Polenta pasticciata alla zucca

by Elena Levati

Di solito la si pensa come un riciclo: la domenica si gusta un buon piatto di polenta, magari cotta nel paiolo direttamente sul fuoco e il lunedì ci si rigira gli avanzi in una bella teglia al forno pasticciata!

Sì, è vero, spesso la polenta pasticciata nasce proprio così, ma devo confessare che  -nonostante il famoso amore per i ricicli- non di rado a me piace pensare a questi strati di bontà come ad un piatto a se stante, che ha una sua storia, un suo perchè, una sua propria anima e che, di volta in volta, possa essere ripensato ad hoc in base alla stagionalità degli ingredienti e al nostro desiderio di gusto.

Insomma la polenta pasticciata può essere una efficacissima idea svuota frigo, vero, ma può anche diventare il piatto forte delle domenica, studiato a puntino!

Sarà forse questo il mio caso? Chi può dirlo… 😉

POLENTA TARAGNA PASTICCIATA


Livello: facile Tempo: 1 ora + cottura Dosi: 4/6 persone


Ingredienti: 

  • Per la bechamel: 1 litro di latte fresco intero, 80 g burro, 80 g farina, sale, pepe, noce moscata.
  • Per la ricetta: 1 zucca delica, 100 g latte, 250 g stracchino, parmigiano reggiano, burro, 400 g farina per polenta taragna.

Preparazione:

  1. Preparate la polenta facendo bollire la farina nell’acqua bollente secondo le indicazioni che sono riportate sulla confezione della farina stessa che avete selezionato.
  2. Una volta pronta, trasferitela subito ben calda in un recipiente rettangolare e fatela raffreddare in modo che si compatti (potete prepararla con un giorno di anticipo e conservarla in frigorifero coperta con pellicola).
  3. Tagliate la polenta fredda a fette abbastanza spesse e tenete da parte.
  4. Preparate la bechamel: fate fondere il burro in una casseruola. Fuori dal fuoco unite la farina e mescolate energicamente con una frusta a mano. Riportate sul fuoco e, sempre mescolando e a fiamma bassa, fate cuocere il roux qualche minuto. A parte scaldate il latte e versatelo a filo sul roux sempre mescolando. Fate raggiungere il bollore alla salsa in modo che inizi ad addensarsi, spegnete, salate, pepate e aggiungete abbondante noce moscata. Lasciate intiepidire.
  5. Preparate la zucca: accendete il forno in modalità ventilata e portatelo a 200 °C. Lavate la zucca, tagliatela a metà, togliete i semi e i filamenti interni ma lasciate la buccia. Tagliatela a fette non troppo sottili e mettetele ben allineate su un paio di placche da forno rivestite di carta forno, salate, pepate, coprite con un altro foglio di carta forno e cuocete per 20 minuti circa.
  6. Togliete la buccia (che ovviamente io consiglio di gustare così al naturale perchè è deliziosa!) e passate la polpa allo schiacciapatate ottenendo un purè. Salate, pepate e regolate di noce moscata, quindi ammorbidite la crema con qualche mestolo di bechamel e mescolate con cura.
  7. Fate fondere lo stracchino in un bagnomaria caldo con 100 g di latte e unite la fonduta alla bechamel.
  8. Imburrate una teglia da forno rettangolare e disponete sul fondo uno strato di fette di polenta, coprite con qualche mestolo di crema di zucca e poi con la bechamel allo stracchino. Continuate quindi con un secondo strato di polenta, di crema, di bechamel. Formate in tutto 3 strati.
  9. Completate la teglia con una generosa grattugiata di parmigiano reggiano e qualche fiocchetto di burro.
  10. Coprite con alluminio e cuocete in forno già caldo, statico, a 200 °C per 25 minuti. Eliminate l’alluminio e fate gratinare sotto il grill per pochi minuti.

Consiglio:

  • Potete arricchire la vostra polenta pasticciata con listarelle di speck.
  • Tenete a portata di mano un po’ di latte fresco che vi servirà per allungare la bechamel se, raffreddandosi, risultasse troppo densa.

BAKED POLENTA WITH PUMPKIN AND CHEESE


Level: easy Time: 1 h + baking Serves: 4/6 pp


Ingredients:

  • Bechamel: 1 lt fresh milk, 80 gr butter, 80 g flour, salt, pepper, nutmeg.
  • Recipe: 1 pumpkin (type Delica), 250 g stracchino cheese, 100 g milk, grated parmigiano reggiano cheese, butter, 400 g flour for polenta .

Preparation:

  1. Prepare the polenta according to the instructions given on the package.
  2. Once ready, pour it still hot in a rectangular mould and refrigerate to harden (you can prepare it one day in advance and store it in the refrigerator covered with film). Cut the polenta into slices and keep aside.
  3. Prepare the bechamel: melt the butter in a saucepan. Out of the fire add flour and stir vigorously with a hand whisk . Put on fire and, always stirring, cook the roux for a couple of minutes. Warm up milk and pour it little by little, on the roux stirring. Put on fire again and rach the boil. Turn off the fire, add salt, pepper and nutmeg. Let cool.
  4. Prepare the pumpkin: turn on the oven on 200 °C. Wash pumpkin, cut it in half, remove the seeds and inner part but leave the skin. Cut it into slices (not too thin) and place them on a couple of baking plates coated with wax paper. Add salt and pepper, cover with another sheet of paper and cook for 20 minutes.
  5. Remove the peel (of course I recommend to eat it because it is delicious!) and mash the pulp with potatoes masher. Add salt, pepper and nutmeg, then soften the puree with few ladles of bechamel and stir carefully.
  6. Melt the stracchino cheese in a doble boiler with milk and add the fondue to bechamel.
  7. Grease a rectangular baking sheet and place on the bottom a layer of polenta slices, cover with some pumpkin cream and some ladles of bechamel. Continue with a second layer of polenta, pumpkin and bechamel. Repeat another time.
  8. Finish the dish with some parmigiano reggiano cheese and few butter. Cover with aluminum foil and bake in hot oven at 200 °C for 25 minutes.
  9. Remove aluminium and brown under the grill for few minutes.

My advice:

  • You can enrich your dish with strips of bacon.

69 comments

martina 12 Novembre 2013 - 05:48

Solo tu puoi riuscire a tramutare la polenta pasticciata in un piatto chic ed elegante.
Quanto vorrei poter rubare quel cucchiaio …

Reply
conunpocodizucchero 12 Novembre 2013 - 05:59

ma come siamo mattiniere oggi Marty! 🙂
grazie cara!

Reply
Simona 12 Novembre 2013 - 07:10

Altro che riciclo questo è un gran piatto!!!!!!!:) con zucca e stracchino mi piace ancora di più!!!!!!!! Un bacione cara! Buona giornata!!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:06

grazie mille Simo

Reply
cucinaincontroluce 12 Novembre 2013 - 07:37

Lo sai che lo stracchino sulla polenta mi sipira un sacco? Ci proverò, anche se di solito non la faccio (e dire che la mia regione è la patria della polenta) perchè mio figlio non ne vuiol proprio sapere….
Un bacio, Tatiana

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:06

è proprio una manna sai?tuo figlio va sgridato assai! 😀

Reply
panelibrienuvole 12 Novembre 2013 - 07:48

Zucca e stracchino…buonissima!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:05

grazie gioia!

Reply
Piatticoitacchi.wordpress.com 12 Novembre 2013 - 09:59

La penso come te: la polenta pasticciata, come altri piatti, ha una sua dignità e una sua storia, che non ha nulla a che vedere con la storia del giorno prima 🙂
A presto!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:05

grazie per il sostegno! 😀

Reply
Candida 12 Novembre 2013 - 10:34

Sai che anche io ne faccio un pò di più proprio per poter poi “pasticciare”! E’ un piatto molto gustoso il tuo riciclo!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:05

grazie candida! tu che ci metti di solito?

Reply
veronica 12 Novembre 2013 - 10:34

A me sembra un piatto Domenicale fantastico. Grazie per la ricetta cara. Baci !!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:04

prego tesoro!

Reply
Ilaria 12 Novembre 2013 - 10:37

Ma che buona!!! Da provare assolutamente, poi con la zucca e lo stracchino, divina! 🙂

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:04

🙂 grazie!

Reply
Federica 12 Novembre 2013 - 10:51

Cara Elena questa tua versione è molto golosa e mi piace un sacco!! Brava! Un bacione

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:04

grazie!!!

Reply
Ada Parisi 12 Novembre 2013 - 11:17

Che bel pasticcio….sai che ho proprio della polenta da fare fuori???? Certo io il bacon, come suggerisci, lo metto, il mio legittimo è carnivoro. Un bacione, Ada

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:04

sì lo so che tu sei carnivora amore mio!

Reply
edvige 12 Novembre 2013 - 11:49

Tutto buono ma la crema di zucca no proprio non la sopporto. Buona giornata.

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:03

🙂 lo so!!!

Reply
Chiara 12 Novembre 2013 - 12:16

A casa mia se ne mangiava di polenta ma…in questa versione..mai provata!! Un bacetto

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 15:02

è delicata e dolce! provala!

Reply
Sale Zucchero e Cannella... 12 Novembre 2013 - 13:37

Ma se tutti i pasticci fossero così…W le pasticcione!!! 😛 Mi piace l’abbinamento zucca-polenta-stracchino, intrigante!!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:50

sìììì le blogger pasticcione!

Reply
susy 12 Novembre 2013 - 14:17

Cara Elena, se io dovessi aspettare di fare qualcosa con quello che avanza, morirei di fame! Però non è per tutti così!
Il tuo è un riciclo, non riciclo, buonissimo! Ne prendo nota!
A presto Susy

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:50

ahahahah sei un mito susy!
grazie mille un saluto caro

Reply
Simona Mirto 12 Novembre 2013 - 14:27

E’ davvero uno spettacolo e anche se è una splendida idea svuota frigo! io la preferisco come piatto della domenica….non la solita polenta insomma e qui ti ringrazio perchè mio marito l’adora e non essendo un cibo della mia tradizione sono sempre a corto di idee… complimenti:* un bacione stellina:*

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:49

grazie a te tesoro! come sta la tua pulce?

Reply
Berry 12 Novembre 2013 - 14:31

Tesorino…riciclo o no a me la polenta piace tantissimo, soprattutto arricchita così come fai te con besciamella e zucca…più lo stracchino…sto per morire! Ci sono certe cose che sono destinate ad essere un “riciclo” ma la polenta…direi di no!
Baciotto

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:49

🙂 oh adesso sto continuando a pensare a cosa nasce per essere riciclato….

Reply
Francesca 12 Novembre 2013 - 15:18

Lo sai cosa mi aspetta oggi per cena? La polenta! 😀 Ma con funghi porcini e formaggio fuso! Però segno la tua idea, perchè la zucca come sai è diventata mia amica e perchè la parola “pasticciata” mi fa pensare a cose buone… 🙂

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:48

però! facciamo cambio????

Reply
A tutto pepe... 12 Novembre 2013 - 16:06

Riciclo? E’ una meraviglia la tua ricetta… e che presentazione….
Bravissima cara!
Un bacione

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:48

Grazie mille!

Reply
Ros 12 Novembre 2013 - 16:44

Sono d’accordo!! Basta boicottare la povera polenta e relegarla al riciclo! Io la preparo quasi esclusivamente per pasticciarla con ogni ben di Dio :-). Mi piace questa versione formaggiosa e un po’ zuccona :-D. Baciotti, tesoro… mamma mia che fame mi hai fatto venire, ahah!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:48

zuccona come noi??? 🙂

Reply
Terry 12 Novembre 2013 - 16:49

Ti dirò che io la polenta, sopratutto con queste temperature, la faccio spesso e ne faccio volutamente di più per farla pasticciata. Molto golosa la tua versione, se la vede mia figlia … Bravissima, buona serata

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:47

brava la mia terry!!!

Reply
Claudia 12 Novembre 2013 - 17:58

Ammazza che riciclo pazzesco!!!!!!! e poi ci sta anche zucca! A me la polenta non avanza mai.. più che altro.. perchè non la faccio mai!! chissà perchè poi.. eppure l’amavo tanto.. un baciottone

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:47

io non la faccio spesso, ma quando c’è mi sbizzarrisco! 🙂

Reply
Giulietta | Alterkitchen 12 Novembre 2013 - 19:57

Adoro la polenta tout court, ma quella pasticciata, se poi me la condisci con zucca e stracchino?! Oddio!! Che meraviglia!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:46

🙂 ehehe lo sapevo che avresti apprezzato!

Reply
Babe 13 Novembre 2013 - 07:50

Oh gioia bella con me sfondi una porta aperta!!!!!
Amo il riciclo (anche se in casa nostra avanza ben poco) e mi piace sperimentare di tutto.
Brava tu.
Bacini

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:36

grazie babe! anche da me avanza quasi nulla quindi chissà che sia fatta apposta? 😉

Reply
Vaty 13 Novembre 2013 - 11:03

ma che idea questa della pasticciata della polenta taragna (da noi una domenica si, una no, alternata al coniglio, come ben sai ^_^)
sei sempre ricca di idee e suggerimenti. e poi, le tue presentazioni ci fanno credere che la tua cucina sia al piano 7.. cioè del 7° cielo <3
tesoro, non ti preocc per sabato, se riesci bene, altrimenti sarà per la prossima

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:36

🙂 lo so tesoro! grazie vaty, tu sei sempre un amore invece!

Reply
anna 13 Novembre 2013 - 11:56

Ma questa si che è una polenta pasticciata con i fiocchi, mica come quella semplice semplice con la passata e il formaggio che fa la mia mamma (speriamo non scovi questo commento ;))!! A parte che di zucca ne continuerei a mangiare, se quella che usi tu (la delica) è proprio la stessa che uso anche io poi..non parliamone, ci mangio pure la buccia da tanto è buona! ecco, il picciolo raspino però me lo risparmio!! 🙂 bene, la prossima volta che c’è aria di polenta allora mi presento in cucina e prendo il polso della situazione! 😉 Grazie mia cara!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:36

ahahah mitica! io anche mangio la buccia! e’ la mia preferita sai? abbrustolita al forno: mmmm!!!
ti abbraccio anna cara

Reply
Paola 13 Novembre 2013 - 16:04

Mah!….che sia un riciclo o un piatto creato per l’occasione poco importa…hai arricchito la polenta in modo davvero interessante!!!
Un abbraccio!!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:34

grazie mille Paola!

Reply
Valentina 13 Novembre 2013 - 19:30

Ti dico solo che è talmente bella da sembrare un dolce! Bravissima tesorina! 😀 <3 E che buona deve essere con la zucca e lo stracchino! Salvo la ricetta 🙂 Un abbraccio forte, ti voglio bene anche io :**

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:34

🙂 daiiii davvero? un bacione anche a te tesoro

Reply
Mila 13 Novembre 2013 - 20:39

Poco importa se l’hai fatta per riciclare la polenta o meno, a me ispira un sacco!!!
Un abbracciotto

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:33

grazie cara!

Reply
Terry 13 Novembre 2013 - 20:55

Zucca e stracchino… Favolo “pasticcio” hai combinato 😉

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:33

😀

Reply
Giovanna 14 Novembre 2013 - 09:55

Però tutti possiamo dire che riciclo o meno, questo piatto è una favola! Caldo, accogliente, di stagione, colorato! Un bacio

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:33

grazie giovanna!!!

Reply
EdenStyle - Ricette, Dolci e Decorazioni 14 Novembre 2013 - 12:04

Altro che riciclo, questo è uno stupendo piatto domenicale!!! E hai usato anche la polenta taragna, la mia preferita!!!!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:31

è anche la mia! 😉

Reply
emanuela 14 Novembre 2013 - 13:59

Ciao Elena!
Altro che! Questo è decisamente un piatto forte, per tutte le volte che si ha voglia di coccole! 😉
Un bacione cara!

Reply
conunpocodizucchero 14 Novembre 2013 - 14:30

🙂 sì sì!

Reply
speedy70 15 Novembre 2013 - 00:24

Sììììì questi piattini li adoro!!!!!

Reply
sabrina 19 Novembre 2013 - 10:14

Questa polenta va oltre, è fuori da ogni criterio polentone…che dire una lasagna fatta di polenta o una polenta fatta a lasagna….nel dubbio atroce che mi arrovellerà il cervello, la provo, faccio prima!

Reply
conunpocodizucchero 19 Novembre 2013 - 13:38

ahahaha va bene!!! 🙂

Reply
barbara 29 Novembre 2013 - 07:59

in questa versione non l’ho mai assaggiata la polenta!!
ricetta inserita nei secondi,dimmi tu se è ok la categoria!!
a presto

Reply
conunpocodizucchero 29 Novembre 2013 - 17:48

Io la vedo come primo in realtà però di fatto è un piatto unico! 😀 non lo so, tu che dici?

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: