ed è riduttivo chiamarlo solo pane perché questa è una chicca! Bello davvero… già me lo vedo su un tagliere circondato da confetture, insaccati, pecorini e mostarde, accompagnato da un buon vino rosso corposo…slurp! Un pasto unico per una serata speciale in compagnia davanti ad un camino….
Un bacio 🙂

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 11 Marzo 2015 - 10:28

uh che bella bella bella immagine!!!

Reply
Pattipatti 11 Marzo 2015 - 09:10

Elenina ancheio non ho mai fatto mistero della mia bread addiction…. ma questo deve essere profumatissimo…. Ti bascio forte forte

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:55

Siiiiii 🙂

Reply
ombretta 11 Marzo 2015 - 11:05

Elena questo pane e’ strabiliante!!! non ho mai provato ad usare la farina di ceci nei lievitati mi fai scoprire sempre cose nuove!
io stamattina ho fatto il burro di noci pecan per metterlo nell’impasto di una crostata ora mi manca l’assaggio:)
un bacione

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:55

Uhhhh come sono curiosaaaaa

Reply
Imma 11 Marzo 2015 - 11:23

Tesoro che tu sia brava con i lievitati è cosa risaputa ma la tua fantasia non ha eguali….questo pane è spettacolareeeeee!!!!!!!Un bacione grande e tanti tvbbbbbbb,Imma

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:54

Grazie my love

Reply
Giulia 11 Marzo 2015 - 13:41

Per me non è un pane, è una visione! La farina di ceci è sempre nella mia dispensa perché ne vado pazza, perciò segno subito la ricetta e non vedo l’ora di provarla. Tu sei geniale!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:54

Grandeeeeee 🙂

Reply
Astrid 11 Marzo 2015 - 14:39

Che abbiamo i gusti e le voglie simili ormai è appurato, dopo questo pane poi!! Io la farina di ceci l’ho finita, mi hai dato un motivo in più per fare un salto a comprarla!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:54

😀 è amore tra noi!!!

Reply
Sale Zucchero e Cannella... 11 Marzo 2015 - 15:14

Anch’io pane dipendente…penso che se fossi stata celiaca non avrei potuto sopravvivere! Bello e interessante questo tuo nuovo pane, lavorazione tipo il no knead bread…prima o poi ci devo provare, ormai l’ho puntato! 😉

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:53

Brava!!!!

Reply
Veronica 11 Marzo 2015 - 15:28

No ,io sono ancora davanti alle foto cercando di agguantarne una fetta !!!!che meraviglia cara un pane perfetto. bacioni

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:52

:-*

Reply
kivrin82 11 Marzo 2015 - 16:33

Che bontà deve essere! Anche io sono pane dipendente, per questo sono passata alla pasta madre 😉

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:52

Infatti hai ragione è che io devo ancora imparare a non farla morire 🙂

Reply
newwhitebear 11 Marzo 2015 - 20:22

Per la colazione mi sembra molto indicato. Dolce ma non troppo, morbido e croccante.
Interessante varietà nel confezionare il pane.
Visto che sono curioso ma i goji cosa sono?

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 09:50

Sono delle bacche, dei piccoli frutti con delle proprietà antiossidanti incredibili! Ora si trovano facilmente anche al supermercato e se non le hai mai assaggiate ti consiglio di provare a prenderle. Stanno benissimo sia col dolce che col salato. 🙂

Reply
newwhitebear 13 Marzo 2015 - 16:30

Le cercherò. Grazie per l’informazione

Reply
SABRINA RABBIA 11 Marzo 2015 - 20:30

hai creato un capolavoro, ce l’ho la farina di ceci, ma non le bacche di goji,cosa posso mettere al posto???????Baci Sabry

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 08:50

urca: direi che puoi andare solo con le nocciole, magari unisci anche delle noci!

Reply
Marta e Mimma 11 Marzo 2015 - 21:15

Elena, questo pane è uno spettacolo! Ultimamente ne abbiamo sfornati anche noi, di pani semi dolci per la prima colazione…ci piacciono da morire perché si possono anche accostare a un buon formaggio ed essere deliziosi 🙂 corriamo a controllare il cassettone disordinato delle farine!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 08:49

😀 ahahah ok!!!

Reply
Giovanna 12 Marzo 2015 - 12:08

Elena, con quel pane mi hai fatto venire l’acquolina. Lo sai, amo dedicarmi alla lievitazione e alla panificazione. Un bacio

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 08:49

eh lo so amica mia!

Reply
ipasticciditerry 12 Marzo 2015 - 13:53

Sai che questo pane è strabello????

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 08:47

🙂 grazie!

Reply
ipasticciditerry 13 Marzo 2015 - 15:04

Grazie per avermelo portato a Panissimo Zuccherino

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 15:08

ti pare! 😀

Reply
Marghe 13 Marzo 2015 - 10:04

Pani così aromaticamente ricchi per me potrebbero costituire un pasto da soli… anche perchè difficilmente saprei limitarmi a un paio di fette 🙂
Mi strapiace amica mia!! Ti mando un bacino di buon weekend

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 10:09

Grazie tesorissimo

Reply
Vale 13 Marzo 2015 - 11:00

un pane così goloso è davvero “confort food” ….. un abbraccio cara, buon WE!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 14:43

grazie Vale!

Reply
ricettevegolose 13 Marzo 2015 - 12:35

Sai che non ho mai provato a panificare con la farina di ceci? La reazione dei miei sensi al tuo goloso risultato mi suggerisce che devo provarci al più presto 🙂 Un abbraccio cara, buon weekend!

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 14:43

no no no tu non puoi mancarmi in questo eh! no no no 😀

Reply
Elisa 13 Marzo 2015 - 13:19

Questo pane è strepitoso Elena! Complimenti

Reply
ConUnPocoDiZucchero Elena 13 Marzo 2015 - 14:42

grazie ELy!

Reply
torta norvegese al cioccolato 16 Giugno 2020 - 12:00

[…] da colazione come biscotti, confetture, marmellate, composte e creme spalmabili, compaiono pani e panini semi dolci perfetti per l’occasione, ogni tanto appaiono ad abbellire la tavola i […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: