Torta salata al cavolo rosso, mele e speck

by Elena Levati

Di ritorno da un bellissimo week end in Trentino con tutta famiglia, ai piedi dell’alpe di Siusi, dove al mattino venivamo svegliati da latte appena munto e pane da poco sfornato, non potevo non pubblicare una ricetta che di trentino avesse il sapore!

E allora eccovi una torta salata caratterizzata da due ingredienti forti di quella straordinaria regione da cui sono stata a dir poco incantata: speck e mele. E perchè non metterci anche il cavolo rosso?

NB: Io ho utilizzato come base una pasta brisè fatta in casa, ma ovviamente nulla vieta di usarne una confezionata se il tempo stringe! Tuttavia, il TRUCCHETTO della pre cottura della pasta non saltatelo: vi permette di mantenere una base friabile nonostante l’umidità del ripieno! 😉

TORTA SALATA AL CAVOLO ROSSO MELE E SPECK


Ingredienti:

  • Per la pasta brisè: 250 gr farina 0, 100 gr burro freddo a pezzetti, 1 pizzico di sale, 70 gr acqua fredda.
  • Per il ripieno: 500 gr cavolo rosso, 1 mela, 100 gr speck IGP, 100 gr ricotta vaccina freschissima, 150 gr latte intero, 1 uovo grande, sale, pepe, noce moscata.

Preparazione:

  1. Preparate la pasta brisè: fate la fontana con la farina, mettete al centro il burro e il sale e iniziate a lavorare con la punta delle dita ottenendo un impasto sabbioso. Aggiungete gradualmente l’acqua lavorando il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgetelo in un canovaccio e fatelo riposare per 20 minuti. (Ovviamente potete preparare l’impasto anche nel robot da cucina, nella planetaria o nel Bimby!)
  2. Nel frattempo preparate il ripieno: tagliate la mela a cubetti e il cavolo rosso a listarelle. Mettete tutto in una grande padella insieme a 2 cucchiai di olio e fate cuocere coperto, per 15 minuti mescolando spesso. Salate e pepate.
  3. A parte lavorate la ricotta con l’uovo, il sale, il pepe e la noce moscata. Aggiungete il latte e lavorate ancora amalgamando bene.
  4. Tagliate anche lo speck a listarelle tipo fiammifero.
  5. Portate il forno a 190 °C, stendete la pasta in un disco sottile e rivestitevi uno stampo da crostata di 22- 24 cm, bucherellate il fondo, copritelo con un foglio di alluminio e fagioli secchi e fate cuocere in bianco per 10 minuti. Togliete i fagioli e l’alluminio, spennellatela base con latte e fate cuocere ancora 5 minuti. (Questo trucchetto vi permetterà di mantenere la base di brisè croccante nonostante l’umidità del ripieno!)
  6. Unite lo speck al cavolo, unite anche la ricotta, mescolate e versate il tutto nella tortiera. Ripiegate i bordi di pasta e fate cuocere per 35 minuti.

5 comments

accantoalcamino 4 Novembre 2010 - 06:36

Questa torta salata è nelle mie corde, brava ad avermela segnalata, adoro il cavolo rosso, grazie del commento, ti abbraccio forte bella sposina 🙂

Reply
lagaiaceliaca 8 Novembre 2010 - 00:22

Ciao!
Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma siamo in poche e abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti di un’importante iniziativa food-blogger contro l’omofobia!
Trovi tutte le info qui e
qui!

Reply
gaia 8 Novembre 2010 - 17:00

hm…interessante l’accostamento di questa torta salata! io nn sono una fan della famiglia dei cavoli, ma mi piace sempre assaggiare per cui potrei anche essere tentata di rifarla!

Reply
Terry 9 Novembre 2010 - 10:06

QUesta l’ho subito segnata perchè è speciale proprio…sbavo solo a pensare al sapore che avrà!
brava!

Reply
torta salata di cavolo viola mele e prosciutto crudo 5 Marzo 2021 - 15:27

[…] fa, tanti ormai, nel lontano 2010, avevo preparato una torta salata con cavolo rosso, mele e speck e ricordo che aveva avuto un grande successo: ho pensato allora di riproporla in questa versione al […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come tratto i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: