pizza con scamorza affumicata melanzane fritte e pinoli

by Elena Levati

Una delle prime cose che mi piace fare di ritorno dalle ferie è la pizza: il suo potere confortante è per me così elevato da rendere notevolmente più sopportabile il rientro alla vita quotidiana.

Ognuno di noi ha il suo cibo della felicità, quello che dona il sorriso e che stimola quella parte del cervello che fa sentire appagati; quello che, se fosse infiocchettato a dovere, sarebbe sempre e comunque, ovunque e in ogni momento il nostro regalo preferito.

Per me quel cibo è la pizza e, così, so che ogni volta che ho bisogno di un morso di gioia lo posso trovare in quel cornicione alto e soffice, in quell’impasto un po’ rustico che lascia sempre la sua impronta, in quella base generosamente condita con ingredienti e abbinamenti sempre rispondenti alla stagionalità e ai doni dell’orto di papà.

La pizza di questo rientro è per l’occasione golosa e ricca: l’impasto ai 5 cereali regala un aroma caratteristico e deciso alla base su cui trova spazio una saporita salsa ai 3 pomodori, freschi, secchi e pelati. Il formaggio che mai può mancare, non vuole passare inosservato e si riconosce in una scamorza affumicata, letto perfetto per croccanti fettine di melanzane fritte e pinoli.

PIZZA CON SCAMORZA AFFUMICATA, MELANZANE FRITTE E PINOLI

Livello: medio Tempo: 24 ore + 20 min cottura Dosi: 2 persone

Una pizza saporitissima e deliziosa, sfiziosissima e lievitata 24 ore! L’impasto ai 5 cereali regala una base rustica e aromatica perfetta per accogliere una salsa ai 3 pomodori, fette di scamorza affumicata, pinoli e melanzane fritte!
Ingredienti:
  • Impasto: 200 gr farina di forza ai 5 cereali (W 400), 150 gr farina tipo 1 (W 300), 8 gr sale, 1 gr lievito di birra fresco, 210 gr acqua tiepida.
  • Condimento: 100 gr pomodori pelati, 100 gr pomodori piccadilly, 6 pomodori secchi sott’olio, scamorza affumicata (per me Caseificio Pugliese), 1 melanzana lunga, farina q.b, pinoli, sale, pepe, peperoncino, olio di semi per frittura.

Procedimento:

  1. Il giorno prima alle 17.00 preparate l’impasto: sciogliete il lievito nell’acqua tiepida, versatela nell’impastatrice, unite le farine e iniziate ad impastare aggiungendo il sale dopo qualche minuto. Impastate per circa 15 minuti fino a che otterrete un composto liscio, omogeneo ed elastico.
  2. Formate un panetto e mettetelo sul piano infarinato, copritelo con una grande ciotola e fate riposare per 1 ora.
  3. Riprendete l’impasto, lavoratelo ancora un poco (a mano) e dividetelo in 2 parti (circa 280 gr l’una).
  4. Fate le pieghe ai due impasti (io faccio sempre “le pieghe a 3” come per il pane: allungate l’impasto, piegate il lembo destro fino al centro e ripiegatevi sopra il lembo sinistro. Fate fare mezzo giro all’impasto e ripetete le pieghe. Girate infine l’impasto in modo che le pieghe siano sotto, formando due pagnottelle).
  5. Mettete le pagnottelle in due ciotole leggermente oliate, coprite con pellicola bucherellata (o con un coperchio in silicone) e mettetele in frigorifero per 23 ore.
  6. Il giorno successivo, alle 17.00 tirate fuori l’impasto dal frigorifero, mettete le due pagnotte sul piano infarinato, copritele con le ciotole e lasciatele lievitare per altre 3 ore a temperatura ambiente.
  7. Mentre riposano preparate il condimento: lavate i pomodorini e uniteli in una ciotola ai pomodori pelati e ai pomodori secchi. Passate tutto con il passa verdure a fori larghi e fate cuocere in padella per 15 minuti con 1 cucchiaino di sale, un pizzico di pepe e una punta di peperoncino. Spegnete e fate raffreddare.
  8. Tagliate a fette sottili la scamorza e tenetela da parte.
  9. Pulite la melanzana e tagliatela a rondelle. Passatele bene tra due fogli di scottex in modo siano perfettamente asciutte e infarinatele. Friggetele per 2 minuti per lato in olio ben caldo. Sgocciolatele e tamponatele con carta assorbente.
  10. Se usate il forno tradizionale: poco prima delle 20.00, accendete il forno e portatelo al massimo della temperatura (280° C).
  11. Stendete le pagnottelle lasciando il bordo più spesso, trasferitele su un foglio di carta forno e mettetele su due teglie. Condite con la salsa ai 3 pomodori, appoggiate la teglia sul fondo del forno e fate cuocere 10 minuti. Togliete la pizza dalla teglia e fate cuocere 1 minuto direttamente sul fondo del forno (in questo modo la cottura della base sarà perfetta). Rimettete ora la pizza sulla teglia, completate con la scamorza, i pinoli e le melanzane fritte. Infornate ancora nella parte più alta del forno per 4-5 minuti. Sfornate e servite subito!
  12. Se avete la pietra refrattaria o, come nel mio caso, un forno-pizza: mettete il condimento sulla pizza tutto insieme eccetto le melanzane e fate cuocere per 4-5 minuti. Sfornate completate con le melanzane fritte e servite subito.
 
HOME MADE PIZZA WITH SMOKED CHEESE FRIED EGGPLANTS AND PINE NUTS

Level: intermediate Time: 24 hours Serves: 2 pp

Ingredients:

  • For the dough: 200 g 5 cereals flour (W 400), 150 g flour type 1 (W 300), 8 g salt, 1 g fresh brewer’s yeast, 210 g warm water.
  • To Season: 100 g peeled tomatoes, 100 g piccadilly tomatoes, 6 dried tomatoes in oil, smoked cheese (for me Caseificio Pugliese), 1 eggplant, flour, pine nuts, salt, pepper, chilli, frying oil.

Method:

  1. The day before at 5:00 pm prepare the dough: dissolve yeast in water, pour it into the kneader, add flours and knead adding salt after few minutes. Knead for about 15 minutes until you get a smooth , homogeneous and elastic dough.
  2. Form a loaf and place it on floured pastry board, cover with a large bowl and let rest for 1 hour.
  3. Take back the dough, knead it a little longer (by hand) and divide it into 2 parts (about 280 g each), flatten each dough in a rectangle and make folds in this way: put the right corner of the rectangle in the center and cover it with the left corner. Turn the dough of 90°, flatten it again and repeat the folds. Upset the dough so that the folds are below getting a ball.
  4. Put them in 2 lightly oiled bowl, cover with plastic and place them in the fridge for 23 hours.
  5. The next day, at 5.00 pm take out the dough from the fridge, put the 2 loaves on floured pastry board, cover with bowls and let rise for 3 hours at room temperature.
  6. Meanwhile prepare the filling: wash piccadilly tomatoes and mix them in a bowl with peeled tomatoes and dried tomatoes. Pass everything through the vegetable mill, put all in a soucepan, add 1 teaspoon of salt, a pinch of pepper, one of chili and cook for 15 minutes. Let cool. Thinly slice smoked cheese and keep aside. Clean the eggplant and slice it. Dry them between two sheets kitchen paper and flour them. Fry eggplant slices 2 minutes per side in oil. Drip and dry with paper.
  7. If you bake your pizza in the oven : a little time before 8:00 pm , turn on the oven and bring to the maximum temperature (280 ° C).
  8. Roll out the loaves, transfer them on a sheet of parchment paper and place them on a baking tray. Season your pizza with tomatoes sauce, place the pan on the bottom of the oven and bake 10 minutes . Remove pizza from the pan and cook 1 minutes directly on the oven floor (so the cooking of the base will be perfect ). Put the pizza again on the baking tray, complete with smoked cheese, pine nuts and eggplants. Bake in the upper part of the oven for 4-5 minutes. Remove from the oven and serve immediately!
  9. If you have a baking stone or a pizza – oven: season your pizza with all the ingredients except for eggplants and cook for 4-5 minutes. Complete with fried eggplants and serve immediately.

24 comments

FATH 30 Agosto 2017 - 09:17

Bonjour Elena, come stai? Ho visto il tuo sito e la bellissima foto con la tua bimba. Complimenti. Sono la prof di francese.
Françoise.

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 07:38

Cara Francoise! che piacere sentirti! Perdonami se ti rispondo con questo ritardo! Sono felicissima di averti qui, “nella mia casa golosa” e mi fa piacere averti fatto conoscere virtualmente la nostra piccola monella!!! Ti ringrazio moltissimo per il tuo pensiero! Quando vuoi venire a trovarci noi siamo qui! Anche Alessandro ne sarebbe felice! Un grande abbraccio!! A presto.

Reply
Mila 30 Agosto 2017 - 11:16

Spero che in vacanza con la tua principessina sia andato tutto alla grande….
Ho un terribile mal di testa questa mattina (ricordo di una notte insonne con sogni brutti e senza il mio principe azzurro), ma non potevo perdermi questa meravigliosa pizza!!!!
Complimenti ed un forte abbraccio

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 08:59

cara Mila! sì sono stata molto felice grazie! mi spiace che non sei in forma… cvome va oggi? baci

Reply
Lilli nel paese delle stoviglie 30 Agosto 2017 - 11:25

mammma mia già a leggere il titolo avevo la bava dalla fame, una signorissima pizza per addolcire il rientro! quest’ autunno cascasse il mondo dobbiamo vederci!

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:00

🙂 grazie cara Lilli! si per forza eh!!!!!

Reply
Bea 30 Agosto 2017 - 11:29

Mamma mia che ingredienti. Una concorrenza spietata al più famoso dei pizzaioli. Buonaaa sicuramente da provare. Buona giornata 🙂

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:00

😀 eeee magari!!! grazie carissima Bea!

Reply
Tatiana 30 Agosto 2017 - 11:57

Hai ragione! Pensa che, trascorsa l’estate, ogni settimana preparo la pizza per una cena di coccole e con poco riesco ad avere un buon pasto economico, facile da realizzare ed atteso da tutti con gioia… ed infatti stranamente in tale occasione nessuno si defila con impegni improvvisi!
Un abbraccio 🙂

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:01

😀 eheheh furbi eh! ciao cara Tati! piacere di risentirti! bacini

Reply
Ricettedacoinquiline 31 Agosto 2017 - 10:55

Mamma mia, Elena, è stupenda!! Complimenti, mi sta facendo venire l’acquolina in bocca in maniera esagerata *-*

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:01

🙂 grazie mille!!!!!

Reply
Fabio 31 Agosto 2017 - 13:17

Pensa che spesso, prima di partire è l’ultima cosa che mangiamo ed è la prima quando torniamo. 😀 Ma poi noi napoletani con la pizza abbiamo proprio un legame speciale!
Mi piace molto questa tua versione!

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:02

eh si, infatti! se rinasco chiederò di essere napoletana! 😀

Reply
zia consu 31 Agosto 2017 - 18:06

Siamo sempre in sintonia noi due! Anch’io appena rientro da un viaggio, impasto subito una bella pizza! Anche perchè di solito è il cibo che all’estero ci manca di più ^_^
Golosissima la tua farcia….non sai come ne vorrei un bello spicchi x merenda 😛

Reply
Elena Levati 2 Settembre 2017 - 09:03

infatti! e anche in italia non sempre ne trovi di buonissime e quindi…. un bacio grande carissima consu!a presto

Reply
Silvia Brisi 3 Settembre 2017 - 11:30

E come biasimarti?! Anche a me la pizza rimette in pace con il mondo!!
Ottima questa versione, decisamente sfiziosa!!
Ben rientrati!!
Un bacione!!

Reply
Elena Levati 6 Settembre 2017 - 12:15

grazie mille cara Silvia! 🙂

Reply
Claudia 3 Settembre 2017 - 11:53

Ciao carissima!!!!! rieccomi qui dopo oltre 1 mese di assenza.. ma ne avevo bisogno… spero tu stia bene!!! Quanto adoro la pizza.. spero nei prossimi mesi di poter rimettere le mani un pò in pasta.. spero di avere più tempo.. ma la sera torno sempre troppo tardi da lavoro..grrrr!!!!! Un abbraccione e buna domenica!!

Reply
Elena Levati 6 Settembre 2017 - 12:16

ciao carissima Claudia! sì, noi bene e vedo anche tu cara, rigenerata da quei posti bellissimi che hai visitato! un abbraccio a te e a presto!

Reply
Serena 5 Settembre 2017 - 00:40

bentornata Elena!! La pizza è un piatto ideale da fare dopo le ferie perchè richiede poco tempo e da il senso di una coccola gustosa proprio come accade in vacanza quando ci si concedono dei piccoli vizi. Potremmo dire che attutisce il trauma da rientro dalle vacanze!? Me la sto gustando con gli occhi perchè adoro sia la pizza che le melanzane e anche a me piace con il cornicione alto.E’ perfetta complimenti! Un abbraccio grande

Reply
Elena Levati 6 Settembre 2017 - 12:18

si diciamolo pure ! è verissimo! grazie cara Serena, un bacione e a presto! <3

Reply
tizi 7 Settembre 2017 - 18:12

non so immaginare una pizza più golosa di questa… con le melanzane fritte, il profumo affumicato e l’impasto ai creali deve essere una vera opera d’arte! me ne servirebbe una bella fetta ora come comfort food per affrontare il benedetto rientro 😉
un abbraccio cara! buona serata!

Reply
Elena Levati 8 Settembre 2017 - 10:57

grazie Tizi cara! allora ti auguro un goloso rientro mentre te ne spedisco virtualmente un bel trancio! 🙂

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come tratto i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: