scorze di agrumi candite

by Elena Levati

L’autunno e l’inverno sono i mesi d’oro per gli agrumi e noi ne consumiamo moltissimi: tra le spremute e quelli che mangiamo come sano spuntino a metà mattina o dopo pasto, la nostra casa profuma sempre di arancio e mandarino, cedro e limone!

Fin da bambina mi è sempre piaciuto mettere le bucce a seccare sul calorifero e anche ora mi piace mantenere questa abitudine per poi utilizzarle per profumare gli ambienti!

Ma siccome sapete che io sono una golosona “di razza”, usare qualcosa di così buono e prezioso come le scorze degli agrumi solo per la casa mi sembra un sacrilegio e quindi… E quindi in buona parte finiscono per essere candite!

Nonostante qui non ci sia tutta la varietà di arance che trovavo in Italia (direi che ci sono praticamente solo le Valencia) e mi manchi da morire il gusto e il colore delle arance Moro, delle Sanguinelle e soprattutto delle Tarocco, ammetto che la buccia delle arance Valencia si presta molto bene al mio scopo odierno, ovvero alla canditura!

Visto che gli agrumi fanno così bene, sono ricchissimi di vitamine di cui bisogna far scorta in questa stagione, vi suggerisco di mangiarne a volontà e vi prego e vi imploro di non buttate le scorze: con pochissima fatica le trasformerete in vere e proprie golosità!

Le scorze di agrumi candite possono essere gustate nella loro versione classica al naturale, zuccherata o al cioccolato come dopo pasto, oppure diventare un regalino gourmet home made per Natale!

Infine, non dimenticatevi che le scorze al naturale, essendo canditi a tutti gli effetti, tagliate a cubetti possono essere usate nella preparazione di ricette invernali laddove occorrono canditi deliziosi che nulla hanno a che vedere con quelli industriali! So che molti di voi preparano in casa il panettone: ecco che vi do materia prima anche per quello! Tuttavia, se il panettone vi spaventa, vi mostro subito una serie di ricette facili e alla portata di tutti che necessitano di canditi buoni per davvero: i miei cantuccini per esempio, con arancia, nocciole e pistacchi, questi deliziosi bon bon ai fichi secchi, arancia e cioccolato che sono altresì una ottima idea regalo, i biscotti bis-cotti al cacao, mandorle e limone candito che tanto amo, questi bocconcini natalizi speziati, lo zuccotto di pandoro o, ancora, il Presnitz triestino e il Panpepato! Anche per tutte queste delizie, con la ricetta di oggi, l’ingrediente base è qui fornito!

La ricetta è molto semplice perchè, grazie all’ammollo delle scorze per 3 giorni con un cambio di acqua al dì, non sarà necessario farle bollire per eliminare l’amaro: rimarranno dolci e morbide, profumatissime e ancora ricche delle loro proprietà!

Vi ho convinti?

SCORZE DI AGRUMI CANDITE


L’idea anti spreco per un regalo di Natale gourmet fatto in casa!! La ricetta nelle tre versioni: naturale, zuccherate, al cioccolato!


Livello: facile Tempo: 20 minuti + 3 giorni di ammollo + 45 minuti cottura

Ingredienti:

  • 1 kg arance non trattate (circa 4),
  • 450 g limoni non trattati (circa 4),
  • acqua,
  • zucchero di canna fine,
  • cioccolato fondente.

Procedimento:

  1. Lavate gli agrumi e asciugateli, quindi tagliate via le calotte superiori ed inferiori sia alle arance che ai limoni.
  2. Incidete ora la polpa in modo da dividerla in grossi spicchi e tagliate poi ognuno a filetti.
  3. Pesate le scorze e segnate il peso: vi occorrerà più avanti.
  4. Mettete le scorze in una ciotola e coprite con acqua fredda: lasciatele in ammollo per 3 giorni interi cambiando l’acqua una volta al giorno. In questo modo le scorze perderanno l’amaro e saranno morbide e pronte per la canditura senza sforzo!
  5. Riprendete le scorze e mettetele in una pentola larga: aggiungete una quantità di zucchero e di acqua pari al loro peso (io per esempio avevo 90 g di scorze di limone e 130 g di scorze di arance: ho quindi aggiunto in pentola 220 g di acqua e 220 g di zucchero).
  6. Accendete la fiamma (vivace) e fate sciogliere lo zucchero formando uno sciroppo.
  7. Abbassate la fiamma mantenendola media e, senza mescolare, fate cuocere fino a quando lo sciroppo sarà stato quasi del tutto assorbito (a me sono serviti circa 45 minuti: non abbiate fretta!)
  8. E’ ora il momento di decidere quale versione di scorzette volete preparare!
  9. Versione classica al naturale: mettete le scorze ad asciugare su un vassoio per almeno 1 pomeriggio.
  10. Versione zuccherata: togliete le scorze dalla pentola e passatele subito in un vassoio con dello zucchero semolato in modo se ne rivestano, quindi mettetele ad asciugare come sopra.
  11. Versione al cioccolato: fate asciugare le scorze come nella versione classica, quindi fate fondere del cioccolato a bagnomaria, versatevi le scorze e mettetele ad asciugare su un vassoio rivestito di carta forno per almeno 3 ore.
  12. Gustate le scorzette come dopo pasto, come goloso snack, usatele per preparare deliziose ricette invernali tagliandole a cubetti (ad esempio per il panettone) oppure chiudetele in sacchettini trasparenti, infiocchettatele e regalate a quale persona cara per Natale!

Note:

  • Le scorzette si conservano per diversi mesi chiuse in un barattolo di vetro.

-Ricetta in collaborazione con Accendi Luce&Gas Coop-

14 comments

LaRicciaInCucina 6 Dicembre 2019 - 08:04

Io non ero una grande fan dei canditi…finché non ho fatto le scorzette d’arancia!!! Ho così scoperto che quelli industriali hanno molto poco del vero candito! ^__^
Il panettone fatto in casa, poi, in effetti non è la stessa cosa senza canditi homemade.
Buone le scorze d’arancio ricoperte di cioccolato e le tue, al solito, sono anche bellissime!
Un abbraccio

Reply
Elena Levati 10 Dicembre 2019 - 12:12

grazie carissima!! si anche per me e’ stato lo stesso!!! smack smack

Reply
tizi 6 Dicembre 2019 - 09:54

deliziose queste scorzette! specialmente quelle al cioccolato… sai che non ho mai provato a farle?
mi hai fatto venire una gran voglia… ormai non penso di riuscire a replicarle per Natale ma mi salvo la ricetta perchè prima o poi mi ci devo mettere!! un abbraccione cara, buon weekend!

Reply
Elena Levati 10 Dicembre 2019 - 12:11

grazie tizi cara!!!!!

Reply
Antroalchimista (@Antroalchimista) 9 Dicembre 2019 - 14:15

Io le adoro ed è da tantissimo che non le preparo. Le tue me le sto mangiando con gli occhi! Un bacio

Reply
Elena Levati 10 Dicembre 2019 - 12:10

😀 ti ho dato la spinta giusta allora???

Reply
zia Consu 9 Dicembre 2019 - 20:59

Le ho fatte solo una volta e mi sono venute tutte rinsecchite..probabilmente il problema è stato proprio nell’uso della varietà di arancia sbagliata! Cercherò le Valencia e replicherò! Le tue sembrano davvero perfette e golose!

Reply
Elena Levati 10 Dicembre 2019 - 12:10

grazie mille! devi star attenta a non farle cuocere troppo se no tendono a diventare più secche e lo zucchero granisce. riprova perchè sono proprio buone!! bacioni

Reply
Alice 9 Dicembre 2019 - 23:18

Che buone le scorze di arancia candite, basta il loro profumo per sentirsi già nel pieno delle feste Natalizie! Io di solito per non sprecare le preziose bucce degli agrumi le grattugio e congelo per poi usarle come aroma nelle ricetta, ma ora che ho la tua ricetta devo provare a farle anche candite, assolutamente 🙂

Reply
Elena Levati 10 Dicembre 2019 - 12:07

mi hai dato una idea fantastica altrochè!!! grazie

Reply
ipasticciditerry 11 Dicembre 2019 - 08:33

Io sono una di quelle che i canditi li ha sempre scartati, schifandoli addirittura … poi ho imparato a farmeli da me e ne vado assolutamente ghiotta!! Ho poi la fortuna di farle arrivare direttamente dai piedi dell’Etna, dai campi bio di un mio carissimo amico, tra poco dovrebbe arrivarmi il pacco. Arance buonissime, di cui non butto via niente e ti lascio immaginare il sapore! Usi un metodo leggermente differente dal mio per fare i canditi, la prossima volta proverò a farne un pò come suggerisci tu, per vedere la differenza. Tanti baci piccola della zia Terry ♥

Reply
Elena Levati 13 Dicembre 2019 - 16:17

eh lo so che sei fortunata in quanto ad arance buone!! se vorrai provare per me è sempre un piacere entrare nella tua cucina! adesso vengo a leggere come le fai tu perchè non me lo ricordo e sono curiosa! un bacio gigantissimo

Reply
cucinaincontroluce 12 Dicembre 2019 - 08:43

Oh questa mi era sfuggita! Io adoro i canditi (e cos’è che fa schifo a me? 🙂 ) e spesso ho provato a fare le scorzette: stupendamente buone ma troppo appiccicose, ora che ho letto qual è il tuo metodo collaudato provo a rifarle, grazie per la condivisione, utilissima!
Bacio 🙂

Reply
Elena Levati 13 Dicembre 2019 - 16:12

figurati carissima!!! spero ti vengano bene!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come tratto i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: