Panini integrali con yogurt e mele

by Elena Levati

Se si vivesse di solo pane sarei una donna più felice! O forse, senza esagerare, sarebbe meglio dire che senza pane sarei una donna molto infelice!

La mia ammirazione per il profumato impasto trova conferma anche nei miei ultimi post: tutti dedicati al pane! Prima fresco alle castagne, poi secco nella torta pane e latte e ora di nuovo fresco e croccante in questi panini con yogurt e mele.

Insomma ne vado matta e più è stravagante più mi attira, più è “nero” e integrale, con tanti semi differenti più ne farei una scorpacciata!

E allora, tra pane e companatico, a voi la ricetta:

PANINI INTEGRALI DI YOGURT E MELE


Ingredienti:

  • Primo impasto: 100 gr farina 0, 50 gr acqua tiepida, 15 gr lievito di birra, 10 gr zucchero, 80 gr yogurt bianco.
  • Secondo impasto: 150 gr farina manitoba, 150 gr farina integrale, 50 gr yogurt bianco, 40 gr latte, 20 gr olio extravergine d’oliva (o di burro), 15 gr sale, 10 gr zucchero, 200 gr mele, 1 limone.

Preparazione:

Tagliate le mele a piccoli pezzi e lasciatele a riposare al fresco con il succo di limone e 10 gr di zucchero.

Preparate il primo impasto in una ciotola: versate la farina, fate un foro al centro, versatevi l’acqua in cui avrete sciolto il lievito, lo zucchero e lo yogurt e impastate il tutto con una forchetta. Coprite con pellicola e lasciate lievitare per 1 ora al caldo (nel forno spento con la luce accesa o a 25°).

In un’altra ciotola miscelate le farine, fate un foro al centro, versatevi lo yogurt mescolato con il latte e l’olio. Mettete il sale sui bordi, aggiungete anche il primo impasto e impastate tutto energicamente per una decina di minuti. Aggiungete le mele tenute da parte e impastate ancora fino ad ottenere un composto liscio, elastico e omogeneo. Formate una palla, coprite la ciotola con pellicola e fate lievitare al caldo per un’ora e mezza.

Trasferite l’impasto su un piano infarinato, dividetelo in 4 pezzi e formate 4 pagnottine. Disponeteli a due a due sulla placca da forno rivestita di carta forno, fate lievitare ancora per 50-60 minuti e cuocete in forno già caldo a 200° circa 15 minuti e a 180° per altri 15.

WHOLEMEAL BREAD WITH YOGHURT AND APPLES


If I could live just with bread, I would be a happier woman! Or maybe, no exceeding, it would be better to say without bread I would be a sad lady!

My devotion for the fragrant dough is also confirmed in my last few posts: all dedicated to bread! At fist fresh bread with chestnuts, then dry bread in the bread and milk cake and now again fresh and crisp in those rolls with yogurt and apples. It drive me crazy. More it’s extravagant and more appeals to me; more it’s “black” and wholemeal, with many different seeds, more I enjoy it!

And then, talking about bread and butter, here you have the recipe:

Ingredients:

  • First dough: 100gr flour 0, 50gr warm water , 15gr yeast, 10gr sugar, 80gr plain yoghurt.
  • Second dough: 150gr flour Manitoba, 150gr wholemeal flour, 50gr plain yoghurt, 40gr milk, 20gr olive oil (or butter), 15gr salt, 10gr sugar, 200gr apples, 1 lemon.

Preparation:

Cut apples into small pieces and leave to rest in a cool place with the lemon juice and 10gr of sugar.
Prepare the first dough in a bowl: Pour the flour, make a hole in the center, pour the water in which you have dissolved the yeast, sugar and yogurt and mix everything with a fork. Cover with plastic wrap and let rise for 1 hour in a warm place.
In another bowl mix flour, make a hole in the center, pour the yogurt mixed with milk and oil. Put salt on the edges, add also the first dough and knead vigorously for 10 minutes. Add the apples kept aside and knead again until mixture is smooth, elastic and homogeneous. Form a ball, cover bowl with plastic and let rise in a warm place for an hour and a half.
Put the dough on a floured board, divide into 4 pieces and form 4 loaves. Place them in pairs on the baking sheet lined with parchment paper, let it rise for 50-60 minutes and bake in a preheated oven at 200° for 15 minutes and at 180 ° for others 15.

1 comment

accantoalcamino 25 Ottobre 2011 - 03:19

E’ da un pò che non panifico più, succede perchè non sono molto “seena” ed il pane richiede calma, serenità, pace…si vede che tu hai tutto questo. Un abbraccio…ed un “pupetto/a? 😉

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come tratto i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: