Mio marito non mangia i dolci alla frutta! E questo è gravissimo!!!!

Lo so, non avrei mai e poi mai dovuto sposarlo, ma… ci ho pensato ma non mi sembrava una ragione sufficiente per annullare le nozze. Insomma mi tocca.

Ma dico io, vi pare possibile??? A me lo dice? Con che coraggio? Io che adoro i miei alberelli di frutta, io che la metto dappertutto e ne mangio a quintalate, io che amo sperimentare sempre nuovi dolci belli fruttosi! E’ un affronto!

Beh, ma non mi arrendo mica! Non ci penso proprio, e allora, come mi ha insegnato proprio lui, devo cercare di portarlo a dire che in realtà i dolci alla frutta non solo gli piacciono, ma ne va addirittura pazzo! Sì lo so che è un’impresa non facile, ma armata della buona volontà di una sposina fresca fresca e soprattutto della convinzione che io letteralmente ADORO i dolci alla frutta e che quindi continuerò a sformarne di nuovi, ce la posso fare! Certo bisogna andarci con i piedi di piombo, adagio adagio, partendo da quello che piace a lui e mischiandolo con quello che mi piacerebbe gli piacesse.

Fu così che, qualche giorno fa, sul blog di Terry ho visto una torta meravigliosa che mi ha fatto venire l’acquolina in bocca solo leggendo il titolo: ciambella di uva e pere alla birra. Magnifico! A lui piacciono tanto le torte “panose” e soprattutto gli piace la birra; avevo uva e pere a volontà, mi dico: “perfetto”.

Poi però, sarà che sono proprio innamorata, mi ha fatto tenerezza il pensiero che si trovasse davanti ad una specie di truffa : la vede lì una bella ciambellona, panosa pronta per essere addentata… e dentro c’era una sorpresa decisamente troppo fruttosa! E per di più con la cannella che davvero non può vedere…

Allora ho pensato fosse meglio partire davvero con i piedi di piombo e metterci un solo frutto, le pere, e neanche in abbondanza e sostituire la cannella con lo zenzero che invece, per fortuna, gli piace tanto.  Mi dico che è meglio partire bene, dal basso, per poi poter davvero arrivare con successo ad una escalation dolce e alla frutta! E magari anche alla cannella un giorno! Ma non voliamo troppo in alto, per ora mi accontento.

E vi dirò: è andata proprio bene! Se la sta mangiando fetta dopo fetta con gusto. Una bella soddisfazione!

Grazie Terry per l’ispirazione e la ricetta!

TORTA MORBIDA DI PERE ALLA BIRRA


Ingredienti:

70 gr burro morbido, 100 gr zucchero, 3 uova, 180 gr farina, 3 pere kaiser, un cucchiaio di zenzero in polvere, 100 gr birra, 1/2 bustina di lievito.

Preparazione:

Montate a crema il burro con lo zucchero per una decina di minuti, unite lo zenzero e un uovo.

Lavorate ancora l’impasto con le fruste, poi aggiungete la farina, mescolate, le altre uova, una per volta e lavorate ancora.

Unite la birra, il lievito e in ultimo le pere tagliate a dadini.

Cuocete in forno già caldo a 180 °C per 45 minuti.

7 comments

Terry 8 Ottobre 2010 - 17:08

Stupenda!!! ora sono io ispirata all’idea di pere e zenzero!!!
grande tortona ….a piccole dosi pian piano lo abitui dai!:)
bacioni grandi!

Reply
francina 9 Ottobre 2010 - 23:10

una fettina anche per me Ele….

Reply
accantoalcamino 10 Ottobre 2010 - 02:58

Anche il mio odia la cannella (purtroppo anche lo zenzero :-() ma sono riuscita a fargli mangiare qualcosina con zenzero e cannella..però senza dirglielo 😉 Ah gli uomini 🙂 Tu continua a sfornare..ci pensiamo noi a “smaltire le scorte.

Reply
gaia 12 Ottobre 2010 - 08:38

perfetto, al via la campagna “uomini-pro-frutta”
ovviamente ti sostengo moralmente, non ho questo problema perchè il mio fidanzato mangia qualsiasi dolce e a volte la sua fantasia mi mette ansia perchè mi inventa di quelle combinazioni che vorrebbe che poi realizzassi, ma davvero non sarebbero commestibili!

Reply
conunpocodizucchero 12 Ottobre 2010 - 09:08

Gaia: però che bello avere un sostegno così! E’ uan sfida continua cercare di produrre quello che la sua mente gli dice! Mi piace! Mi sembra un buon pretendente! 😉

Libera: ma come faccio a non dirgli che c’èla frutta? si vede e si sente troppo!! Tra l’altro il secondo esperiemnto non è andato molto bene, ma in effetti era un po’ troppo fruttoso! Racconterò in uno dei prossimi post!

Terry: grazie! Ispiriamoci, ispiriamoci!!!! Dà sempre buoni frutti!

Francy: tresoro mio, quando vuoi venire a casa mia qualche cosa te lo tiro fuori giuro!

Reply
Sarah 15 Aprile 2012 - 15:14

mmmm…. l’ho appena fatta, ne ho mangiate già due fette ed è BUONISSIMA! grazie!

Reply
conunpocodizucchero 17 Aprile 2012 - 15:23

Grazie a te Sarah! Sono molto felice!

Reply

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: