marmellata di agrumi con le scorze

by Elena Levati

VAI SUBITO ALLA RICETTA / SKIP TO ENGLISH VERSION

Sono anni, ma davvero anni che desidero pubblicare questa ricetta che serenamente definisco una delle mie preferite in assoluto! Eppure mi rendo conto che, come già mi è accaduto altre volte, quelle ricette “del cuore”, quelle ricette “di una vita”, quelle ricette radicate nella propria annuale routine familiare, va a finire che si lasciano da parte senza un motivo che realmente si è capaci di definire nero su bianco.

Semplicemente, restano lì, in attesa e in un certo senso sei anche in dubbio sul fatto di averle lasciate nel dimenticatoio, finchè un giorno ti dici: “Cavoli! Ma davvero non ho ancora pubblicato la ricetta della marmellata di agrumi con le scorze? Non è possibile!”. E allora controlli non una volta, ma almeno due e alla fine ti accorgi che sì (cavoli) realmente sul blog manca! “Che bizzarro!” pensi e finalmente prendi la macchina fotografica e la immortali quella marmellata, ti metti al pc e lo scrivi quel post che avresti dovuto produrre tempo fa, perchè è talmente una meraviglia che ora, dopo quasi 11 anni di blog, non può più aspettare niente e nessuno!

La paternità della ricetta è del mio papà: maturata dopo anni di piccole modifiche, di lievi cambi, ora, dopo l’ultimo assaggio, è definitivamente la migliore che va impressa nella mente a caratteri cubitali e tatuata nel cuore!

Una marmellata deliziosa in cui si utilizzano gli agrumi nella loro interezza, con tutta la buccia, senza sprechi: è la marmellata di agrumi con le scorzette, una vera e propria leccornia da preparare in casa con ingredienti sani e genuini ogni inverno!

Se è vero che le marmellate e le confetture ben si prestano agli abbinamenti con i formaggi, questa è per me la migliore in assoluto: la regina madre! Provate ad accostarla ad un tagliere ricco e vario di formaggi e vedrete che in un lampo il momento dell’aperitivo home made si farà specialissimo!

E, infine, che dire agli amanti della colazione all’italiana con pane e marmellata? Beh, che è sempre la scelta migliore e che questa ricetta della marmellata di agrumi con le scorze non fa che marcare questo dato con doppia linea rossa e doppia forza: una volta provata su fette abbrustolite di pane casereccio, non la lascerete mai più!

PS: non vi dico se poi ci aggiungete anche della ricotta fresca su quelle fette di pane….. Mmmmmmmm 😉

MARMELLATA DI AGRUMI CON LE SCORZE


Una marmellata deliziosa in cui si utilizzano gli agrumi nella loro interezza, senza sprechi: è la marmellata di agrumi con le scorzette, una meraviglia da preparare assolutamente ogni inverno!


Livello: facile Tempo: 30 minuti + riposo di una notte + 50-60 minuti cottura Dosi: 4 vasetti

Ingredienti:

  • 1 kg di arance biologiche (tarocco, moro o sanguinelle),
  • 250 g clementine,
  • 1 limone,
  • 650 g zucchero di canna,
  • 250 ml acqua.

Procedimento:

  1. Il giorno prima lavate accuratamente le arance, le clementine e il limone ed eliminate da ognuno solo la parte più esterna della calotta superiore ed inferiore. In questo modo avremo due vantaggi: otterremo una marmellata non eccessivamente amara (le calotte non hanno polpa, ma solo scorza e parte bianca) e avremo anche degli agrumi che staranno “in piedi” sul tagliere facilitando il taglio e permettendoci di avere fettine precise e uguali.
  2. Tagliate ora gli agrumi in quarti e riducete ogni quarto a fettine sottili.
  3. Versate tutto in una pentola (le fettine, ma anche il succo rimasto sul tagliere) e aggiungete l’acqua che dovrebbe arrivare quasi al livello della frutta.
  4. Coprite con il coperchio e mettete in frigorifero.
  5. Il giorno successivo riprendete la pentola ed aggiungete lo zucchero.
  6. Mescolate e portate sul fuoco: a fiamma alta fate raggiungere il bollore, poi abbassate al minimo e continuate la cottura per circa 45-50 minuti.
  7. Nel frattempo preparate i vasetti: lavateli, asciugateli e passateli nel forno a microonde alla massima potenza per 5 minuti.
  8. Metteteli capovolti su un panno pulito. Fate bollire invece le capsule per 5 minuti in acqua bollente per sterilizzarle, quindi fatele asciugare sullo stesso panno.
  9. Riprendete la marmellata e passatela con solo con due tocchi con il frullatore ad immersione: in questo modo solo alcune delle scorze si disferanno creando una consistenza davvero meravigliosa, quasi caramellata.
  10. Riportate sul fuoco e terminate la cottura per altri 10 minuti.
  11. Ora è importantissimo fare “la prova del piattino” per verificare che la marmellata abbia la consistenza desiderata: con un cucchiaio prelevate la parte più liquida della marmellata e versatela su un piattino da caffè.
  12. Mettete il piattino in freezer per 2 minuti, quindi inclinatelo e valutate quanto tempo ci mette la goccia per scendere: se scende subito, come fosse acqua, significa che la marmellata va cotta ancora per 5-10 minuti, se invece scende lentamente è perfetta e pronta per essere invasata!
  13. Versate la marmellata bollente nei vasetti e chiudeteli subito con le capsule.
  14. Ribaltateli e lasciateli a testa in giù per 30 minuti.
  15. Procedete poi con la doppia sterilizzazione mettendo i vasetti in una capiente pentola e coprendoli completamente di acqua: portate sul fuoco, fate raggiungere il bollore e fate sobbollire per 20 minuti. Spegnete la fiamma e fate raffreddare i vasetti nell’acqua.
  16. Scolateli, etichettateli e riponeteli in dispensa!

-Post in collaborazione con Accendi Luce&Gas Coop

CITRUS JAM WITH PEEL


Level: easy Time: 30 minutes + 1 night’s rest + 50-60 minutes cooking Serves: 4 jars


Ingredients:

  • 1 kg of organic oranges (tarocco, moro or sanguinelle),
  • 250 g clementines,
  • 1 lemon,
  • 650 g brown sugar,
  • 250 ml of water.

Method:

  1. The day before: carefully wash oranges, clementines and lemon and remove only the outer part of the upper and lower cap. In this way we’ll have 2 goals: we’ll get not too bitter jam and we’ll also have citrus fruits that will stand up on the cutting board allowing us to have precise and equal slices.
  2. Now cut the citrus fruit into quarters and reduce each quarter into thin slices.
  3. Pour everything into a pot (the slices, but also the remaining juice on the cutting board) and add the water that should almost reach the fruit level.
  4. Cover with the lid and place in the fridge.
  5. The next day: take the pot and add the sugar.
  6. Stir and bring on fire: over high heat, reach the boil, then lower to minimum and continue cooking for about 45-50 minutes.
  7. In the meantime prepare the jars: wash them, dry them and put them in the microwave at maximum power for 5 minutes.
  8. Put them upside down on a clean cloth. Instead, boil the lids for 5 minutes in boiling water to sterilize them, then let them dry on the same cloth.
  9. Take back the jam and pass it just very very little with the immersion blender: in this way only a little part of the peel will blend creating a truly wonderful texture, almost caramelized.
  10. Finish cooking your jam for others10 minutes.
  11. Now it’s very important to make the a test to verify that the jam has the desired consistency: with a spoon take the most liquid part of the jam and pour it on a coffee plate.
  12. Put it in the freezer for 2 minutes, then tilt it and verify how long the drops takes to go down: if they run down immediately, like water, it means that it’s necessary others 5-10 minutes of cooking, if they run slowly the jam is perfect and ready!
  13. Pour the hot jam into the jars and close them immediately with the lids.
  14. Leave them upside down for 30 minutes.
  15. Place the jars in a large pot and cover them completely with water: bring to the heat, bring to a boil and simmer for 20 minutes. Turn off the heat and let cool the jars in the water.
  16. Drain them, label them and store!

Ti potrebbero piacere anche

13 comments

Elena Gnani 25 Febbraio 2019 - 10:35

Approvo totalmente la bruschetta con ricotta e questa marmellata. Libidine!!!

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:47

😀 😀 brava la mia Elena!

Reply
pensieriepasticci 25 Febbraio 2019 - 19:29

Amo la marmellata di arance (e agrumi in generale) se ci son le scorze, poi….ancor di più!
Complimenti, è favolosa….

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:47

grazie mille Simo!

Reply
zia Consu 25 Febbraio 2019 - 21:04

..io avevo pensato ad un velo di burro di montagna ma anche la ricotta con quelle fette tostate non è sicuramente un cattivo suggerimento 😋

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:47

golosona! 😀

Reply
cucinaincontroluce 26 Febbraio 2019 - 10:35

Deliziosa! Da amante degli agrumi non posso che rimanere incantata da questa marmellata profumatissima: non l’ho mai fatta con le clementine ma sarebbe proprio ora di provarci: da circa un mese sto acquistando degli agrumi meravigliosi da un ragazzo che li porta dalle campagne catanesi e sono una meraviglia, sicuramente sarebbero perfetti anche per invasettarli 🙂
Un bacio!

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:46

oh si Tati! Sarebbe una fine perfetta per quegli agrumi!!!

Reply
ipasticciditerry 26 Febbraio 2019 - 13:45

Io amo la marmellata di arance, mi piace in ogni modo; sui formaggi o sul pane, semplicemente. Oppure la adoro con una bella crostata di frolla al cacao e mandorle … non puoi capire! Un abbraccio grande grande

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:46

mmmmmmmm che meraviglia!!! capisco eccome!!!! <3

Reply
piccolaquaglia 27 Febbraio 2019 - 20:36

Questa dev’essere davvero speciale!

Reply
Elena Levati 28 Febbraio 2019 - 03:41

grazie! giuro che lo è davvero <3

Reply
Crostata crumble con cedro e marmellata di arance 19 Maggio 2019 - 03:22

[…] marmellata di arance amare fatta in casa (o marmellata di agrumi), […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: