cassata al forno

by Elena Levati

Ognuno accorcia le distanze con i mezzi che ha a disposizione e io come posso farlo se non attraverso un dolce? Ecco allora che oggi, con la ricetta della cassata al forno io accorcio una distanza grande, grandissima tra me e la mia Ludovica che proprio in questo momento è in viaggio verso la Sicilia!

Quando le mie bimbe erano appena nate, moltissime persone mi hanno detto: “Goditele più che puoi perchè poi crescono in fretta”. Vero. Verissimo. Crescono in fretta, troppo in fretta e io fin dall’inizio ho cercato davvero di godermele il più possibile sapendo che ogni attimo vissuto, che ogni giorno trascorso, era un giorno in meno verso QUEL giorno, verso IL giorno in cui, per la prima volta, mi sarei trovata a salutare quei musini per diversi giorni.

cassata al forno

14: quattordici (scriverlo mi fa annebbiare la vista) saranno i giorni che trascorrerò senza la mia Ludi che oggi, insieme al nonno, è partita alla volta della nostra cara isola a forma di farfalla. Quest’anno Favignana la vivrò solo attraverso i suoi occhi e i suoi racconti. So che saranno molti, dettagliati e dipinti con quello speciale filtro che lei ha negli occhi che le fa vedere il mondo di mille colori.

Io la ascolterò con gioia e con passione, cercherò di vivere con intensità quel che mi racconterà e so già che quello che mi farà fare lei sarà un viaggio bellissimo.

cassata al forno

Però mi mancherà. Mi mancherà tanto quel corpicino affusolato coronato da un caschetto color dell’oro che gira per casa inventando qualcosa di nuovo ogni giorno.

Cresce lei e cresco io che, con questa esperienza, non solo avrò l’opportunità di leggere certe dinamiche e certi avvenimenti in modo differente, ma anche avrò la possibilità di vivere qualcosa di completamente nuovo, ovvero passare tanto tempo solo con Olivia.

Oggi quindi mi sembra più che mai il giorno perfetto per condividere con voi questa ricetta: una ricetta siciliana che io ho provato per la prima volta e subito amato proprio a Favignana.

Una torta di questo genere come mezzo per accorciare le distanze, mi sembra un ottimo inizio per vivere bene il distacco, nonchè un modo dolcissimo di mandare a lei un mio pensiero speciale.

E allora capirete e mi concederete di dedicarla a lei questa cassata al forno siciliana, non è vero?

cassata al forno

La ricetta della cassata al forno

La ricetta non è di per sè complessa, però richiede tempo a disposizione e organizzazione. Non è certo una ricetta dell’ultimo minuto, questo va detto: è necessario pensarci e mettersi all’opera con 2 giorni di anticipo rispetto quando si ha intenzione di gustarla, ma il RISULTATO è talmente SENSAZIONALE che vi ripagherà di ogni fatica!

Un guscio di pasta frolla siciliana, caratterizzata dall’uso dello strutto al posto del burro, racchiude un ripieno cremoso di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Ma non è tutto: tra la frolla e il ripieno c’è un sottile strato di pan di spagna che garantisce la perfezione del dolce non facendo bagnare la pasta con la ricotta.

Il risultato è una torta da forno deliziosa, che si mantiene friabile fuori e morbida dentro per diversi giorni!

Gli step della ricetta

IL PRIMO GIORNO bisognerà pensare a tutte LE BASI:

  1. Sgocciolare la ricotta: deve perdere liquido e essere perfettamente scolata per poter essere usata nel ripieno;
  2. Preparare il pan di spagna;
  3. Preparare la pasta frolla.

IL SECONDO GIORNO è dedicato alla COMPOSIZIONE DEL DOLCE, alla COTTURA e al RIPOSO.

IL TERZO GIORNO, finalmente, potrete godere del vostro lavoro perchè è il momento dell’ASSAGGIO!

cassata al forno

Siete pronti per mettervi all’opera? Non perdetevi questa ANTICA RICETTA SICILIANA, antenata della più classica e conosciuta cassata siciliana decorata con pasta reale e frutta candita: è davvero, ma davvero divina! Credetemi!

Per la RICETTA COMPLETA CON TUTTE LE FOTO PASSO PASSO vi rimando QUI su Ricetta.it. Trovate anche tutti i miei consigli e le varianti per una riuscita perfetta del dolce! Non perdeteli: sono appena sotto la ricetta!

Vi abbraccio forte!

Elena


NON PERDERE QUESTE ALTRE RICETTE SICILIANE:

1.Caffè al pistacchio

2.Granita siciliana di fichi d’india

3.Biscotti siciliani ai fichi (cuddureddi ficu)

4.Bucce di fichi d’india impanate


2 comments

giovanna 21 Luglio 2022 - 17:40

Sei molto coraggiosa a cimentarti con questo caldo in un’opera del genere, generalmente si cercano dolci che non fanno accendere il forno.Bravissima

Reply
Elena Levati 27 Luglio 2022 - 17:38

grazie mille Giovanna! Detto da te è un super super complimento! ti abbraccio

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: