risotto al pomodoro e burrata

by Elena Levati

VAI SUBITO ALLA RICETTA / SKIP TO ENGLISH VERSION

“Ti manca l’Italia”?

Spesso in questi mesi mi sono sentita porre questa domanda. E, a dire il vero, da quel 2 novembre in cui siamo partiti per Barcellona con un volo di sola andata, questa domanda me la sono fatta io stessa, per prima, molte, moltissime volte.

La vita che stiamo costruendo qui mi piace: i ritmi più lenti, le giornate più lunghe, la presenza del mare, il suo essere capace di raccogliere i miei pensieri, buttarli in mezzo alle onde e riportarmeli a riva lavorati e, quindi, più leggeri è qualcosa a cui mi sto sempre più legando e che esercita su di me un fascino a cui non voglio resistere.

Vedere Ludovica crescere velocemente, giorno dopo giorno, mescolando in modo buffo (ma davvero notevole) lo spagnolo, il catalano e l’italiano, il vederla tessere i suoi primi legami e intrecciare i suoi rapporti di amicizia puri e genuini, il fatto di toccare con mano la sua felicità, è qualcosa che ha per me un valore immenso e che mi fa dire con serenità che la scelta che abbiamo fatto, forse, è stata quella giusta anche per lei.

Dunque mi manca l’Italia o no?

Sì! Nonostante l’entusiasmo con cui sto cercando di accogliere la novità, la mia Italia mi manca. Non lo nego.

Mi manca la mia famiglia di origine, il rapporto quotidiano con i miei genitori e la certezza di poter sempre contare sui quei 500 metri di distanza tra le nostre case nel momento del bisogno. Anche se il fatto di essere sola mi ha sicuramente spinta a diventare molto più autonoma, quando credevo già di esserlo del tutto, l’affetto tangibile che sta in un abbraccio del mio papà o anche in una “ramanzina” della mia mamma, mi manca.

Poi, ovviamente, per “deformazione professionale” l’Italia mi manca anche nel piatto. E qui potrei aprire una parentesi graffa, quadra e tonda con subordinate e para subordinate, ma mi limiterò a dire che certamente una delle cose a livello culinario di cui sento la mancanza qui è la varietà, la possibilità di scelta quasi infinita che l’Italia, a livello regionale e a volte provinciale, ti può dare su differenti prodotti. E tra tutti, una menzione particolare io la dedico ai formaggi.

Se sul jamon qui hanno una varietà molto ampia e curiosa che io nemmeno immaginavo, sui formaggi la scelta è invece limitatissima e anche il formaggio stagionato di fatto si discosta moltissimo dal concetto di stagionatura che abbiamo noi.

E così si va alla ricerca del formaggio italiano in Spagna. E qualcosa trovo, questo è da dire, ma non è mai la stessa cosa. Finale della storia? Ogni volta che qualcuno viene a trovarci lo obbligo a mettere in valigia almeno 2 o 3 formaggi! Vi avviso, non si a mai che vogliate farmi una sorpresina 😉

E questo risotto, ovviamente, ne è la prova! La burrata è uno dei miei formaggi peccaminosi preferiti: quel cuore di stracciatella racchiuso nella pasta filata della mozzarella è qualcosa che uno dopo un po’ si sogna di notte se ne ha carenza! 🙂

Insomma io quel cuore l’ho usato tutto qui, in questo risotto semplicissimo, ma davvero delizioso e godurioso: pomodoro e mozzarella è già una accoppiata vincente. Pomodoro e burrata lo è ancora di più!

Il risotto va lasciato un po’ più consistente del solito e volutamente non è “all’onda”: certamente è meno bello da vedere da un punto di vista puramente estetico, ma visto che qui si bada alla sostanza, vi dico che mi gioco volentieri il suo appeal perchè è proprio grazie alla burrata aggiunta direttamente sul piatto che il risotto acquista la sua perfetta cremosità. Basterà mescolarlo caldissimo con una cucchiaiata abbondante di burrata per avere un piattino molto invitante!

E non ve lo dico solo io, ve lo dice anche la voce innocente di Ludovica che si è mangiata la sua porzione e ha fatto anche la scarpetta! (Non a caso, infatti, le dosi sono per 2 adulti e 1 bambino)

Ciò detto, ovviamente nulla vi vieta di mantecare il risotto nella pentola e servirlo già pronto e finito, ma a me piace sempre molto rendere partecipi i miei commensali di ciò che stanno per mangiare e quindi… che lavorino un po’ suvvia! 😀

Buon appetito!

RISOTTO AL POMODORO E BURRATA


Se pomodoro e mozzarella è una accoppiata vincente, pomodoro e burrata lo è ancora di più! Questo risotto, nella sua semplicità davvero delizioso, ne è la prova: conquista grandi e bambini e vi assicuro che lo farete e rifarete e rifarete e rifarete ancora… 😉


Livello: facile Tempo: 20 minuti Dosi: 2 adulti + 1 bambino

Ingredienti:

  • 210 gr riso Carnaroli,
  • 100 ml birra chiara (o vino bianco),
  • 260 gr passata di pomodoro,
  • 180 – 200 ml acqua (o brodo),
  • 50 gr parmigiano reggiano grattugiato,
  • 30 gr burro (facoltativo),
  • 200 gr (circa) burrata (per me Caseificio Pugliese),
  • sale,
  • pepe nero,
  • olio evo.

Procedimento:

  1. Sminuzzate molto bene la burrata in modo da renderla più omogenea e adatta ad essere presa facilmente con un cucchiaio (ricordate che dovrà sciogliersi, quindi più fine è meglio sarà!).
  2. Versatela in una ciotola, conditela con una generosa macinata di pepe e tenetela da parte.
  3. Fate scaldare in una casseruola un cucchiaio di olio e fatevi tostare il riso per 2 minuti a fiamma vivace.
  4. Salate, bagnate con la birra (o con il vino) e fate cuocere ancora 1 minuto facendola in parte evaporare.
  5. Aggiungete ora la passata di pomodoro (tutta in una volta), mescolate bene e abbassate la fiamma.
  6. Fate cuocere il riso per 15 minuti aggiungendo a poco a poco l’acqua calda (o il brodo).
  7. Spegnete, unite il parmigiano e il burro (facoltativo), mescolate e dividete nei piatti dei commensali.
  8. Completate ognuno con un abbondante cucchiaio di burrata e servite: mescolando la burrata con il risotto caldissimo, questa si scioglierà alla perfezione regalando al piatto una cremosità unica e golosa!

Note:

  • Volutamente questo risotto non è “all’onda” ma più consistente: sarà proprio la burrata aggiunta direttamente nei piatti che, sciogliendosi e mescolandosi al risotto, lo renderà cremoso al punto giusto;
  • Volutamente il risotto è senza cipolla: ho voluto mantenere più neutra possibile la base così da valorizzare maggiormente il gusto dei due ingredienti portanti. Nulla ovviamente vi vieta di aggiungerla al soffritto se preferite.
  • A me piace l’idea di completare i piatti direttamente in tavola, in modo che ci sia un partecipazione attiva al piatto anche da parte di chi lo consuma, ma se preferite, potete anche unire la burrata al risotto nella casseruola dopo il parmigiano e servire così il risotto già completo, morbido e cremoso.

TOMATO SAUCE AND BURRATA RISOTTO


Level: easy Time: 20 minutes Serves: 2 adults + 1 child


Ingredients:

  • 210 gr Carnaroli rice,
  • 100 ml light beer (or white wine),
  • 260 gr tomato sauce,
  • 180 – 200 ml of water (or broth),
  • 50 gr grated parmigiano reggiano cheese,
  • 30 gr butter (optional),
  • 200 gr (approximately) burrata (for me Caseificio Pugliese),
  • salt,
  • black pepper,
  • extra virgin olive oil.

Method:

  1. Chop finely burrata cheese in order to make it more homogeneous and suitable to be easily taken with a spoon.
  2. Pour it into a bowl, season with a generous ground of pepper and keep aside.
  3. Heat a tablespoon of oil in a casserole and toast the rice for 2 minutes on high flame.
  4. Salt, add beer (or wine) and cook for another minute, making it partially evaporate.
  5. Now add the tomato sauce, mix well and lower the flame.
  6. Cook the rice for 15 minutes, adding the hot water (or broth) little by little.
  7. Switch off, add parmigiano cheese and and butter (optional), stir and divide in the dishes.
  8. Complete each one with a full spoon fo burrata and serve: mixing hot risotto with burrata cheese, this’ll perfectly melt giving the dish a unique and delicious creaminess!

-Post in collaborazione con Casa Radicci-

15 comments

zia Consu 20 Aprile 2018 - 22:08

ahahah..se un giorno vi verrò a trovare, so già quale sarà il regalo giusto da mettere in valigia ^_^
Fantastico questo risotto, sicuramente è da provare visto che in gravidanza mi è venuta la voglia di inserire un po’ di latticini nella mia dieta ^_^

Reply
Elena Levati 27 Aprile 2018 - 10:46

non vorrai mica non cedere ad una tentazione nata in gravidanza????? 😉 un abbraccio stretto ma delicato!

Reply
Gloria Roa Baker 21 Aprile 2018 - 01:16

delizioso il risotto cara! baci!

Reply
Elena Levati 21 Aprile 2018 - 06:49

?grazie

Reply
edvige 21 Aprile 2018 - 18:40

Sai che sono risottara e quindi un piatto che fa per me. Buonoooo. Buona fine settimana.

Reply
Elena Levati 27 Aprile 2018 - 10:45

😀 eh lo so che qui ti piglio bene!!! 😀

Reply
tizi 24 Aprile 2018 - 16:18

mi piace da morire questo risotto, anche per la scelta di presentarlo con la burrata a parte per la mantecatura direttamente nel piatto! è davvero raffinato e al tempo stesso rustico, un piatto ‘di cuore’ come quelli che amo di più.
bravissima cara! un abbraccio a te e alla piccolina 🙂

Reply
Elena Levati 27 Aprile 2018 - 10:44

grazie tizi! sai che qui il cuore non manca mai!;) un bacino a te

Reply
Claudia 25 Aprile 2018 - 11:25

Faccio spesso il risotto al pomodoro.. io lo adoro!! ma che goduria sarebbe con la burrata che ahimè non posso mangiare per via del lattosio.. grrrr.. Un abbraccio

Reply
Elena Levati 27 Aprile 2018 - 10:43

eh lo so! dovrebbero fare la burrata sena lattosio! esiste? se no bisogna richiederla!!!! un bacio grande

Reply
saltandoinpadella 26 Aprile 2018 - 15:29

Strano pensavo di aver commentato ma forse ho solo letto il post. La vecchiaia fa brutti scherzi 😉
capisco che sia dura stare lontani dai propri parenti però almeno la spagna non è tanto lontana e si può raggiungere velocemente. Gli USA sarebbero stati molto peggio….in tutti i sensi. Non sono mai stata a Barcellona ma quasi quasi vengo apposta per portarti una valigia di formaggi 😀 tu però poi mi prepari questo risotto che deve essere spaziale

Reply
Elena Levati 27 Aprile 2018 - 10:35

si hai ragione, negli usa avrei avuto un trauma davvero penso! meno male che alla fine il progetto usa è saltato! se non sei ancora stata a barcellona io ti aspetto! ma solo con i formaggi! 😀 😀
un bacio enormissimo!!!

Reply
Tatiana 4 Maggio 2018 - 11:32

Vedere questo piatto mi ha riportato alla mia infanzia del riso al pomodoro che, chissà com’è, ho dimenticato: penso mio figlio non l’abbia mai mangiato e dovrò rimediare! Visto che ultimamente (finalmente) apprezza il riso! La burrata non ce l’ho mai messa ma mi piace, un tocco di delicatezza a smorzare il gusto deciso del pomodoro!
E te lo giuro che appena riuscirò finalmente a fare il viaggio dei miei desideri il frigorifero del camper sarà pieno di formaggi per te e per la Picci 🙂
Un bacio!

Reply
Elena Levati 5 Maggio 2018 - 06:45

<3 <3 <3 ti aspetto !!!!!!!

Reply
MENÙ SETTIMANALE - 2 APRILE | Malabetta 2 Aprile 2020 - 09:00

[…] Risotto al pomodoro e burrata […]

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: