Per me che sono intollerante all’aglio, questo piatto è un divieto assoluto!

Mio malgrado, pur adorando il suo profumo e il suo aroma, per salvaguardare il mio stomachino, ho potuto gustare solo la parte destra di questo risotto, quella non toccata dalla bagna caoda. Ma per il mio Ale, e per tutti quelli che per loro immensa fortuna possono mangiare in serenità l’aglio, questa ricetta è da provare!

Devo ammettere che non è facile ideare un piatto bilanciandone il gusto senza poterlo assaggiare, ma a giudicare dalla faccia di chi ne ha fatto la prova per l’approvazione, mi sento di dichiarare l’esperimento ben riuscito!

Questa volta vi dovrete fidare del giudizio del mio Ale che, elevato a veste di mio assaggiatore ufficiale, ha definito il connubio di sapori “un viaggio di gusto dalla terra al mare”.

Lo approviamo? 🙂

RISOTTO EXPRESS NELLA PENTOLA A PRESSIONE CON PORRI, SBRINZ E BAGNA CAODA


Livello: facile Tempo: 20 minuti Dosi: 2 persone


Ingredienti:

  • 150 gr riso vialone nano,
  • 2 porri,
  • 1 cipolla,
  • 2 carote,
  • 2 cucchiai di sbrinz grattugiato + un pezzetto intero,
  • 1/2 bicchiere di vino bianco,
  • bagna caoda (in vasetto),
  • olio evo,
  • sale,
  • pepe,ù
  • burro.

Preparazione:

  1. Lavate i porri, tagliate via la parte verde e mettetela in una pentola insieme alle carote raschiate e alla cipolla. Coprite di acqua, salate e fate il brodo.
  2. Tagliate la parte bianca dei porri a rondelle sottili e fatele soffriggere per 5 minuti in una noce di burro e in un cucchiaio di olio nella pentola a pressione. Salate, pepate e aggiungete il riso.
  3. Fatelo tostare per 3 minuti a fuoco vivace poi bagnate con il vino e fate evaporare.
  4. Aggiungete 300 gr di brodo caldo, coprite con il coperchio e alzate la fiamma al massimo. Attendete il fischio, abbassate la fiamma al minimo e calcolate 6 minuti di cottura.
  5. Stemperate due cucchiai di bagna caoda con un poco di brodo e dividetela nei due piatti.
  6. Affettate anche un po’ di sbrinz con il pelapatate in modo da ottenere delle scagliette sottili che userete per la decorazione.
  7. Spegnete la fiamma, fate raffreddare subito il fondo della pentola a pressione sotto acqua corrente in modo che tutto il vapore sfiati più velocemente.
  8. Aprite il coperchio, unite al risotto una noce di burro e lo sbrinz grattugiato.
  9. Mantecate e regolate di sale e pepe.
  10. Servite il risotto caldo e morbido nei piatti con la bagna caoda, decorate con qualche scaglietta di sbrinz e, volendo, con qualche nastro di porro (la parte verde usata per il brodo strizzata e attorcigliata).

 

RISOTTO EXPRESS IN THE PRESSURE COOKER WITH LEEKS, SBRINZ CHEESE AND BAGNA CAODA


Level: easy Time: 20 mins Serves: 2 people


Ingredients:

  • 150 gr rice vialone nano,
  • 2 leeks,
  • 1 onion,
  • 2 carrots,
  • 2 tablespoons grated sbrinz cheese + a piece whole,
  • 1/2 glass of white wine,
  • bagna caoda,
  • evo oil,
  • salt,
  • pepper,
  • butter.

Preparation:

  1. Wash the leeks, cut away the green part and put it in a pot with carrots and onion. Cover with water, add salt and make a broth.
  2. Finely slice the white part of the leeks and brown them for 5 minutes in a knob of butter and a tablespoon of olive oil in the pressure cooker. Add salt, pepper and add the rice.
  3. Let it toast for 3 minutes then add the wine and let evaporate.
  4. Add 300 gr of hot broth, cover with the lid and raise the heat to high.
  5. Wait for the whistle, lower the heat to a minimum and calculate 6 minutes of cooking.
  6. Soften 2 tablespoons of bagna caoda with few broth and divide it into 2 plates.
  7. Slice sbrinz cheese with peeler to get thin flakes that you will use for decoration.
  8. Turn off the heat, let cool the bottom of the pressure cooker under running water so that all the steam vents faster.
  9. Open the lid, soften risotto with a knob of butter and the grated sbrinz cheese. Stir and add salt and pepper.
  10. Served hot and soft risotto in dishes with bagna caoda and decorate with sbrinz cheese flakes and a leek strip.

68 comments

imma 31 Gennaio 2014 - 07:15

E’ proprio un risotto fantastico mia cara mi piace da matti al combinazione degli ingredeinti e anche la foto è favolosa!!baci

Reply
Pattipa 31 Gennaio 2014 - 07:19

Elenina, ma a casa tua si mangia proprio bene… buonissimo!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:50

🙂

Reply
panelibrienuvole 31 Gennaio 2014 - 07:34

Invece per me che adoro l’aglio questo piattoè un invito a nozze! E quanto è buona la bagna caoda?! Bravissima!! 🙂

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:50

grazie!!!:)

Reply
cucinaincontroluce 31 Gennaio 2014 - 07:35

Facciamo così: io ti cedo lo sbrinz perchè sono intollerante e tu mi cedi l’aglio, del quale sono golosissima!!! Buono, buonissimo….anche se non amo il classico risotto all’italiana e preferisco mangiare il riso ben sgranato, ma lo asseggerei molto volentieri…
Ciao, Tatiana

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:51

ok! Affare fatto! 😀

Reply
viaggioeassaggio 31 Gennaio 2014 - 07:54

Questa ricetta mi ispira moltissimo. ..bravissima. buona giornata.

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:51

grazie!

Reply
justhermione 31 Gennaio 2014 - 08:21

brava come sempre tesoro…! :*

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:51

🙂 grazie cara!

Reply
Arianna 31 Gennaio 2014 - 09:54

Wow che descrizione idilliaca ha fatto! Sai che non avevo idea si potesse essere intolleranti all’aglio, sai?

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:52

eh…invece…. purtroppo…. 🙁

Reply
Mila 31 Gennaio 2014 - 10:06

Con la bagna cauda? Io ho lontanisssssimi ricordi!!! Abbinamento strano, ma poi vedo sempre che sono fantastici i tuoi piatti!!!
Ops dimenticavo Buon week end

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:52

grazie Mila! abbinamento strano ma davvero buono! fidati! 😉

Reply
Claudia 31 Gennaio 2014 - 10:48

Ricchissimo di sapore il tuo risotto.. gnamm mi hai fatto venire fame.. smack e buon w.e. 😀

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:53

grazie!!!

Reply
Ricami di Pastafrolla 31 Gennaio 2014 - 11:06

Elena ma che bellissima ricetta, e in più sei stata veramente brava se come dici tu non hai nemmeno assaggiato, noi ci fidiamo ciecamente del tuo Ale, ma vista la bontà del piatto, quasi quasi lo riproviamo anche noi!! Un bacio MANu

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:54

sì, il vostro parere autorevole mi serve! 😀 bacioni

Reply
veronica 31 Gennaio 2014 - 11:10

Io mi fido del tuo assaggiatore gia’ a vederlo mi sembra delizioso.Trovo che l’ unione dei sapori sia perfetta. Brava Elena buon fine settimana. <3

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:54

grazie cara Veronica! 🙂

Reply
la Greg 31 Gennaio 2014 - 12:24

Ci fidiamo senza dubbio del giudizio del tuo assaggiatore ufficiale!!! Io però faccio come te e mi mangio la parte senza bagna caoda.

Bacioni tesoro e buon weekend

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:54

😉 brava! bacini

Reply
Simona 31 Gennaio 2014 - 12:33

Elena sai che ho visto questo risotto stamattina alle 8 prima di entrare in ufficio e da allora continuo a pensare quanto dev’essere buono??:) Porri e sbrinz li adoro è la bagna caoda è meravigliosa!!!!!!! Un bacione e buon weekend!!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:58

🙂 Grazie!!!!

Reply
Piatticoitacchi.wordpress.com 31 Gennaio 2014 - 13:25

La ricetta è meravigliosa. Pur non amando le acciughe vado matta per la bagna cauda. Ma ciò che mi ha più colpito e faro prestissimo è il risotto nella pentola a pressione! Ne avevo già sentito parlare, ma ancora non mi sono ancora cimentata. Ora lo farò prestissimo!
Bacioni e buon weekend!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:57

Per me è comodissimo e rapido, e se calcoli bene il peso dell’acqua viene perfetto! 🙂

Reply
m4ry 31 Gennaio 2014 - 13:36

ECCO…volevo dire che la prossima volta puoi contare su di me per l’assaggio..meraviglioso !
Ti abbraccio

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:58

ahahaha ok! 🙂

Reply
zuccherando 31 Gennaio 2014 - 13:44

oh che bel piattino!! Con e senza bagna caoda!!!! E le foto…sempre splendide! Mi fanno pensare alle giornate di sole!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:58

Grazie, sei gentilissima!

Reply
lapetitecasserole 31 Gennaio 2014 - 13:54

Buongiorno Elena, non so per ammirarti di più per il mitico risotto che hai preparato, o per aver cucinato qualcosa senza poterlo assaggiare… é una cosa che richiede un’enorme forza di volontà, che con il mestolo in mano é difficile avere!
p.s un alternativa allo sbrinz nel caso non lo trovassi?

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:56

🙂 Grazie in entrambi i casi!
alternativa potrebbe essere un parmigiano reggiano stagionatissimo oppure un formaggio dal sapore comunque deciso! Ci sono dei formaggi tipici li? Sono curiosa! 🙂 bacioni e buon inizio settimana

Reply
lapetitecasserole 3 Febbraio 2014 - 14:03

ok, grazie mille me lo annoto. Formaggi ce ne sono moltissimi, soprattutto caprini. Essendo un paese fatto di immigrati “posto che vai, formaggio che trovi” quindi c’e di tutto, ma prevalentemente formaggi francesi. La rarità é lo stracchino, arriva solo in un paio di posti, il giovedì e costa quasi 10 dollari!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 14:28

urca!!! devi centellinarlo allora! 🙂

Reply
Terry 31 Gennaio 2014 - 14:17

Condivido il no all’aglio ma per gusto, non lo sopporto proprio!! Io lo uso per profumare e poi lo tolgo. Quando mi capita di mangiare qualcosa con dentro l’aglio a pezzi me ne accorgo subito, infatti la Bagna cauda non fa proprio per me. Mi vengono i brividi solo a pensarci. Però so benissimo che ci sono moltissime persone che la adorano. Potrei rifarmi il piattino, così come l’hai mangiato tu. 😉

ps Come stai oggi tesorino? Un bacione

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 09:59

però ha un profumino…. 🙂 ps: oggi ancora non sto per niente bene sai?

Reply
Terry 3 Febbraio 2014 - 15:59

Ancora? Cara la mia Zuccherina! Cerca di prenderti cura di te tesoro. ♥

Reply
Berry 31 Gennaio 2014 - 15:30

Io non sono intollerante ma non lo digerisco per niente…per cui mi fido di lui ma gusto con te la parte “mangiabile” 🙂 Un bacione e buon fine settimana tesoro!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:07

🙂 grazie gioia!

Reply
edvige 31 Gennaio 2014 - 17:17

Io posso mangiare tutto e da risottara preso nota in pol position. Buona fine settimana-

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:08

😀 ok!!!!!

Reply
susy 31 Gennaio 2014 - 18:12

Che peccato non poter mangiare l’aglio…anche se sinceramente io la bagna caoda non l’ho mai mangiata. Non si può avere fatto tutto nella vita! Buonissimo risotto. A presto e buona serata Susy

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:08

se ti piace l’agio e le accighe credo proprio che incontri molto i tuoi gusti! per altro, secondo me, con la ricotta ci sta benissimo… 😉

Reply
Terry 31 Gennaio 2014 - 20:10

La bagna cauda l’abbiamo fatta con una mia cara amica torinese anni fa… Buonissima ma strong… Ci vuole una tantum… Se no tutto quell’aglio stronca anche me che lo amo!
Interessante quest’abbinamento ad un risotto!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:09

😀 ahahaha infatti!!! Grazie Terry!

Reply
Maurizia. Le Ricette per gli Amici del Pozzo Bianco 31 Gennaio 2014 - 20:27

Ricetta molto interessante ; un risotto molto saporito ….. e presentazione come sempre impeccabile!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:09

Grazie Maurizia!

Reply
Ros 1 Febbraio 2014 - 10:18

Non sapevo che fossi proprio intollerante all’aglio, stellina! A me non piace assolutamente sotto i denti, idem se il sapore è troppo deciso e se lo soffriggo lo tolgo subito ma è solo una questione di gusto. Sempre bellissimi i tuoi piatti!! Un bacino, tesoro, e buon fine settimana!! <3

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:11

grazie Ros!! purtroppo sì ahimè 🙁

Reply
patrizia 2 Febbraio 2014 - 06:04

Mai fatta la bagnacauda , amo l’aroma dell’aglio e quindi potrei provre, mi presti il tuo Ale come assaggiatore?
Sei bravissima a preparare senza assaggiare!
Un abbraccio
Buona domenica
Patrizia di Cucina con Dede

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:12

no no no 😀 Grazie mille Patrizia!!! A presto!

Reply
Paola 2 Febbraio 2014 - 15:35

Si capisce che lo approviamo….senza neanche assaggiare….
Certo che essere intolleranti all’aglio, in un contesto in cui la tradizione culinaria ne fa un uso omnipervasivo, dev’esser una gran scocciatura….meno male che tu sai come aggirare il problema…
Un abbraccio!!!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:13

🙂 Grazie!!!!!

Reply
Astrid 2 Febbraio 2014 - 22:02

Ciao Elena, sono tornata ieri sera da Torino, più precisamente da Pollenzo (vorrei dedicare un post il prima possibile sull’ Unisg, ma questa è un’altra storia) però ho detto tutto questo perché…a si perché nell’albergo, in cui ho pernottato, ho mangiato un antipasto di peperoni e bagna caoda. Ho avuto così l’opportunità di assaggiarla per la prima volta!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:13

e che ne pensi? Tu pensa che io le uniche due cose che non posso mangiare sono proprio aglio e peperoni! 😀

Reply
Astrid 3 Febbraio 2014 - 12:10

Mi è piaciuta tantissimo e poi stranamente il sapore dell’aglio mi piace. Di solito in che preparazioni viene usata la bagna coada?

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 12:51

in abbinamento a pesce, carne, formaggi o verdure crude o cotte. è molto versatile in realta!

Reply
Astrid 3 Febbraio 2014 - 13:00

Grazie cara buono a sapersi devo elaborare qualche ricettina allora!

conunpocodizucchero 4 Febbraio 2014 - 15:12

le aspetto! 😉

Claudia 2 Febbraio 2014 - 23:20

Anche io ho un’intolleranza all’aglio.. A piccole dosi però lo mangio, ma è un’intolleranza abbastanza leggera! Questa ricetta mi ricorda quanto è bello cuocere i risotti.. una cosa che ultimamente ho un po’ perso ma che mi piace tantissimo:)
:** a presto!!!

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:14

anche la mia è leggera però è fastidiosa… grazie Claudia! bacioni

Reply
Angela 3 Febbraio 2014 - 10:12

Ciao Elena, questo risottino sarà pure express ma io lo trovo anche molto chic! Sai che non ho mai provato la bagna cauda?….quasi mi vergogno visto che a me l’aglio piace e come :). Un saluto e buona settimana 🙂

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:16

allora è tuo Angela! 🙂 buona settimana a te

Reply
(ildeborino) Busy Bee 3 Febbraio 2014 - 11:02

Risotto nella pentola a pressione: mai fatto! Eppure dovrò provare no? Questa tua ricetta mi piace, qui la bagna caoda è “vietata” a causa delle acciughe che mio marito odia, ma il risotto sembra veramente delizioso. Mi procuro i porri e mi lancio!!!
^_^

Reply
conunpocodizucchero 3 Febbraio 2014 - 11:16

devi!!! Lanciati! cadi sul morbido ti assicuro! 🙂 bacioni

Reply
Dani 4 Febbraio 2014 - 13:52

Stavo perdendo questo risotto, cosa imperdonabile perchè mi piacciono tantissimo i porri!
Baciotti

Reply
conunpocodizucchero 4 Febbraio 2014 - 15:28

Lo so che ami i porri…ho dei vaghi ricordi di quiches che ci accomunano.. 😉 bacioni bella mia!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito web usa i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Penso che per te sia OK! Se vuoi sapere come trattio i tuoi dati e la mia politica sui cookies vai al tasto "leggi di più..." Accetto Leggi di più...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: