…E pensare che il giorno successivo il dott. Berrino è stato ospite al Laboratorio di cucina naturale in cui sto facendo lo stage…

Dopo qualche iniziale attimo di sgomento in cui ciò che viene naturale dire è: ” Ma allora non devo mangiare più niente!” ci si rende facilmente conto di come in realtà ciò che è  sostenuto da Berrino non sia fuori dal mondo, di come molto spesso ci vuole così poco per mangiare in modo più sano ed equilibrato che sembra addirittura sciocco non farlo.

E si capisce come le sue osservazioni altro non facciano se non andare al passo con il normale ciclo di vita della natura. Ed è a questo punto che viene naturale chiedersi “Perchè no?” Perchè consumare frutta e verdura al di fuori della loro stagionalità? Perchè mangiare per forza le fragole a Natale? Perchè non rispettare questo ciclo e seguire il corso della natura per come essa è? E ancora, perchè consumare alimenti raffinati se la natura non ce li pone in queste vesti e sono comunque mangiabili? Perchè consumare più di quello che ci serve? Perchè non cercare di ridurre l’indice glicemico invece di incrementarlo con cibi troppo densi di zuccheri? Perchè non leggere più attentamente le etichette dei prodotti che acquistiamo?

Ci vuole forse troppo tempo? Ma non è forse il caso di pensare a quanto tempo poi alla fine si risparmi non dovendo pensare a come risolvere le conseguenze di una scorretta alimentazione e dei problemi che questa crea?

Detto questo non credo certo che il monito sia quello di prendere alla lettera ciò che viene consigliato, o meglio di non farlo di punto in bianco, dall’oggi al domani e soprattutto non  in modo radicale perchè altrimenti l’effetto che si otterrebbe sarebbe quello contrario e si richiederebbe di cadere troppo presto negli usi consolidati non reggendo a lungo e soprattutto non capendo fino in fondo il significato dell’intervento.

Dal mio punto di vista il consiglio si potrebbe racchiudere in una parola: conoscenza.  Perchè è solo sapendo che si può conoscere,  solo conoscendo si può comprendere e  solo comprendendo si può agire di conseguenza. Conoscere permette di assumere consepevolezza ed è solo consapevolmente che si possono fare delle scelte oculate, con giusta cognizione di causa e responsabilità, che forse è il compito più difficile ma anche più bello del consumatore.

E allora, dunque, perchè non ascoltare?

4 comments

talpy 23 Marzo 2009 - 19:00

talpy è davvero felice che tu l’abbia trovato simpatico..! fa finta di essere un timidone, ma gli piace essere al centro della scena 😀

io, invece, che vivo insieme a talpy e sono una piccola dottoressa, apprezzo tanto la tua attenzione verso una corretta alimentazione e la voglia che hai di condividere e diffondere queste piccole (ma preziose) nozioni. 🙂

Reply
Fefé 24 Marzo 2009 - 21:29

ciao. ho letto con piacere il tuo post. credo molto nella corretta alimentazione, a prescindere dalle scelte alimentari che una persona fa.
L’errore + grande è quello di farsi prendere dalla pigrizia, e pensare di conseguenza che seguire un’alimentazione naturale sia troppo difficile e complesso..oltre che costoso. ma che costoso????
io in seguito alla mia scelta di iniziare un’alimentazione di tipo vegano, ho iniziato a leggere le etichette, a informarmi sulle proprietà nutritive di tutti gli alimenti naturali.. e non mi costa niente.
e hai davvero ragione qnd dici che serve la “conoscenza”. dobbiamo imparare a volerci bene, e a nutrirci meglio!!!
beh, adesso esploro un po’ il tuo blog..
piacere di conoscerti
Fefè

Reply
con un poco di zucchero 26 Marzo 2009 - 17:33

Ciao Fefè, grazie per la visita e soprattutto per aver detto la tua! Io non sono vegana e neanche vegetariana, ma da qualche tempo ho cominciato ad avvicinarmi alla cucina naturale e ho trovato la filosofia di fondo molto interessante e sicuramente utile come alternativa praticabile!
spero di risentirti presto!
Elena

Reply
evelyne 27 Marzo 2009 - 09:30

brava, anche io avrei voluto pubblicare questo video ma non ho trovato il modo di farlo con blogger…. meno male che ci hai pensato tu! 😉

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: